Come capire se lo psicologo è quello giusto?

Per capire se lo psicologo è quello giusto, è importante ascoltare il proprio istinto, comunicare apertamente eventuali dubbi e valutare l'empatia e l'efficacia della terapia nel raggiungere gli obiettivi personali.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
come capire se lo psicologo è giusto

Andare in psicoterapia può rappresentare una scelta significativa, motivata da una molteplicità di ragioni. Affrontare un disturbo psicologico può essere uno dei motivi principali che ci spingono a prenderci cura di noi stessi e ad investire nella nostra salute mentale. Tuttavia, nel corso del nostro percorso terapeutico, potrebbero sorgere delle sfide e potremmo interrogarci se il professionista che abbiamo scelto sia veramente quello giusto, adatto alle nostre esigenze, e se sia un bravo psicologo o no. In questo articolo, esploreremo come capire se lo psicologo è quello giusto per noi, se la terapia intrapresa funziona e come procedere nel caso ci accorgessimo che non è la scelta più adatta.

Uno psicologo giusto fin dall'inizio

Una delle difficoltà che si possono riscontrare ancor prima di iniziare un percorso di psicoterapia è quella di individuare lo psicologo giusto. Non è semplice individuare il professionista adatto: ci sono diversi fattori da considerare. Innanzitutto è bene precisare che la relazione terapeutica è la base per il nostro percorso verso la guarigione. Studi hanno riscontrato che trovare qualcuno con cui entrare in sintonia incide profondamente sull'andamento del nostro percorso. Per questo motivo è importante anche come capire se lo psicologo è quello giusto. I nostri consigli per scegliere lo psicologo sono:

Consigli per capire se è un bravo psicologo ed è adatto a te
Verifica la sua formazione accademica e specializzazione nel trattare i problemi. Psicologo e psicoterapeuta non sono la stessa cosa, e fare terapia con l'uno o l'altro può rendere l'esperienza molto diversa.
Verifica la disponibilità e la flessibilità negli appuntamenti.
Scegli uno psicologo che soddisfi le tue esigenze senza compromettere la qualità dell’assistenza.
Confronta le tariffe e le politiche di pagamento e i costi dello psicologo.
Considera la modalità di trattamento offerta dallo psicologo (individuale, di coppia, di gruppo, ecc.).
Scegli uno psicologo che ti trasmette fiducia e con cui potresti sentirti a tuo agio.
Se lo psicologo che vuoi deve seguire un certo orientamento, verifica il suo approccio.
Infine per capire se è uno psicologo efficace e bravo, leggi le sue recensioni.

Piattaforme di terapia online come Serenis spesso offrono la possibilità di testare i propri sintomi compilando un questionario, per poi proporti i terapeuti che funzionano meglio per te.

Difficoltà e ostacoli nella terapia: lo psicologo è quello giusto?

Nel corso della vita, ci troviamo spesso a percorrere strade costellate da alti e bassi anziché da una traiettoria lineare diretta alla nostra meta desiderata. Questo rispecchia la complessità delle sfide che incontriamo lungo il cammino, riflettendo la natura dinamica della crescita personale e del percorso terapeutico. Infatti, è importante riconoscere che nel percorso con uno psicologo è normale affrontare ostacoli e momenti di difficoltà. Capire se lo psicologo è quello giusto pertanto non deve dipendere dalla velocità con cui otteniamo i risultati.

Infatti, questo non implica che il professionista non sia competente o che noi abbiamo un problema. Al contrario, numerosi studi condotti nel campo della psicologia confermano che il percorso di guarigione psicologica è spesso caratterizzato da fasi di progresso seguite da sfide e ostacoli. È proprio durante questi momenti di difficoltà che siamo chiamati a crescere e a imparare, favorendo una vera trasformazione personale. Pertanto è fondamentale mantenere viva la speranza e la resilienza anche nei momenti più difficili, incoraggiandoci a perseguire il nostro benessere emotivo con determinazione e fiducia nel processo terapeutico.

difficoltà a capire se lo psicologo è giusto

Difficoltà e ostacoli che puoi trovare nella psicoterapia

Tra le difficoltà più comuni in un percorso di psicoterapia, anche con un bravo psicologo, gli esperti includono:

  • resistenza al cambiamento: può manifestarsi quando i pazienti si trovano ad affrontare schemi di pensiero o comportamentali radicati;
  • affrontare emozioni intense: durante la terapia, è normale che emozioni intense, come tristezza, rabbia o paura, vengano portate alla luce in modo più evidente. Questo può provocare disagio e richiedere un sostegno per essere elaborate in modo costruttivo;
  • risolvere problemi complessi: alcuni pazienti possono trovarsi di fronte a problemi complessi difficili da superare, che richiedono tempo, pazienza e impegno costante;
  • ricadute: dopo aver fatto progressi, i pazienti possono sperimentare ricadute temporanee nei loro sintomi o nei loro comportamenti. Questo è normale e fa parte di ogni percorso di crescita.

Tuttavia oltre questi problemi, può capitare anche di chiedersi se lo psicologo è quello giusto. Infatti la relazione con lo psicologo può essere un terreno fertile per una serie di difficoltà, tra cui la fiducia e la comunicazione. Per trovare il terapeuta adatto, potresti considerare anche di approcciarti alla psicoterapia online, maggiormente flessibile e accessibile.

Come capire se lo psicologo è quello giusto?

Capire se lo psicologo è quello giusto per noi è una questione di grande importanza e richiede una valutazione attenta e approfondita della relazione terapeutica. È naturale sentirsi un po' incerti o insicuri riguardo a questa decisione, ma ci sono diversi segnali che possono aiutarci a capire se stiamo ricevendo il supporto di cui abbiamo bisogno. Potremmo considerare anche di interrompere il percorso di psicoterapia e cambiare lo psicologo.

Innanzitutto, è importante riflettere su come ci sentiamo durante le sedute. Ci sentiamo veramente ascoltati e compresi? Riusciamo ad aprire il nostro cuore senza paura di essere giudicati? Infatti, se vogliamo valutare lo psicologo giusto per noi, uno dei fattori chiave da considerare è proprio la sensazione di essere veramente compresi e ascoltati durante la seduta con lo psicologo. La capacità del terapeuta di dimostrare empatia e di offrire un ascolto attivo e non giudicante è fondamentale per creare un ambiente terapeutico sicuro e favorevole alla crescita personale. Quando ciò non avviene, e percepiamo segnali di mancata empatia o difficoltà nel comunicare, potrebbe essere il momento di considerare altre opzioni.

ascolto e empatia nella psicoterapia che funziona

Il ruolo della fiducia e della comunicazione

Determinare se lo psicologo che abbiamo scelto è quello giusto per noi va oltre l'ascolto attivo e l'empatia. Un elemento essenziale è la fiducia reciproca e la qualità della comunicazione che si instaura nella relazione terapeutica. Se ci accorgiamo di non sentirci pienamente soddisfatti su questi fronti, questo potrebbe rappresentare degli ostacoli significativi nel nostro percorso di guarigione e sviluppo personale.

E' altrettanto importante settare le nostre aspettative, pensare al perché fare psicoterapia e a cosa vogliamo risolvere, per non fare in modo che le aspettative siano irrealizzabili, per fare ciò è importante avere prima chiaro cosa può fare uno psicologo e cosa no.

La fiducia rappresenta un pilastro fondamentale all'interno della relazione terapeutica, consentendo al paziente di aprirsi e condividere liberamente le proprie esperienze e pensieri. Tuttavia, questa fiducia potrebbe non stabilirsi o incrinarsi nel corso della terapia, a causa di varie circostanze come esperienze passate o differenze di personalità. È importante affrontare questa questione con lo psicologo per trovare soluzioni appropriate.

