body ▲ Select Parent Subselection ▼

Quando rivolgersi al terapista di coppia?

Scopri quando è il momento di rivolgersi a un terapeuta di coppia con questa breve guida informativa. Esploriamo insieme le situazioni comuni che possono beneficiare della consulenza di coppia, come problemi di comunicazione, conflitti ricorrenti, difficoltà nell’affrontare transizioni importanti o crisi relazionali.

La maggior parte delle persone tende ad associare la terapia di coppia con l’idea di dover risolvere problemi molto gravi o che ci sia in atto una profonda crisi coniugale. Spesso infatti le coppie trascorrono mesi o anni vivendo delusioni, sofferenze e comportamenti distruttivi aspettando di arrivare ad un punto di rottura prima di rivolgersi ad un terapista di coppia. In realtà gran parte di questa sofferenza potrebbe essere evitata se si andasse in terapia di coppia prima che i problemi della relazione diventino insormontabili. Quando infatti si intraprende un percorso di sostegno per la coppia si ottengono numerosi benefici per la salute mentale e fisica dei partner e si può aumentare la soddisfazione di entrambi sia nella vita personale che di relazione.

Fortunatamente oggi c’è una crescente consapevolezza dei vantaggi che offre una terapia di coppia in ogni tappa del ciclo evolutivo familiare. Il terapista di coppia può dunque intervenire precocemente per prevenire l’insorgenza di quei problemi relazionali che potrebbero causare l’allontanamento tra i partner. Paradossalmente tendiamo a trascurare le relazioni più significative dando per scontato che possano andare avanti da sole e per questo molte coppie chiedono aiuto al terapista solo quando le cose vanno male o sono già sul punto di separarsi.

Le persone raramente riconoscono che la terapia di coppia possa servire come misura preventiva per mantenere sano un rapporto nel corso degli anni. Invece è proprio attraverso una terapia di coppia che si apprendono le strategie per far fronte agli inevitabili conflitti che insorgono in tutte le relazioni e si impara a superare insieme le difficoltà. Due persone che sono in grado di sostenersi a vicenda sapranno mettere in campo le competenze di cui hanno bisogno quando si troveranno di fronte agli eventi più critici della vita.

Prevenire i problemi con l’aiuto del terapista di coppia


Il vantaggio di investire parte delle proprie energie per far funzionare la vita di coppia prima che emergano dei problemi è enorme. In effetti, rivolgersi ad un terapista di coppia quando la relazione è stabile e reciprocamente soddisfacente rende questo intervento ancora più efficace. Alcune coppie prendono la decisione di iniziare una terapia di coppia non appena si rendono evidenti alcuni campanelli d’allarme prima che la mancanza di comunicazione, l’incomprensione o il risentimento inizino ad accumularsi rendendo impossibile andare avanti. Alcuni esempi possono essere:

  • prendere una decisione importante come avere dei figli o trasferirsi per cogliere un’opportunità di lavoro;
  • affrontare alcune frustrazioni nel passaggio dalla fase iniziale dell’innamoramento alla stabilità di una relazione matura;
  • decidere se sposarsi o andare a convivere;
  • avere una vita sessuale non soddisfacente per uno o per entrambi i partner;
  • gestire i cambiamenti nella relazione in seguito alla nascita di un figlio;
  • gestire l’educazione dei bambini e stabilire un’equa organizzazione familiare;
  • gestire le richieste e le aspettative delle rispettive famiglie d’origine;
  • riuscire a rimanere uniti quando si hanno conflitti con il figlio adolescente;
  • sostenersi a vicenda per elaborare il lutto di una perdita significativa;
  • affrontare la transizione verso la vecchiaia e il pensionamento.

Terapista di coppia: perché è utile


Nella maggior parte dei casi le coppie vanno in crisi a causa dell’incapacità di gestire bene i conflitti e risolvere i problemi della relazione man mano che si presentano. I partner possono covare profondi risentimenti nel corso degli anni e senza nemmeno rendersene conto diventano sempre più distanti ed estranei mentre cercano di convincersi che con il tempo la crisi passerà. Proprio come le cattive abitudini quotidiane influiscono sulla salute fisica, anche lo sviluppo di abitudini disfunzionali nella relazione di coppia può avere conseguenze dannose. Imparare presto le giuste abilità di comunicazione e di ascolto reciproco potrebbe fare la differenza nella relazione e nel benessere individuale.

Il terapista di coppia fornisce un luogo sicuro e non giudicante in cui una coppia può imparare a conoscersi meglio e stabilire accordi su come affrontare i conflitti tenendo conto dei bisogni e desideri individuali. Durante la terapia di coppia si promuove lo sviluppo di una relazione reciprocamente soddisfacente che renda ciascuno dei partner più soddisfatto e sereno. Il ruolo del terapista di coppia è quello di offrire l’opportunità di avere uno spazio di ascolto in cui ogni partner può sviluppare nuove abilità per ottenere di più da ciò che desidera dalla sua vita, inclusa la relazione di coppia.

