Come risolvere i problemi con un algoritmo

Aggiornato il 28 ottobre 2021

La capacità di risolvere i problemi è un’abilità critica per la vita. La vita non è sempre facile; le complicazioni sorgeranno inevitabilmente e, quando accadono, è sempre meglio essere preparati. Ora, i problemi possono variare da situazione a situazione; i problemi sono anche di natura variabile.

Lo sapevi che questo è un approccio psicologico reale? Più capisci la soluzione dei problemi con l’algoritmo, più diventa naturale e ragionevole. Naturalmente, l’unico modo per capire l’approccio psicologico per risolvere i problemi con l’algoritmo è quello di esaminare a fondo la questione.

lavoro di gruppo

Fonte: unsplash.com

Una panoramica completa della risoluzione dei problemi con un algoritmo

Una delle cose più importanti da ricordare sugli algoritmi è la loro metodologia. In parole povere, un algoritmo è solo una serie di protocolli cronologici che portano alla soluzione di un problema. Questo sembra abbastanza semplice, ma ci possono essere molte variabili che influenzano o cambiano i protocolli all’interno dell’algoritmo. Alcuni algoritmi hanno molteplici percorsi verso le soluzioni desiderate, mentre altri sono sempre diritti e stretti.

Come aiutano gli algoritmi a risolvere i problemi?

Le istruzioni passo dopo passo che compongono gli algoritmi sono ciò che aiuta le persone a risolvere i problemi. In poche parole, l’algoritmo è una forma che è progettata per raggiungere una soluzione. Alcuni algoritmi sono complicati, mentre altri sono semplici e abbastanza facili da capire. Che ci crediate o no, gli algoritmi sono sempre presenti nella vostra vita quotidiana. Se usate la tecnologia, ci sono una serie di algoritmi in funzione per garantire che i vostri prodotti funzionino in modo efficiente; quando si verificano errori nella risoluzione dei problemi, ci sono algoritmi aggiuntivi che servono a risolvere i problemi.

Rivedere i pro e i contro della risoluzione dei problemi con gli algoritmi

Ogni storia ha due facce, non c’è bisogno di dire che gli algoritmi manuali sono strumenti ben documentati per la soluzione dei problemi che hanno superato il tempo, ma per comprendere l’aspetto psicologico di questo approccio, si dovrebbero esaminare sia i vantaggi che gli svantaggi degli algoritmi, il che fornisce una visione completa del grande schema delle cose.

Diretto e preciso

Questo significa che se si sta cercando di risolvere un problema di natura analitica, l’algoritmo si rivelerà probabilmente il metodo più appropriato per la sua soluzione. La stabilità, la dimostrazione e la prevedibilità sono le parti degli algoritmi che rendono gli algoritmi degli strumenti straordinari.

Conoscenze preliminari

La natura degli algoritmi può variare, a seconda del problema che deve essere risolto.In certi casi, questo significa che la conoscenza preliminare in vari modi è necessaria per qualcuno per capire un particolare algoritmo e tutto ciò che comporta.Risolvere i problemi con un algoritmo analitico è bene e buono, ma la persona che tenta di utilizzare questo approccio deve sapere con cosa sta lavorando.

Protocolli passo dopo passo

calendario degli obiettivi

Fonte: unsplash.com

Come già detto, gli algoritmi sono composti da protocolli passo per passo che devono essere seguiti in ordine cronologico. In molti casi, questo è un vantaggio perché spesso impedisce alle persone di commettere ulteriori errori o di peggiorare un problema già risolto.

Gli algoritmi possono risolvere tutti i problemi in psicologia?

L’approccio psicologico alla soluzione dei problemi tramite algoritmi è innegabile, ma solleva domande sul fatto che gli algoritmi totali siano le soluzioni più adatte per trovare soluzioni a tutti i problemi in ambito psicologico.

In poche parole, la risposta è no. Questo non toglie l’efficacia degli algoritmi e non significa che le persone non dovrebbero usare gli algoritmi per risolvere i problemi appropriati. Tuttavia, ci sono alcune situazioni, in particolare nell’ambito psicologico, in cui una serie di protocolli cronologici passo dopo passo non è fattibile. Per quanto grandi possano essere gli algoritmi, sapere quando e quando utilizzare altri mezzi per la soluzione dei problemi è fondamentale.

