Perché sono sempre triste senza motivo?

Cosa cambia tra tristezza e depressione? Scopri il significato della tristezza e come può essere un fattore predittivo della depressione.
Mi sento triste

La tristezza è un’emozione umana comune, ma quando diventa persistente e debilitante, può essere un segnale di un problema più profondo. Molte persone, quando si sentono tristi, si chiedono se il fatto di essere sempre tristi, senza un motivo apparente, sia sintomo della depressione. Questo interrogativo riflette la confusione e l’angoscia di coloro che affronta situazioni di tristezza persistente o di depressione.

In questo articolo, esploreremo le sfumature della tristezza, la sua relazione con la depressione e come superare i momenti tristi in modo efficace.

Vuoi parlarne con qualcuno di esperto?

Compila il questionario Serenis e scopri il terapeuta più adatto a te

Primo colloquio gratuito

Sedute online

Il servizio di psicoterapia meglio recensito in Italia

Inizia il questionario

Cos’è la tristezza? Un’emozione universale

La tristezza è una reazione emotiva naturale a eventi stressanti, perdite o delusioni nella vita. È normale sentirsi tristi di tanto in tanto, ma quando questa tristezza diventa costante e non correlata a eventi specifici, può diventare preoccupante. Molte persone si trovano a dire: “Mi sento triste dentro”, sperimentando una sensazione di vuoto o malinconia senza una causa evidente.

A volte ci sentiamo giù, e non conosciamo la fonte di questa infelicità. Ti senti triste, perso o spaventato e non sai qual è la causa di queste emozioni o come sistemare la tua vita. Non conoscere la causa di quel dolore e di quella tristezza può essere sconvolgente. Anche in questi casi è importante però ascoltare i propri sentimenti e accorgersi di una condizione di tristezza.

L’infelicità non appare “senza motivo”, c’è sempre un’origine a quella sensazione. Anche se non conosci la causa della tua tristezza, ci sono modi per aiutarti in questi momenti difficili.

Qual è la differenza tra tristezza e depressione?

È importante distinguere tra la tristezza temporanea e la depressione. Mentre la tristezza può essere una risposta normale a situazioni difficili, la depressione è una condizione medica complessa caratterizzata da sintomi persistenti che influenzano la vita nel quotidiano.

Ma come distinguere una tristezza passeggera da una condizione di depressione?

  • La depressione maggiore è una patologia caratterizzata da un profondo senso di disperazione e perdita di interesse per le attività solitamente piacevoli.
  • La depressione cronica invece, si manifesta con sintomi talvolta meno intensi, ma prolungati nel tempo.

Quando ci si trova a dire “mi sento depresso, o depressa”, si fa riferimento a una condizione che va oltre la tristezza occasionale.

Differenza tra tristezza e depressione

Perché mi sento triste? Le cause di tristezza

Andiamo ad analizzare alcune delle cause di tristezza più comuni:

  1. La depressione: la i sintomi della depressione sono molto tosti da gestire e possono portare a farci sentire tristi senza sapere come superare il momento difficile. In questo caso consigliamo di rivolgersi ad un professionista.
  2. Stai soffrendo da disturbo post traumatico: traumi passati possono generare delle ferite che fanno fatica a rimarginarsi e possono causare momenti di tristezza.
  3. Hai degli squilibri ormonali che causano la sensazione di sentirti triste, influenzando il nostro umore.
  4. Stai vivendo un momento stressante e una condizione di burnout: livelli di stress troppo alti possono causare un aumento dei livelli di cortisolo e provocare sbalzi d’umore e tristezza.
  5. Non vedi uno scopo in quello che fai: lavorare o vivere seguendo un obiettivo che non sentiamo nostro può, a lungo andare, farci perdere la bussola, e non sapere più dove stiamo andando.
  6. Hai appena vissuto la fine di un amore importante o un lutto: la rottura di relazioni importanti o la perdita di una persona cara possono causare momenti di profonda tristezza, dovuti al forte cambiamento e alla mancanza della persona.
  7. Le tue amicizie e relazioni sono dannose o insignificanti: avere amicizie e relazioni non appaganti è una delle cause di tristezza più comuni.
  8. Potresti soffrire di ansia, attacchi di panico, disturbi dell’umore, o altre patologie legate alla salute mentale.
  9. É comune sentirsi tristi durante il ciclo, la gravidanza o dopo aver partorito.

