Come guarire dal narcisismo patologico

Il disturbo narcisistico di personalità (chiamato anche NPD) è un disturbo in cui le persone hanno un’opinione molto alta di se stesse, accompagnata da un intenso bisogno dell’ammirazione e dell’attenzione altrui.

La tendenza alla superiorità si somma a una mancanza di sensibilità nei confronti degli altri. Gli individui con un disturbo narcisistico hanno una grande considerazione di sé, esagerano le proprie capacità, così tanto da apparire presuntuosi. Credono di essere superiori e speciali, per questo sono convinti di avere diritto a un trattamento speciale e di dover essere soddisfatti in ogni loro richiesta.

Si aspettano dunque che anche le altre persone riconoscano il loro particolare status di esseri speciali e non accettano di essere messi in discussione, reagendo con rabbia. A ciò si accompagna la difficoltà di riconoscere necessità, sentimenti e desideri degli altri, mostrando totale indifferenza nei confronti dei bisogni degli altri.

Ad esempio un narcisista può pretendere di essere servito per primo e immediatamente da un cameriere al ristorante oppure di saltare la fila, mal tollerando di non vedere soddisfatti i propri bisogni immediatamente. Solitamente chi soffre di un disturbo narcisistico ha un alto livello di perfezionismo e pretende che ciò che lo circonda rispetti questi criteri.

L’NPD può causare problemi in molte aree della vita, tra cui:

  • lavoro
  • scuola
  • relazioni

Tuttavia, il disturbo può essere gestito con alcuni miglioramenti dello stile di vita e con la terapia.

Cos’è il disturbo narcisistico di personalità

Le persone con un disturbo narcisistico di personalità sono generalmente descritte come:

  • arroganti;
  • egocentriche;
  • esigenti di ammirazione.

Spesso hanno un’elevata autostima e sono convinte di essere superiori o speciali rispetto alle altre persone. Tuttavia hanno anche un forte bisogno di lodi e ammirazione e possono reagire male alle critiche.

I narcisisti tendono a percepire e descrivere in modo esagerato i loro traguardi e talenti, minimizzando quelli degli altri. Di solito considerano fondamentali il potere, il successo e la bellezza. In conseguenza di ciò, a volte possono venire coinvolti in comportamenti impulsivi, e sviluppare delle dipendenze come la dipendenza dal sesso o dal gioco d’azzardo.

Alcuni tratti del disturbo narcisistico possono apparire simili all’autostima e alla fiducia in sé stessi, ma è fondamentale sottolineare che non sono la stessa cosa. Le persone dotate di una sana autostima infatti sono generalmente umili, mentre quelle con NPD non hanno umiltà e si percepiscono migliori degli altri.

Per diagnosticare i disturbi mentale, medici e professionisti della salute mentale utilizzano il Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali (DSM-5), pubblicato dall’American Psychiatric Association. I criteri diagnostici DSM-5 per il narcisismo patologico includono alcuni tratti come:

  • un senso aumentato della propria importanza personale;
  • un bisogno costante di ammirazione e lode;
  • aspettativa di un trattamento speciale per via della superiorità percepita;
  • sensazione di essere “speciale” e unico;
  • assorbimento da fantasie di successo, potere, fascino e bellezza;
  • sfruttamento dei rapporti interpersonali a proprio vantaggio;
  • incapacità o riluttanza nel riconoscere i bisogni e i sentimenti delle altre persone;
  • un comportamento arrogante;
  • è spesso invidioso o pensa che gli altri lo invidino.

Anche se il DSM-5 presenta il disturbo narcisistico di personalità come un quadro omogeneo e unico, molti autori sostengono la presenza di alcuni sottotipo. Sostanzialmente esistono due forme diverse di narcisismo: il narcisismo overt e covert.

Narcisismo overt

Il narcisismo overt, denominato anche “grandioso”, viene riconosciuto con maggiore facilità. Si presenta con una manifesta ricerca di attenzioni e arroganza. Chi ne soffre risulta essere dominatore e affascinante nei confronti degli altri, con la tendenza alla manipolazione. I sintomi del disturbo sono ben visibili, dunque si può diagnosticare con facilità.

Narcisismo covert

Il narcisismo covert, detto anche “nascosto”, si caratterizza per una maggiore fragilità. Chi ne soffre è solitamente un individuo ipersensibile alla valutazione degli altri e inibito. Nelle relazioni sociali si dimostra timido e introverso. Tende ad essere orientato eccessivamente verso di sé, con idee di superiorità che non vengono manifestate.

come si cura narcisismo patologico

Cause e sintomi del narcisismo patologico

Il narcisismo patologico di solito compare nella prima età adulta. Generalmente le persone che soffrono di questo disturbo di personalità non riconoscono di avere un problema perché ciò va decisamente contro l’immagine che hanno di sé.

Ad oggi le cause dell’NPD non sono ancora state ben comprese. Si ritiene tuttavia che alcuni fattori ambientali e familiari possano influire sulla manifestazione di questo disturbo.

In particolare rappresentano fattori di rischio:

  • abuso o negligenza infantile;
  • eccessivo attaccamento dei genitori;
  • aspettative irrealistiche da parte dei genitori;
  • promiscuità sessuale;
  • influenze culturali.

Narcisismo e altre patologie, le relazioni

Le persone affette da un disturbo narcisistico di personalità spesso si rendono conto di avere un problema quando sviluppano degli stati depressivi che non riescono a sostenere. I fattori scatenanti delle crisi depressive sono legati a problematiche relazionali, al mancato riconoscimento nella sfera professionale o a un senso di insoddisfazione. Perdite o insuccessi possono sminuire l’idea di grandiosità, generando sia sconforto che vergogna.

