La guida dei veri amici: Come essere un buon amico

Aggiornato il 20 ottobre 2021

Bambini che si abbraccianoFonte: unsplash.com

Quando eravamo bambini, sembrava che ci facessimo un nuovo amico ogni giorno; al liceo e all’università, possiamo fare amici che rimarranno amici per tutta la vita; da adulti, gli amici possono arrivare e scomparire con pochi amici di riferimento sempre presenti.

È importante avere amici in tutte le fasi della nostra vita. Possono avere uno scopo diverso man mano che si cresce, ma rimangono comunque importanti e sono qualcosa di cui abbiamo bisogno.Può essere difficile fare e mantenere amici man mano che si diventa più grandi, perché le nostre conoscenze, credenze, morali e sentimenti hanno un livello di sviluppo più alto, quindi qualcosa che non ci dava fastidio quando eravamo giovani può diventare una bandiera per gli adulti.

Ecco alcuni elementi sperimentati e veri per essere buoni amici:

Onestà

Quando nella vita vengono fuori cose che potrebbero non essere la scelta migliore o qualcosa di cui ti penti, devi essere in grado di parlarne con il tuo amico e lui dovrebbe fare lo stesso.Se dovresti uscire con il tuo amico e viene fuori qualcosa che preferiresti fare, comportati bene e dillo al tuo amico. Un buon amico capirà e si impegnerà a trarre vantaggio dall’opportunità.Se ti rivolgi al tuo amico e gli dici che sei arrabbiato e poi lo scoprirà, potresti danneggiare l’amicizia.

Fiducia

Se dici che farai una cosa e la seguirai in ogni modo o ci sarai sempre per il supporto o non dovrai piangere, sei un amico degno di fiducia.Se un amico ti dice qualcosa in confidenza e ti chiede di non dire nulla, devi tenerlo ben chiuso nella tua vaschetta cerebrale.Quando gli amici scoprono che sono fuori da qualcuno per qualcosa che doveva essere privato, questa informazione potrebbe essere la base per la risoluzione di quell’amicizia, gli amici devono sapere che tu manterrai le informazioni private e che sei una persona di parola.

ManiFonte: unsplash.com

Sostenere

Quando stai attraversando un momento difficile, è importante avere qualcuno a cui rivolgersi. Puoi avere un altro significativo che fa parte del tuo sistema di supporto, ma a volte hai bisogno di un buon amico che ti conosca bene e che sappia cosa dire e non dire.I buoni amici che fanno parte del tuo sistema di supporto devono essere onesti e affidabili.

Verità

Sia che si tratti di dire ai giovani che il vestito non va bene, sia che si debba uscire dall’imbarazzo, i buoni amici dovrebbero sapere quando si ha bisogno di sentire la verità e quando sarebbe meglio lasciar perdere.A volte vogliamo essere accontentati e vogliamo sentire quello che vogliamo sentire, ma a volte abbiamo bisogno di sentire la verità per andare avanti e superare la situazione.Molte volte non sentire la verità non è nell’interesse di nessuno e, anche se può essere difficile da sentire, è quello che serve.

AmiciFonte: unsplash.com

Buon ascoltatore

A volte non abbiamo bisogno di sentire consigli o storie, ma abbiamo bisogno di qualcuno che sia attento, un ascoltatore attivo che ascolti e ci ascolti può essere la migliore medicina.Quando si parla di problemi o sentimenti, si può giungere alla propria realizzazione su ciò che è stato detto, ma non sempre si ha bisogno di sentire il parere di qualcun altro su ciò che è successo, ascoltare e non interrompere la conversazione può essere una delle cose migliori che un buon amico può fare.

Comfort

Un buon amico che ti conosce bene conosce i tuoi gusti e le tue antipatie, sa cosa dire in ogni situazione… questo può essere di grande conforto quando si presentano situazioni difficili.A volte non c’è bisogno di dire qualcosa o di fare qualcosa… solo essere in tua presenza è un conforto.Un buon amico è come una grande coperta che avvolgi intorno a te per sentirti a tuo agio e protetto.

La risata

Ridere è la migliore medicina e ridere con un buon amico è ancora meglio. Fare battute private o battute pratiche di lunga durata …., avere lo stesso senso dell’umorismo… ridere senza piangere, sono tutte cose che sono ancora meglio con un buon amico.Si può pensare di guardare un film o uno spettacolo che si ritiene divertente con un buon amico. Associare questo senso di gioia e umorismo a un buon amico può dare un ricordo continuo del vostro amico ogni volta che guardate quel film o quello spettacolo e quando tornate insieme, discutere di quei ricordi divertenti vi riporterà ancora una volta quelle risate.

Confidente

Devi avere qualcuno a cui confidare speranze, sogni, segreti, pensieri stupidi. Di nuovo, puoi avere qualcuno di importante in cui confidare, ma a volte devi condividere qualcosa che non è appropriato condividere con il tuo partner.Non si tratta di nascondere qualsiasi cosa importante al partner o di confidargliela. Alcune cose devono essere presentate a qualcuno che sai che non ti giudicherà e che ti darà un consiglio se ne hai bisogno o resterà in silenzio se è necessario.

Compagno

Spesso è piacevole condividere viaggi, hobby, celebrazioni, attività… tutte le cose belle della vita… con qualcun altro. Se qualcuno si diverte a fare le stesse cose con te, anche se ha interessi completamente diversi, puoi condividere le esperienze.Essere introdotti a nuove cose è un ottimo modo per continuare ad imparare e crescere, quindi essere amici con interessi diversi è una buona cosa, avere cose in comune è qualcosa da cui si sviluppano nuove amicizie.

Nessun giudizio

C’è molto giudizio nella società di oggi; è importante avere un buon amico che ti accetta, ti ama e non ti giudica. Possono non essere d’accordo con le tue opinioni o azioni a volte, ma non giudicare è la chiave: puoi dire che sono rispettosamente in disaccordo e ti amo ancora.

Cose da fare con un buon amico:

*Mandare loro dei fiori senza motivo

*Pianificare un viaggio nel fine settimana

*Prendili e vai fuori a pranzo/cena

*Pianificare gli appuntamenti mensili con gli amici in anticipo, in modo che sia un appuntamento programmato

*Mandare una cartolina divertente senza motivo

*Fate un album fotografico di tutte le volte che avete avuto

*Mandare i palloncini al loro compleanno ogni anno

*Fare commissioni per loro mentre lavorano o sono in viaggio

Quando può essere il momento di finire l’amicizia:

Tossicità

A volte qualcuno che è un vecchio amico o un’amica con cui si chiude l’amicizia, diventa qualcuno con cui non si ha più un legame o con cui si può avere una sensazione di relazione tossica: tu puoi essere cambiato, o lui può essere cambiato; le cose possono accadere.Dovete condividere i vostri quarant’anni con persone che non sono più in grado di portare gioia o felicità nella vostra vita; possono essere persone che conoscete da molto tempo, ma se vi sentite stressati o infelici quando ogni casa parla con loro, può essere il momento di dire addio e passare del tempo con persone che portano positività e felicità nella vostra vita.

Se hai problemi con le tue amicizie, con il fare amicizia o con altre relazioni interpersonali, contatta un professionista qualificato per aiutarti.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).