body ▲ Select Parent Subselection ▼

Entomofobia: la paura degli insetti

Cos’è e come si manifesta la paura degli insetti, da cosa dipende e come fare per superarla e migliorare la qualità della propria vita
entomofobia

La paura degli insetti è una delle fobie più comuni tra la popolazione, ma quando questa raggiunge livelli estremi, può trasformarsi in una condizione clinicamente riconosciuta chiamata entomofobia (entomophobia), chiamata anche insettofobia.

Questa fobia, caratterizzata da un timore eccessivo e irrazionale degli insetti, può influenzare significativamente la vita quotidiana delle persone.

L’entomofobia in sé non è elencata come un disturbo specifico nel DSM-5, ma rientra generalmente nel più ampio contesto dei disturbi d’ansia.

Dall’evitamento di determinati luoghi al deterioramento del benessere psicologico, l’entomofobia può assumere forme che vanno ben oltre la semplice avversione agli insetti.

In questo articolo, esploreremo più approfonditamente la natura dell’entomofobia, esaminando i sintomi che la caratterizzano, le possibili cause alla base di questa paura intensa e le strategie di trattamento disponibili.

Significato di entomofobia: che cos’è la paura degli insetti

Quando parliamo di entomofobia, letteralmente, intendiamo un’intensa paura per gli insetti. Si tratta di un particolare tipo di disturbo psicologico che si associa in maniera stretta alla zoofobia, ovvero la paura degli animali, specifica per una particolare classe di esseri viventi.

È quindi qualcosa che va oltre il disgusto, che può riguardare un numero vastissimo di persone per via dell’aspetto così particolare degli insetti. Si tratta di una vera e propria reazione di paura che innesca variazioni intense a livello fisico e psicologico e può essere ristretta o meno a una o poche tipologie di insetti oppure abbracciarli tutti.

Etimologia di entomofobia

La parola “entomofobia” può essere analizzata dividendo il termine in due parti:

  • entomo“, deriva dal greco antico “éntomon,” che significa “animale insetto” o “insetto”;
  • fobia“, deriva dal greco antico “phóbos,” che significa “paura” o “timore”.

Entomofobia e altre fobie

Il termine “entomofobia” fa riferimento alla paura degli insetti in generale, tuttavia esistono termini specifici a seconda dell’insetto oggetto di fobia, come:

Significato di entomofobia: che cos’è la paura degli insetti

E altro ancora.

Vuoi iniziare il tuo percorso di psicoterapia adesso?

Compila il questionario Serenis e scopri il terapeuta più adatto a te

Primo colloquio gratuito

Sedute online

Il servizio di psicoterapia meglio recensito in Italia

Inizia il questionario

A differenza di altre fobie come:

La paura degli insetti non è rivolta verso una situazione specifica (essere amati, parlare in pubblico ecc.) bensì verso un oggetto specificogli insetti.

Tipologie di paura degli insetti

Le fobie specifiche possono assumere svariate declinazioni, in base alla persona che ne soffre.

Oltre a essere mirata verso specifiche tipologie di insetto, può anche riguardare peculiari situazioni. Ad esempio, ci sono persone che sono particolarmente spaventate dal ronzio degli insetti, o temono che possano infilarsi nelle orecchie.

Altri hanno paura di:

  • trovarsi degli insetti sotto le coperte
  • che gli insetti infestino la casa
  • che camminino loro addosso
  • di poter schiacciare uccidere degli insetti

Sintomi da paura degli insetti

Tra i sintomi da paura degli insetti più comuni e che possono presentarsi in chi soffre di entomofobia e si trova a contatto con l’oggetto fobico, ci sono tutti quelli normalmente associati agli attacchi di panico o all’ansia, come:

• tremori;
• tachicardia;
• sudorazione intensa;
• difficoltà respiratorie;
• oppressione toracica;
vertigini;
• nausea;
• sensazione di perdita di contatto con la realtà;
• gola secca;
• appannamento della vista;
• gambe molli;
• calo dell’udito;
• paura di svenire.

