Depressione psicotica: cos’è, cause e come si cura

Esplora la depressione psicotica: scopri cos'è, cause e opzioni terapeutiche disponibili.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
depressione psicotica

Anche se spesso si parla di depressione come un’unica malattia, esistono diversi tipi di depressione, come ad esempio la depressione post partum (che a sua volta si identifica in più varianti) e la distimia (la cosiddetta “depressione persistente”).

In questo articolo parleremo invece della depressione psicotica.

Cos’è la depressione psicotica?

La depressione psicotica è un particolare tipo di disturbo dell’umore in cui i sintomi tipici della depressione maggiore si intrecciano con i sintomi della psicosi.

Definiamo prima l’una e poi l’altra.

Il disturbo depressivo maggiore o depressione clinica (DDM), è un disturbo dell’umore, caratterizzato da un intenso e persistente stato di tristezza e da perdita di piacere nello svolgere attività. Esistono diverse forme di depressione maggiore, come quella catatonica e quella melanconica.

I sintomi associati alla depressione maggiore sono:

  • intenso senso di vuoto;
  • forte disperazione;
  • insoddisfazione;
  • solitudine.

Si possono sperimentare anche sentimenti di colpa e inutilità. Nella depressione psicotica, questi sintomi sono affiancati da quelli della psicosi.

Cos’è la psicosi?

La psicosi è una condizione mentale in cui la persona non riesce più a percepire e interpretare la realtà per quella che è. La psicosi, infatti, causa sintomi come allucinazioni e deliri ed è una condizione psichiatrica.

Come si manifesta una crisi psicotica? I sintomi

I sintomi principali della psicosi, generalmente, sono:

  • allucinazioni, che coinvolgono tutti e 5 i sensi;
  • deliri, che consistono nell’avere pensieri e/o fantasie non aderenti alla realtà;
  • incapacità di riconoscere di essere malati.

Questi possono presentarsi in aggiunta ai sintomi associati alla depressione.

Come si manifesta una crisi psicotica? I sintomi

Depressione psicotica: la diagnosi

La diagnosi della depressione psicotica segue i criteri del Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5). Secondo questi criteri, il disturbo depressivo maggiore è diagnosticato con la presenza di almeno 5 dei seguenti sintomi:

  • persistenza di stati depressivi o umore basso;
  • anedonia o incapacità di provare piacere;
  • sentimenti di colpa personale e di inutilità;
  • scarsa energia o mancanza di energia;
  • incapacità di concentrazione;
  • cambiamenti nell'appetito;
  • incapacità di stare fermi o, al contrario, rallentamento dei movimenti o dei pensieri;
  • problemi di sonno;
  • pensieri o sentimenti suicidi.

Quanto dura la depressione psicotica?

La diagnosi di disturbo depressivo maggiore richiede che questi sintomi siano presenti per almeno 2 settimane. È importante sottolineare che la psicosi è considerata un sintomo e non una diagnosi separata. In presenza di sintomi psicotici, come allucinazioni o deliri, la depressione può essere classificata come depressione psicotica.

Quanto dura la depressione psicotica?

La durata della depressione psicotica può variare notevolmente da persona a persona e dipende da diversi fattori, tra cui la gravità dei sintomi, la tempestività della diagnosi e del trattamento, e la risposta individuale alla terapia. In generale, la depressione psicotica può durare da diverse settimane a diversi mesi, ma in alcuni casi può persistere per periodi più lunghi, anche anni.

Prognosi

La prognosi dipende anche dalla causa sottostante della depressione psicotica. Ad esempio, se la depressione psicotica è causata da una malattia mentale sottostante come il disturbo bipolare o la schizofrenia, la gestione a lungo termine della condizione può essere necessaria per mantenere i sintomi sotto controllo.

Depressione psicotica: le cause

La depressione psicotica può avere diverse cause: psicologiche, fisiche e farmacologiche.

Cause psicologiche

  • schizofrenia;
  • gravi forme di depressione, di stress o di ansia;
  • disturbo bipolare.