Mi sento sempre triste: potrebbe essere depressione?

L’infelicità e la tristezza sono una parte naturale della vita. Questi sentimenti potrebbero emergere per molte ragioni, e portare ad una perdita di interesse per le attività della vita. Ti senti bene e dal nulla inizi a piangere. Si tratta di tristezza o di sintomi di depressione?

Proviamo ad elencare di seguito alcuni segnali per capire se ti senti depresso:

  • Potresti sperimentare una perdita di interesse per le cose che una volta ti piacevano. Questo è un segno di depressione, così come molti altri possibili sintomi di salute comportamentale.
  • E non sottovalutare il fatto di stare meglio la sera, è una cosa che capita spesso con la depressione.
  • Un umore “basso” (se non trattato, e quindi cronico) potrebbe trasformarsi in depressione. È qualcosa di cui essere consapevoli e da monitorare attentamente per la tua salute mentale e il tuo benessere.
  • Un senso di ansia e di vuoto, condito da pessimismo e mancanza di speranze verso il futuro.
  • Facile irritabilità, sensi di colpa e sensazione di essere inutili.
  • Sintomi fisici come fatica, dolori senza motivo e problemi digestivi.
  • Problemi di concentrazione, memoria e decision making.

Se sei preoccupato di essere depresso, non farti prendere dal panico: molte persone soffrono di depressione ed è una condizione di salute mentale curabile. Quando esprimi i tuoi sentimenti, potresti sentirti meglio. Chiama un amico e raccontagli cosa stai passando, avere qualcuno che può ascoltare il tuo dolore è importante. Se preferisci parlarne con un professionista prova a contattare un terapeuta su Serenis, e svolgere il primo colloquio conoscitivo gratuito.

Se stai sperimentando pensieri di morte o suicidio invece, chiama il 112, o visita un pronto soccorso immediatamente. Puoi anche cercare aiuto presso il dipartimento di salute mentale della tua provincia per aiutarti a prevenire pensieri suicidi.

Scopri se hai i sintomi della depressione

Fa il test in 5 minuti e scopri il tuo livello di depressione

Test sulla Depressione

Mi sento triste e depressa/o: come affrontare la situazione?

1) Chiedi aiuto in terapia, e parlane con un professionista

Quando ci si trova a dire “Mi sento depressa, o depresso” regolarmente, è importante cercare aiuto professionale. La depressione può essere trattata con successo attraverso una combinazione di terapia e, in alcuni casi più seri, farmaci antidepressivi. Tuttavia, riconoscere di avere un problema è spesso la sfida più grande. L’apatia e la mancanza di energia che accompagnano la depressione possono rendere difficile prendere le misure necessarie per cercare aiuto.

Oltre al trattamento farmacologico, è essenziale adottare strategie di auto-aiuto e ricevere supporto emotivo. La terapia cognitivo-comportamentale è solitamente la più efficace nel cambiare i modelli di pensiero negativi che alimentano la depressione.

Mi sento depressa: come affrontare la depressione

2) Adotta uno stile di vita sano

Inoltre, la combattere la tristezza interiore può coinvolgere l’adozione di uno stile di vita sano, che comprende:

  • una dieta equilibrata;
  • esercizio fisico regolare;
  • un adeguato riposo.