Sintomi da paura degli insetti

Ma anche:

• sensazioni immediate di paura o ansia anche solo al pensiero di un insetto;
• incapacità a controllare le proprie paure anche se si è consapevole della loro irragionevolezza;
• atteggiamento difensivo anche nell’evitare luoghi e/o situazioni in cui è possibile che ci siano insetti.

In più, la paura degli insetti nei bambini può generare anche delle vere e proprie crisi di pianto.

Sintomi e comportamenti che vanno a intaccare la qualità della vita di chi soffre di questa fobia, ma che possono essere superati con cure e percorsi terapeutici adeguati.

Test per l’entomofobia

Se pensi di soffrire di entomofobia, sottoponiti a questo test clinico standard composto da 10 domande per valutare la gravità della tua entomofobia (paura degli insetti).

Il tuo livello di ansia verrà descritto su una scala da 0 a 40.

Questo test è stato sviluppato dall‘American Psychiatric Association (APA) ed è utilizzato da:

  • psicologi clinici;
  • medici;
  • ricercatori.

Rispondi alle domande in modo onesto per ottenere una valutazione accurata della tua paura degli insetti.

Si consiglia di consultare un professionista della salute mentale per una valutazione più dettagliata e per discutere eventuali preoccupazioni legate alla tua entomofobia.

Test per l’entomofobia

Paura degli insetti: cause psicologiche

Come ogni fobia, anche la paura degli insetti ha cause psicologiche di vario tipo. Per esempio, la poca conoscenza di ciò che genera la fobia stessa. Questo fa sì che la paura degli insetti in psicologia si possa associare anche ad altre fobie, ad esempio, il timore dell’ignoto e di tutto ciò su cui non si ha un controllo reale, ma non solo.

Come molte altre fobie, anche la paura degli insetti può arrivare:

dall’infanzia, da una trasmissione diretta tra genitore e bambino/a. Una paura appresa, quindi, che si protrae nel tempo e fino all’età adulta;
come conseguenza a un’esperienza traumatica e/o negativa, che può generare una fobia verso ciò che l’ha generata;
in seguito a un trauma cranico o lesioni cerebrali che sono in grado di aumentare il condizionamento alla paura;
come associazione al timore di ciò che è sporco e che, quindi, può portare a malattie di vario genere.

Superare la paura degli insetti

Per risolvere l’entomofobia e quindi superare la paura degli insetti, infatti, è possibile intervenire con percorsi di psicoterapia mirati, che aiutino il o la paziente a valutare la reale pericolosità dell’oggetto della loro paura, andando a sostituire dei modelli di pensiero irrazionali con modelli realistici e nuovi.

Il trattamento terapeutico può anche aiutare il soggetto con entomofobia a stabilire obiettivi, azioni e scelte per riportare il benessere nella propria vita.

Superare la paura degli insetti

Psicoterapia per la fobia degli insetti

  1. Psicoterapia cognitivo-comportamentale

La psicoterapia cognitivo-comportamentale è molto utile per trattare tutti i tipi di fobia.

In particolare per l’entomofobia i terapeuti aiutano la persona che soffre di fobia degli insetti ad esaminare i suoi pensieri e le sue convinzioni negative sugli insetti al fine di modificarli.

Imparare a pensare in modo diverso agli insetti permette di cambiare la reazione automatica alla paura in modo da poter rispondere con più calma quando si vede o si incontra un insetto.

  1. Terapia dell’esposizione o desensibilizzazione sistematica

La terapia dell’esposizione è uno degli approcci più comuni ed efficaci per il trattamento di fobie come l’entomofobia.

L’esposizione graduale alla paura serve a ridurre la sensibilità allo stimolo che genera la fobia e calma la reazione automatica del corpo alla paura. Con questo approccio alla fobia degli insetti il terapeuta accompagna il soggetto ad essere esposto agli insetti attraverso una serie di tappe di avvicinamento.