L’esistenza delle variabili

Nel campo psicologico, l’esistenza di variabili è qualcosa che deve essere notato e di cui si deve tener conto. Questa è una delle ragioni per cui gli algoritmi non possono essere usati per risolvere qualsiasi problema. Prendiamo, per esempio, qualcuno che sta sperimentando la depressione e cerca una via per sentirsi meglio e migliorare la sua vita.In questa situazione, sarebbe irrealistico lanciare semplicemente una formula e dirgli di seguire ogni passo per sentirsi di nuovo bene.

In questo caso, il paziente avrebbe bisogno di lavorare con un terapeuta che lo aiuti a superare la sua depressione. Ci sono molte cause che possono scatenare la depressione, che sia un lutto in famiglia, la perdita del lavoro o anche un problema d’infanzia non risolto.Prima che qualcuno cominci a sentirsi meglio e a vedere la soluzione del suo problema, dovrebbe prima andare a fondo del problema di fondo.

Problemi nelle relazioni interpersonali

Un’altra area in cui gli algoritmi tendono a fallire è nei casi di problemi nelle relazioni interpersonali: ci sono molti problemi che sorgono perché le persone non riescono a mettersi d’accordo su varie questioni. Analogamente all’individuo che può essere in preda alla depressione, il semplice fatto di dare un algoritmo di analisi alle persone che non vanno d’accordo non risolverebbe il problema, anzi, potrebbe solo peggiorare il conflitto tra le parti, e questo è un ulteriore esempio di un problema che non può essere risolto con l’algoritmo di analisi.

fare teamwork

Fonte: unsplash.com

Una parola sulla risoluzione dei problemi come un intero

In psicologia e in altre aree della vita, ci saranno sempre diversi problemi che sorgeranno. I problemi possono essere generati da incomprensioni, differenze di percezione, questioni irrisolte del passato e molto altro.

Capire gli algoritmi è fantastico, e sapere quando sono usati è ancora più fantastico. Ci sono situazioni in cui gli algoritmi sono la via migliore per la soluzione; essere consapevoli di questo è altrettanto importante che sapere quando altri metodi sono meglio usati. I problemi possono essere sempre complicati, e potremmo inciampare mentre cerchiamo di trovare le soluzioni giuste. La chiave è continuare e non lasciare che il problema vada fuori controllo.

Non devi farlo da solo

Sfortunatamente, ci sono una serie di idee sbagliate che riguardano i problemi e il modo in cui le persone dovrebbero procedere per risolverli. Molti individui sono stati indotti a credere che se si presenta un problema, sono da soli e devono affrontarlo da soli.

Ci saranno sempre sfide e ostacoli nella vita; tuttavia, le risorse e la guida saranno sempre disponibili per coloro che sono aperti e ricettivi. Non c’è niente di male nel chiedere aiuto. Non c’è niente di male nel ricevere una seconda opinione, nel confidarsi con altre persone e nel ricevere punti di vista diversi.

Innumerevoli studi hanno confermato i vantaggi di avere un sistema di supporto affidabile. Quando si hanno alle spalle persone che si preoccupano per te e che hanno a cuore i tuoi interessi migliori, si prova un senso di pace, e un sistema di supporto ti dà una rete di salute che può aiutarti a imparare, crescere ed evolvere come essere umano.

Lavorare con uno specialista della salute mentale

Sapevate che una delle migliori persone da avere nel vostro sistema di supporto è un terapeuta terapeutico? Indipendentemente da chi siete, da cosa avete passato o da quale sia la vostra situazione, uno specialista della salute mentale può essere di valore per voi. Ora, molte persone possono avere domande o riserve sul lavorare con un terapeuta. A volte, le persone si chiedono se saranno giudicate, altre hanno l’ansia di aprirsi a un estraneo che non conoscono.

Una delle cose più importanti da capire della terapia è che non c’è giudizio. Qualsiasi terapeuta o specialista con cui lavorate si preoccupa solo di aiutarvi. Tuttavia, perché questo accada, dovranno esserci conversazioni su argomenti specifici. In definitiva, lo apprezzerete perché vi aiuterà a vivere una vita migliore e più soddisfacente.

Qui a Serenis, abbiamo un grande team di terapeuti che sarebbero più che entusiasti di lavorare con te. Qualunque siano i tuoi problemi, tu sei solo e puoi superarli. Se questo ti sembra interessante e vuoi fare i prossimi passi per migliorare la tua vita, allora sei fortunato.

Bibliografia e Approfondimenti


Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.