Inoltre, anche la comunicazione tra paziente e psicologo è determinante per garantire una comprensione reciproca e una collaborazione costruttiva. Tuttavia, possono verificarsi difficoltà di comunicazione, che possono derivare dalla mancanza di chiarezza nel trasmettere informazioni, fraintendimenti o divergenze nel modo di interpretare determinati argomenti. Queste difficoltà possono ostacolare il processo terapeutico e rendere necessario un lavoro congiunto per superarle e ristabilire una comunicazione efficace.

fiducia e comunicazione per capire se uno psicologo è bravo

Come capire se la psicoterapia funziona ed è efficiente? 7 consigli

In definitiva, per aiutarti a capire se lo psicologo è quello giusto e abbiamo riassunto gli aspetti principali della relazione terapeutica che dovresti valutare e 7 preziosi consigli nella tabella seguente:

ConsiglioDescrizione
Ascolta il tuo intuitoSe hai dubbi sulla tua relazione terapeutica, è importante ascoltare il tuo istinto.
Comunica apertamenteEsprimi i tuoi dubbi e preoccupazioni al tuo psicologo in modo aperto e onesto.
Valuta l'empatiaRifletti su quanto il tuo terapeuta dimostri comprensione ed empatia nei tuoi confronti.
Analizza i risultatiConsidera se stai ottenendo dei benefici dalla terapia e se ti senti supportato nel raggiungere i tuoi obiettivi.
Osserva il processoPresta attenzione a come il tuo terapeuta gestisce i momenti di difficoltà e se è in grado di offrirti sostegno adeguato.
Esplora alternativeSe non sei soddisfatto della tua esperienza terapeutica, non esitare a cercare altre opzioni.
Non è un giudizio personaleCambiare terapeuta non significa che tu o il terapeuta abbiate fallito, ma semplicemente che la coppia terapeutica non è la più adatta.
Valuta il settingSe effettui terapia in studio o da casa, è importante verificare che il setting sia quello giusto per far sì che la terapia online funzioni.

Capire se lo psicologo è bravo e adatto a te potrebbe richiedere del tempo e un po’ di esplorazione. Potresti dover provare diverse opzioni prima di trovare quello che meglio si adatta alle tue esigenze e con cui ti senti veramente a tuo agio. Con Serenis, offriamo un servizio di colloquio gratuito con uno psicologo online, progettato appositamente per incontrare le tue esigenze. Questo ti permette di avere un primo incontro con uno psicologo online qualificato, valutare la tua compatibilità e decidere se vuoi impegnarti nella terapia. E se l’incontro non risulta soddisfacente, hai la libertà di cambiare terapeuta e esplorare altre opzioni senza alcun impegno.

Fonti:

  • Cirillo, Stefano, M. Selvini, and A. M. Sorrentino. "Entrare in terapia." Le sette porte della terapia sistemica. Milano: Raffaello Cortina Editore (2016).
  • Ginger, Serge, and Anne Ginger. La Gestalt. Terapia del «con-tatto» emotivo. Edizioni mediterranee, 2004.
  • Migone, Paolo. Terapia psicoanalitica. Seminari. Vol. 8. FrancoAngeli, 2004.
Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli
DDDDomenico De Donatis
Domenico De Donatis
Leggi la biografia

Domenico De Donatis è un medico psichiatra con esperienza nella cura dei disturbi psichiatrici. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Parma, ha poi ottenuto la specializzazione in Psichiatria all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Registrato presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi di Pescara con il n° 4336, si impegna a fornire trattamenti mirati per migliorare la salute mentale dei suoi pazienti.

DsMDott.ssa Martina Migliore
Dott.ssa Martina Migliore
Leggi la biografia

Romana trapiantata in Umbria. Laureata in psicologia e specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ex-ricercatrice in Psicobiologia e psicofarmacologia. Visione pratica e creativa del mondo, amo le sfide e trovare soluzioni innovative. Appassionata di giochi di ruolo e cultura pop, li integro attivamente nelle mie terapie. Confermo da anni che parlare attraverso ciò che amiamo rende più semplice affrontare le sfide della vita.

FRFederico Russo
Federico Russo
Leggi la biografia

Psicologo e psicoterapeuta con 8 anni di Esperienza. Iscrizione all’Ordine degli Psicologi - Regione Puglia, n° 5048.

Laurea in Psicologia clinica e della salute, Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto S. Chiara.

Crede che la parte migliore del suo lavoro sia il risultato: l’attenuazione dei sintomi, la risoluzione di una difficoltà, il miglioramento della vita delle persone.