Si può iniziare parlando degli insetti con il terapeuta, poi passare a guardarne le foto e intensificare sistematicamente e lentamente il grado di esposizione fino a quando si diventa capaci di affrontare l’incontro con gli insetti vivi.

Durante tutto il percorso il soggetto viene aiutato dal o dalla terapeuta ad elaborare i suoi pensieri e sentimenti in modo da poter formare una nuova prospettiva sugli insetti e fornire risposte più sane.

  1. Terapia dell’esposizione con la realtà virtuale

La terapia dell’esposizione con la realtà virtuale è una nuova tecnica che fa uso delle tecnologie più avanzate.

Il principio di fondo è lo stesso della terapia dell’esposizione tradizionale quindi si pone l’obiettivo di desensibilizzare il soggetto attraverso un avvicinamento all’oggetto fobico guidato da un terapeuta.

In questo caso però si fa uso della tecnologia della realtà virtuale che espone le persone alle loro paure in modo simulato attraverso la realtà virtuale piuttosto che avvicinarsi agli insetti dal vivo. Gli specialisti utilizzano numerosi parametri di controllo per regolare l’ambiente generato dal computer. I complessi ambienti virtuali presentano aspetti del mondo reale attraverso:

  • la vista a 360 gradi;
  • grafica 3D;
  • audio.
  1. Terapia farmacologica

Nei casi più gravi può essere necessario l’intervento dello o della psichiatra e di una terapia farmacologica. È però importante sottolineare che gli ansiolitici possono attenuare i sintomi, ma non rappresentano una cura definitiva: per risolvere il problema è essenziale lavorare su se stessi e mettersi in gioco attivamente.

Testimonianze: ho superato la paura degli insetti

A testimonianza di questo, alcuni racconti di persone che soffrono della paura per gli insetti possono essere utili a comprendere meglio quanto questa fobia possa essere impattante se non viene adeguatamente affrontata.

Per esempio, come dice un’utente anonima: “questa mia paura degli insetti non viene proprio capita. Quando me ne ritrovo uno davanti tutti pensano che sia un capriccio da persona viziata, ma ho 21 anni e molte cose difficili che ho affrontato alle spalle, quindi non farei cosi se non fossi proprio terrorizzata. Ma nessuno lo capisce. Un giorno ero in bagno e ho visto che c’era un grillo: inconsciamente, mi sono immediatamente chiusa nel box doccia e ho urlato finché un familiare non è arrivato a toglierlo di li. Sudavo, avevo il cuore a mille, i lacrimoni”.

O ancora “Io ho una paura davvero grande per quasi di ogni tipo di insetto soprattutto degli scarafaggi e non riuscendo più a vivere in questo modo, ho pensato di chiedere aiuto. Non ho paura che mi pungano o cose simili, ho paura di vederli perché provocano in me una sorta di ribrezzo, so che è brutto a dirsi ma la loro vista mi fa stare male”.

La psicoterapia online di Serenis per l’entomofobia

In questo blog troverai tantissimi altri articoli che parlano di salute mentale.

Se hai ritrovato un po’ di te in quello che hai letto, magari puoi pensare di aiutarti a superare la fobia degli insetti facendo psicoterapia con noi: siamo un centro medico autorizzato di psicologia online.

Il servizio è completamente online, con centinaia di psicoterapeuti e psicoterapeute (cioè hanno la specializzazione) con in media circa 10 anni di esperienza.

Tutto inizia con il desiderio di vivere una vita migliore. Noi possiamo sostenerti; Serenis è a un solo link di distanza.

Il primo colloquio è gratuito, poi 55 € a seduta, o 202 € ogni 4 sessioni..

Fonti

Ludovica Feliziani

Anima solare e (quasi) psicologa clinica, sono la blog manager di Serenis. Qui unisco il mondo della psicologia a quello del copywriting. Credo nell'importanza di imparare dagli errori, nella comunicazione aperta e nella condivisione, cuore di tutto ciò che faccio.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.