3) Parla con le persone che ti sono più vicine

In momenti di tristezza o di depressione, è importante ricevere il supporto di persone a noi vicine per superare il momento no. Raggiungere e cercare il sostegno di amici, familiari e professionisti della salute mentale può fare la differenza nel percorso verso il recupero.

Parlarne con degli amici non farà scomparire i sintomi, ma aiuterà a farvi sentire il fardello della tristezza più leggero.

4) Provate a usare un po’ di senso dell’umorismo e ironia

L’ironia è una tecnica di coping comunemente utilizzata in terapia per casi di depressione, e funziona ottimamente anche per chi si sente triste.

5) Altre strategie per superare il sentirsi tristi

  • Ascolta la tua musica preferita.
  • Fai delle attività che ti piacciono, come leggere un libro, guardare un film, fare sport, uscire con gli amici, ricevere un abbraccio…

Come uscire dalla depressione o dai momenti tristi?

Combattere la depressione può sembrare una sfida scoraggiante, ma è possibile superarla con il giusto supporto e impegno. È importante stabilire obiettivi realistici e affrontare gradualmente i cambiamenti necessari per migliorare il proprio benessere emotivo.

É essenziale mantenere un dialogo aperto con il proprio medico o terapeuta e seguire attentamente il piano di trattamento prescritto.

Inoltre può essere utile l’impegno in attività che portano gioia e soddisfazione, la ricerca di modi sani per gestire lo stress e la pratica di tecniche di rilassamento come la meditazione o lo yoga.

Come uscire dalla depressione

Anche se il percorso verso il recupero può essere irregolare, con il tempo e la perseveranza è possibile uscire dalla depressione e riscoprire il piacere nella vita.

La psicoterapia online di Serenis per la tristezza e la depressione

Sia che tu stia vivendo un momento della vita in cui ti senti triste un po’ troppo spesso, o che tu soffra di una condizione più seria di depressione, questo studio dell’OMS spiega quanto sia comune, parlare con uno psicoterapeuta può aiutarti a sentirti meglio.

Se stai pensando di rivolgerti a uno psicologo online, potresti farlo con noi: siamo un centro medico autorizzato. Il primo incontro è gratuito, mentre ogni seduta successiva ha un costo di 55 €. Se scegli di acquistarne quattro, il costo complessivo sarà di 202 euro.

Fonti:

  • OMS – 2020 Depressione la malattia più comune. https://www.aifa.gov.it/-/allarme-oms-nel-2020-la-depressione-sara-la-malattia-piu-diffusa
  • HealthLine – Why am I sad for no reason? (2021) – Thimoty J. Legg, PhD, PsyD.

Ludovica Feliziani

Approccio:
Titolo di studio
Descrizione
Anima solare e (quasi) psicologa clinica, sono la blog manager di Serenis. Qui unisco il mondo della psicologia a quello del copywriting. Credo nell'importanza di imparare dagli errori, nella comunicazione aperta e nella condivisione, cuore di tutto ciò che faccio.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Domenico De Donatis

Medico Psichiatra

Ordine dei Medici e Chirurghi della provincia di Pescara n. 4336

Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Parma. Specializzazione in Psichiatria presso l'Università Alma Mater Studiorum di Bologna.

reviewer

Dott. Federico Russo

Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale e Neuropsicologo, Direttore Clinico di Serenis

Ordine degli Psicologi della Puglia n. 5048

Laurea in Psicologia Clinica e della Salute presso l’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale a indirizzo neuropsicologico presso l’Istituto S. Chiara di Lecce.

reviewer

Dott.ssa Martina Migliore

Psicologa Psicoterapeuta specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale

Ordine degli Psicologi dell'Umbria n.892

Psicologa e Psicoterapeuta cognitivo comportamentale, docente e formatrice. Esperta in ACT e Superhero Therapy. Membro dell'Associazione CBT Italia, ACT Italia e SITCC. Esperta nell'applicazione di meccaniche derivanti dal gioco alle strategie terapeutiche evidence based e alla formazione aziendale.