Cosa fa il terapista di coppia?


Ci sono cinque aspetti fondamentali su cui il terapista di coppia interviene per migliorare la vita di relazione:

Cambiare le opinioni dei partner sulla relazione


Attraverso il percorso terapeutico il terapista di coppia cercherà di aiutare entrambi i partner a vedere la relazione in modo più obiettivo. Ciò include il fatto di aiutarli a smettere di incolparsi a vicenda per i problemi e renderli capaci di vedere ogni situazione critica come qualcosa che coinvolge entrambi i partner. Durante le sessioni di coppia, il terapista osserva come entrambi i partner comunicano tra loro e cerca di comprendere quali sono i fattori che potrebbero migliorare il modo in cui interagiscono.

Modificare il comportamento disfunzionale


Durante la terapia di coppia il terapista cercherà di cambiare il comportamento disfunzionale dei partner. Il terapista punta ad assicurarsi che i membri della coppia non si comportino in un modo che possa causare qualsiasi tipo di danno alla relazione sul piano psicologico, fisico o economico. Potrà essere necessario sottolineare quali sono le conseguenze delle proprie azioni sul partner e rendere evidente il circolo vizioso comunicativo che genera sofferenza in entrambi.

Diminuire l’evitamento emotivo


Se le coppie evitano di esprimere efficacemente i propri sentimenti possono esporsi a un rischio maggiore di diventare emotivamente distanti. Mantenere una connessione emotiva è uno degli obiettivi più importanti di una terapia di coppia. Il compito del terapista di coppia è quello di diminuire l’evitamento emotivo ed aiutare i partner ad esprimere quelle emozioni e quei pensieri che hanno paura di mostrare al proprio partner. Nel contesto non giudicante della terapia di coppia i partner possono lasciarsi andare e rendere manifesti i propri sentimenti tenuti nascosti fino a quel momento. In questo modo la coppia sarà maggiormente in grado di riavvicinarsi.

Migliorare la comunicazione


La comunicazione è una parte vitale di una relazione ed è particolarmente importante nelle relazioni più intime. Il terapista di coppia cerca di migliorare la comunicazione all’interno della relazione assicurandosi che i partner riescano a dialogare in modo efficace senza essere verbalmente aggressivi e senza ridicolizzarsi a vicenda quando esprimono i propri sentimenti o pensieri. Imparare a comunicare in modo assertivo permette di esprimere il dissenso o un’opinione divergente senza avere il timore di essere giudicato dal partner o svalutato. Nella gestione di un conflitto una comunicazione efficace consente di porre ascolto al punto di vista del partner senza pregiudizi.

Promuovere i punti di forza


I terapisti di coppia hanno anche il ruolo di mettere in evidenza i punti di forza di una relazione. Quando una coppia è in crisi tende a concentrarsi sulle aree problematiche dimenticando i momenti o le circostanze in cui il rapporto funziona bene. Promuovere i punti di forza della relazione può aiutare la coppia a vedere gli aspetti migliori del loro rapporto sapendo riconoscere che gli aspetti negativi sono solo una minima parte della loro vita. Il terapista di coppia interviene sottolineando quali sono le aree in cui la coppia riesce a mantenere un equilibrio corretto e porta alla luce le caratteristiche positive dei partner. Quando una coppia prende consapevolezza dei propri punti di forza diventa più ottimista in merito alla possibilità che la relazione possa durare nel tempo e si impegnerà di più per procurare al partner soddisfazione e felicità.

La psicoterapia online di Serenis

In questo blog troverai tantissimi altri articoli che parlano di salute mentale.

Se hai ritrovato un po’ della tua relazione in quello che hai letto, magari puoi pensare di lavorare assieme alla persona che ami facendo terapia di coppia con noi: siamo un centro medico autorizzato e offriamo dei percorsi individuali e di coppia. Il servizio è completamente online, con solo psicoterapeuti e psicoterapeute (cioè hanno la specializzazione). Vi basterà avere un posto tranquillo da cui collegarvi – o anche due posti diversi –, una rete Wi-Fi, e tanta voglia di lavorare su di voi.

È bello innamorarsi e trovarsi, ma alcune volte può capitare di perdersi: noi vogliamo aiutarvi a ritrovarvi 💜

Inizia il percorso di terapia di coppia su Serenis rispondendo al questionario. Poi continuerete, insieme.

Redazione

In Italia, la recente attenzione mediatica al benessere mentale vede giornali, creator, e centri medici impegnati nella produzione di contenuti informativi. In questo contesto il processo di revisione è fondamentale e lo scopo è garantire informazioni accurate. Il nostro processo di revisione è affidato ai terapeuti e alle terapeute che lavorano in Serenis, con almeno 2.000 ore di esperienza.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.