Il pericolo della rabbia nelle relazioni

Aggiornato il 15 ottobre 2021

Chiunque abbia già avuto una relazione sa quanto possa essere difficile. Ogni relazione è composta da persone imperfette, spesso con aspettative diverse. Se vi aspettate che le cose siano sempre perfette, ad un certo punto rimarrete delusi. È perfettamente normale che le coppie abbiano dei disaccordi nella loro relazione. E, mentre molte coppie capiscono che non sono sempre d’accordo tra loro, molti non capiscono il pericolo della rabbia nella loro relazione.

Coppia che litigaFonte: unsplash.com

Come si definisce la rabbia?

È importante capire cos’è la rabbia. La definizione del dizionario Merriam Webster di rabbia è “un forte sentimento di dispiacere e solitamente di antagonismo”. La descrive anche come “rabbia”, che è definita come “un sentimento intenso” o “un attacco di ira violenta”.

In una forma più semplice, la rabbia è l’emozione che le persone hanno quando provano sentimenti negativi. La rabbia in sé non è una cosa negativa. Ma il modo in cui le persone spesso esprimono la loro rabbia finisce per essere una brutta cosa.

Perché la rabbia è un pericolo nelle relazioni?

Quando la rabbia non è gestita correttamentein una relazione, può causare danni irreparabili. Per esempio, se si reagisce costantemente con una rabbia che è più del necessario per la situazione, si possono aggiungere problemi ad una relazione. Se il tuo partner si stanca del dramma, potrebbe decidere di terminare la relazione.

È anche facile arrabbiarsi quando qualcun altro reagisce in modo arrabbiato con te. Questo significa che la discussione continua a intensificarsi fino a quando non vi state urlando contro o avete fatto il percorso opposto e avete deciso semplicemente di ignorarvi a vicenda. Quando nessuna delle due persone riesce a mantenere la calma, il disaccordo può crescere in qualcosa di enorme. Inoltre il disaccordo diventa più importante di quello che era all’inizio.

E quando la rabbia si spinge troppo oltre e non è controllata, può sfociare in abusi verbali, emotivi o fisici. Nessuna forma di abuso è accettabile in una relazione. Questo si presenta come chiamare per nome, sminuire, o colpire o causare danni fisici all’altra persona.

Coppia sedutaFonte: unsplash.com

Che aspetto ha la rabbia sana?

Molte cose nella vita ci garantiscono di provare sentimenti di rabbia. Tuttavia, queste cose non sono di solito ciò su cui concentriamo la nostra rabbia. Per esempio, come esseri umani, dovremmo provare rabbia quando vediamo che altre persone vengono abusate o maltrattate. Tuttavia, molti di noi concentrano la nostra rabbia su cose che non meritano un’emozione così forte.

Perché non vuoi nascondere la tua rabbia

Forse non sei una persona che agisce con rabbia. Invece, si tende a riempire la vostra rabbia in profondità dentro di voi invece di “causare problemi”. Se ti senti così, allora probabilmente non ti piace il confronto. Tuttavia, c’è un pericolo nella rabbia quando si sceglie di non affrontarla. Quando le persone cercano di reprimere la loro rabbia, questa spesso si manifesta fisicamente nel corpo. Poi, viene fuori come attacchi di cuore, problemi digestivi, dolore cronico, o altri sintomi fisici che possono sembrare inspiegabili.

Come gestire la rabbia

Ci sono molti modi sani per imparare a gestire la rabbia. Qui ci sono diverse idee per farti pensare. Scegline una e continua a provarle finché non trovi qualcosa che funziona per te:

  • Diario: Alcune persone trovano sollievo dalla rabbia quando possono esprimere ciò che provano in forma scritta.
  • Esercizio: La rabbia repressa può spesso essere rilasciata attraverso l’attività fisica. Potresti praticare uno sport, sollevare pesi o andare a correre. A volte usare l’energia fisica aiuta ad alleviare anche l’energia emotiva della rabbia.
  • Meditare: Praticare la mediazione mindfulness può spesso aiutare le persone a fare un passo indietro da una situazione e a guardare il quadro generale. Questo li aiuta a rimuovere la loro emozione dalla situazione, il che può anche aiutarli a lasciar andare la loro rabbia prima di lasciare che li controlli.

Ragazza che fa stretchingFonte: unsplash.com

  • Imparare tecniche di respirazione profonda: A volte solo imparare a rallentare il respiro può aiutarvi a imparare a controllare le vostre emozioni in un momento in cui normalmente rispondereste con la rabbia. Questo è simile al consiglio di provare a contare fino a 10 quando ti arrabbi.
  • Andare a fare una passeggiata: A volte uscire e prendere aria fresca può aiutarti a schiarirti le idee. Questo può darti il tempo necessario per calmarti e trovare un modo migliore di rispondere.
  • Fare una pausa: Se sei nel bel mezzo di un disaccordo e scopri che sta iniziando a scaldarsi, potrebbe essere il momento di fare una pausa. Allontanati dalla conversazione per un momento e fai sapere al tuo partner che vorresti finire la conversazione quando le cose si saranno calmate.