Quando il narcisista diventa depresso può sviluppare anche altri disturbi concomitanti come:

Il test sul disturbo narcisistico di personalità

Un test può aiutare a diagnosticare il disturbo narcisistico di personalità. Si tratta del famoso test di Evans, una scala di valutazione dell’atteggiamento narcisistico presente in una persona. È composto da 101 affermazioni, divise in 20 aree, con 3 possibili risposte. Ovviamente il test non sostituisce la diagnosi accurata di uno psicoterapeuta.

Come guarire e curare il disturbo narcisistico

Come si cura il disturbo narcisistico di personalità? Il trattamento per l’NPD consiste principalmente nella psicoterapia. Non esistono farmaci per il trattamento della patologia, ma si possono utilizzare nel caso in cui si manifesta anche una forma depressiva.

Accanto alla psicoterapia può essere utile modificare il proprio stile di vita. In particolare si consiglia di:

  • evitare alcol, droghe e altre sostanze che innescano nei comportamenti negativi;
  • fare sport per migliorare l’umore almeno tre volte a settimana;
  • impegnarsi in tecniche di rilassamento, come meditazione o yoga, per ridurre lo stress.

Testimonianze

Esistono moltissime testimonianze legate a un disturbo narcisistico di personalità ed esempi riguardo questa patologia. Giovanni, ad esempio, racconta: “Passo ogni minuto della mia vita a interrogarmi su ciò che è giusto e ciò che è sbagliato per la mia immagine. Per colpa del mio disturbo ho rovinato la mia relazione e perso la donna che amavo. Ho deciso di iniziare a curarmi solo dopo che lei è fuggita e ha cercato di salvarsi per non essere manipolata”.

Sara invece svela come ha vissuto la sua relazione con un narcisista: “Descriveva i suoi problemi come fondamentali, mentre sminuiva oppure ignorava i miei. Quando stavamo insieme una mia amica morì: non solo non capì quanto fossi addolorata, ma si arrabbiò perché il giorno del funerale non ricevette abbastanza considerazione. Per lui i miei problemi di famiglia o di salute sono sempre stati insignificanti. Non ha mai perso occasioni per fare dei commenti pungenti su di me e per sminuirmi”.

guarire dal narcisismo patologico

Narcisismo: quando rivolgersi alla terapia psicologica

La terapia psicologica, come preannunciato, può essere utile per chi soffre di disturbo narcisistico della personalità. La psicoterapia può consentire di sviluppare delle interazioni positive con le altre persone e migliorare vari aspetti della vita.

Può aiutare il narcisista a:

  • migliorare la collaborazione con i colleghi;
  • mantenere le proprie relazioni personali;
  • riconoscere i propri punti di forza e il proprio potenziale, tollerando così fallimenti o critiche;
  • capire e gestire i propri sentimenti;
  • affrontare qualsiasi problema di autostima;
  • fissare obiettivi realistici per se stesso.

Poiché i tratti della personalità sono difficili da modificare, è fondamentale agire tempestivamente, rivolgendosi a dei professionisti qualificati. Su Serenis, ad esempio, è possibile trovare un supporto psicologico grazie a un team di psicoterapeuti online pronti a fornire nuovi strumenti per guarire dal disturbo narcisistico della personalità.

Scegliere uno psicologo: come fare

Una volta che hai preso la decisione di farti aiutare da uno psicologo, è importante scegliere quello giusto. Decisione difficile: ci sono diverse scuole di psicoterapia, diverse tecniche, e le recensioni online sono inutili perché tutte positive. Ma è proprio questo uno dei momenti più delicati: scegliere quello sbagliato può far fallire la terapia.

Ecco qualche consiglio per scegliere il percorso che fa per te:

  • Assicurati che sia uno psicoterapeuta certificato. Gli psicologi che non sono psicoterapeuti possono darti dei validi consigli, ma non possono proporti un percorso di cura.
  • Scegli qualcuno che non sia legato a parenti o amici. Devi sentirti tranquillo e aprirti completamente durante la terapia, e questo avviene meglio con professionisti che non sono connessi alla tua sfera di conoscenze.
  • Trova uno psicoterapeuta esperto in disturbo narcisistico della personalità. Per quanto tutti i terapeuti abbiano avuto una formazione completa, migliaia di ore di esperienza sul campo e una specializzazione sono garanzia di un percorso di successo.
  • Scegli qualcuno con cui entri in sintonia. Questo lo puoi sapere veramente solo provando una seduta, ma in fase di prenotazione puoi porre delle domande che ti aiuteranno a capire meglio se lo psicoterapeuta che hai scelto fa al caso tuo. Come sarà strutturato il percorso? Su cosa ci si concentrerà? Sono previsti esercizi e compiti a casa?

Una soluzione è Serenis, l’azienda che tra le altre cose cura anche questo blog. Serenis ha psicoterapeuti esperti in disturbo narcisistico della personalità; te ne assegna uno adatto alla tua situazione, con cui farai una prova gratuita e inizierai un percorso (e se per qualche motivo non entri in sintonia, puoi richiedere un terapeuta diverso con un clic). Ci sono però molti altri validi modi per trovare uno psicoterapeuta valido: per esempio puoi chiedere al medico di base o rivolgerti ad un consultorio nella tua zona. L’importante è fare il primo passo.

Bibliografia e approfondimenti

  • Caligor, E; Levy, KN; Yeomans, FE (May 2015). “Narcissistic personality disorder: diagnostic and clinical challenges.”. The American Journal of Psychiatry
  • Diagnostic and statistical manual of mental disorders: DSM-5 (5th ed.). Washington [etc.]: American Psychiatric Publishing. 2013.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.