Cerchi un test sulla depressione?

Rispondi a questo quiz: è online è gratuito.

Sono solo nove domande, validate scientificamente.

Scopri subito il risultato del test sulla depressione.

Fai il test gratuito

Questa pagina è stata controllata da Domenico De Donatis

Psichiatra e direttore sanitario di Serenis.

Rispondi al test sulla depressione

Cos'è la depressione?

Per capirlo, partiamo dall'umore: il nostro stato d'animo "di base", che modifica il modo in cui percepiamo quello che ci accade. A differenza delle emozioni (come la gioia, o la paura), l'umore è meno intenso e meno legato ai singoli stimoli, anche se può essere influenzato da fattori come il sonno e l'alimentazione. Alcuni disturbi possono modificare l'umore in maniera così significativa da incidere negativamente sulla nostra vita – può succedere da bambini, adulti o adolescenti.

Quando si parla di "depressione", di solito ci si riferisce a uno di questi disturbi: il disturbo depressivo maggiore, anche noto come "depressione clinica", "endogena" o "unipolare. Ma ci sono molti altri tipi di depressione, che hanno caratteristiche diverse (come la depressione reattiva, o la distimia).

Fai il test gratuito

Si può guarire dalla depressione?

Puoi farcela

Molti disturbi dell'umore possono essere affrontati e superati con la psicoterapia e/o un trattamento farmacologico.

Un'icona di una videochiamata, che rappresenta le sedute psicologo online.

Dopo il test

Se vorrai potrai fissare un colloquio con un terapeuta che si occupa abitualmente di umore e depressione.

Nessun vincolo

Il colloquio sarà gratuito, in videochiamata e non ti obbligherà a prenotare delle sedute.

Fai il test gratuito

Test sulla depressione: le domande frequenti

Come faccio a sapere se ho la depressione?

Cosa succede se non si cura la depressione?

Come si chiama il medico che cura la depressione?

Il test sulla depressione è affidabile?

Il test sulla depressione è a pagamento?

Come si cura la depressione?

Qui trovi altri test clinici

Valgono le stesse raccomandazioni di cui abbiamo parlato: non sono pensati per auto-valutarsi. Se vuoi completarli, ricorda che non ti daranno una diagnosi, ma una semplice indicazione della presenza di eventuali sintomi.