Quando la rabbia non è rabbia

Molte persone non si rendono conto che la depressione spesso si traveste da rabbia e aggressività. Questo è più probabile che accada negli uomini. Se voi o il vostro caro state sperimentando una quantità innaturale di rabbia, è importante chiedersi se si tratta di rabbia o di depressione. Mentre entrambi i problemi possono essere trattati e affrontati, è importante sapere quale sfida si sta lavorando per superare.

Ottieni l’aiuto di cui hai bisogno

Se la vostra relazione sta lottando a causa della rabbia, c’è speranza. Non dovete ancora gettare la spugna. Ma è importante che vi facciate aiutare. I terapeuti possono lavorare con voi a livello individuale o di coppia per aiutarvi a imparare come superare la rabbia e migliorare il vostro rapporto.

Molti diversi tipi di terapia possono lavorare per imparare a gestire la vostra rabbia. Parlare con un terapeuta vi aiuterà a identificare il piano di trattamento giusto per voi. Se siete stati nello schema di sfogare la vostra rabbia sul vostro partner, è probabile che ci sia un lavoro aggiuntivo che deve essere fatto per riparare il rapporto.

Una parola di avvertimento: Non rimanere in relazioni abusive

Se siete in una relazione abusiva, la cosa più importante è la vostra sicurezza. Se il tuo partner ti maltratta fisicamente in qualsiasi modo, allora è importante che tu ti allontani dalla relazione. Se siete in una relazione violenta, sappiate che c’è del sostegno.

Questo vale anche per la salute mentale ed emotiva. Molte persone sono disposte a rimanere in relazioni in cui il loro partner sfoga la propria rabbia emotivamente o verbalmente invece che fisicamente. Anche tu non hai bisogno di rimanere in una relazione del genere. La tua salute mentale ed emotiva è importante quanto la tua salute fisica.

Dove trovare aiuto

Se hai un problema con la rabbia e sai che è necessario apportare modifiche, raggiungere un terapeuta. Cercane uno specializzato nella gestione della rabbia. Ci sono diverse forme di terapia disponibili. Per esempio, mentre si potrebbe partecipare a uno-a-uno sessioni di terapia, si potrebbe anche beneficiare di andare a un gruppo di gestione della rabbia. Questo è dove si incontra con un gruppo che sta lavorando a fare gli stessi miglioramenti che sei. Questo può essere utile perché sei con altre persone che sanno cosa stai passando e stai imparando nuove abilità insieme.

La gestione della rabbia è spesso trattata con la terapia cognitiva comportamentale, che è un tipo di terapia che identifica i modelli di pensiero e i comportamenti malsani e non utili, in modo da poter iniziare a farli crescere in pensieri e comportamenti utili e sani.

Se vi state chiedendo quanto possa essere efficace la terapia online, ci sono molte ricerche sulla CBT online. Una recente revisione ha riassunto i risultati di 95 studi di ricerca. Coloro che hanno usato strumenti digitali per imparare la CBT erano molto soddisfatti dei loro risultati e avere il supporto di un terapeuta online significava che le persone erano più propense a finire il loro trattamento. La ricerca ha costantemente dimostrato che la CBT è efficace online quanto lo è in un ambiente tradizionale.

Quali sono gli altri vantaggi della terapia online? Beh, poiché puoi fare una sessione ovunque tu sia comodo, purché tu abbia una connessione internet sicura, non devi affrontare la frustrazione di un viaggio lungo o difficile. Anche la programmazione della terapia online tende ad essere più flessibile.

La tua relazione ne vale la pena

Che tu sia in una relazione in questo momento o no, vale la pena farsi aiutare. Imparare modi sani per gestire e controllare la tua rabbia può aiutarti a migliorare la tua attuale relazione o essere in un posto migliore per la tua prossima relazione.

E, anche se al momento non avete una relazione, dovreste cercare aiuto per imparare a controllare la vostra rabbia. Quando la rabbia è lasciata a se stessa, si scatena e può danneggiare la vostra salute, fisica e mentale. Vale la pena investire tempo e denaro per imparare a controllare la tua rabbia. Non devi più lasciare che la tua rabbia ti controlli. Quando impari queste abilità, scoprirai che tutte le relazioni nella tua vita possono migliorare. Ma, per iniziare a fare progressi, devi essere disposto a raggiungere e cercare aiuto.

Il progresso potrebbe non essere immediato, ma non arrendetevi. Alcune vecchie abitudini, come alzare la voce, possono essere dure a morire, ma non significa che dovete lasciarle continuare.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).