Possono essere alla base di allucinazioni e deliri.

Cause fisiche

Alcune malattie che compromettono le normali funzioni cerebrali possono determinare episodi psicotici, come:

  • Alzheimer;
  • Parkinson;
  • sclerosi multipla;
  • epilessia;
  • disturbi metabolici;
  • disturbi neurovegetativi.

Cause farmacologiche

A seguito dell’assunzione di alcune sostanze presenti in alcuni tipi di farmaci e/o della somministrazione di sostanze come:

  • ecstasy;
  • metanfetamine;
  • acidi.
Depressione psicotica: le cause

Potrebbero insorgere episodi di natura psicotica.

Alcune persone soffrono di depressione dopo periodi molto intensi, come quello natalizio, scopri come mai succede la depressione post Natale.

Di depressione psicotica si guarisce

Come si cura la depressione psicotica? La depressione psicotica può essere trattata tramite una stretta collaborazione tra paziente-psicoterapeuta-psichiatra: la terapia infatti non è sufficiente in questi casi, ma i sintomi psicotici devono essere trattati da uno o una psichiatra.

Psicoterapia

Esistono diversi approcci psicoterapeutici che possono essere efficaci per la depressione psicotica, associati a una terapia farmacologica.

  • Cognitivo-comportamentale: si concentra sui comportamenti. Prevede protocolli ed esercizi pratici, anche da svolgere a casa, grazie ai quali è possibile iniziare a fare le cose in maniera diversa.
  • Psicodinamico: durante le sedute ci si focalizza sull’inconscio, sui sogni e sul passato, attraverso conversazioni molto introspettive, quasi dei “pensieri ad alta voce”, per individuare le forze che influenzano il nostro stato d’animo.
  • Sistemico-relazionale: tiene conto di come ci si relaziona, utilizzando diversi strumenti, come il genogramma e le domande circolari, che servono a risolvere i legami disfunzionali e a farci stare meglio come individui.

Se hai ritrovato un po’ di te in quello che hai letto, magari puoi pensare di aiutarti a curare la depressione psicotica facendo psicoterapia con noi: siamo un centro medico autorizzato di psicologia online

Tutto inizia con il desiderio di vivere una vita migliore. Noi possiamo sostenerti; Serenis è a un solo link di distanza.

Farmaci per la depressione psicotica

Esiste una categoria specifica per la psicosi: i farmaci antipsicotici. Questi hanno lo scopo di diminuire la frequenza degli episodi. I più utilizzati sono i farmaci antipsicotici convenzionali, che agiscono sui recettori della dopamina (uno degli ormoni che possono causare la psicosi).

Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli
DDDDomenico De Donatis
Domenico De Donatis
Leggi la biografia

Domenico De Donatis è un medico psichiatra con esperienza nella cura dei disturbi psichiatrici. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Parma, ha poi ottenuto la specializzazione in Psichiatria all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Registrato presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi di Pescara con il n° 4336, si impegna a fornire trattamenti mirati per migliorare la salute mentale dei suoi pazienti.

DsMDott.ssa Martina Migliore
Dott.ssa Martina Migliore
Leggi la biografia

Romana trapiantata in Umbria. Laureata in psicologia e specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ex-ricercatrice in Psicobiologia e psicofarmacologia. Visione pratica e creativa del mondo, amo le sfide e trovare soluzioni innovative. Appassionata di giochi di ruolo e cultura pop, li integro attivamente nelle mie terapie. Confermo da anni che parlare attraverso ciò che amiamo rende più semplice affrontare le sfide della vita.

FRFederico Russo
Federico Russo
Leggi la biografia

Psicologo e psicoterapeuta con 8 anni di Esperienza. Iscrizione all’Ordine degli Psicologi - Regione Puglia, n° 5048.

Laurea in Psicologia clinica e della salute, Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto S. Chiara.

Crede che la parte migliore del suo lavoro sia il risultato: l’attenuazione dei sintomi, la risoluzione di una difficoltà, il miglioramento della vita delle persone.