Chi è il padre della psicologia e perché è importante?

Aggiornato il 17 novembre 2021

Potresti aver sentito o supposto che Sigmund Freud è il “padre della psicologia moderna”. Freud è stato certamente una delle forze trainanti nello studio della psicologia, ma anche altri possono essere ragionevolmente considerati fondatori della psicologia moderna. Se chiedete a qualcuno nel campo della psicologia, potrebbero scegliere Wilhelm Wundt per quel titolo.

Stretta di manoFonte: unsplash.com

Ci sono anche altri psicologi che sono associati agli inizi del campo. Quindi, chi è il padre della psicologia moderna, e che senso ha riferirsi a qualcuno in questo modo?

Sigmund Freud: È veramente considerato il fondatore della psicologia moderna?

Sigmund Freud è un nome molto noto. Freud sviluppò teorie sulla mente e il suo funzionamento e fondò un trattamento psicoanalitico per i problemi psicologici basato su queste teorie. Ha dedicato la sua vita ad imparare, ad aiutare i pazienti e a sviluppare teorie per approfondire la comprensione della psiche umana.

Mentre Freud prendeva copiose note sulle sue sessioni con i clienti, le sue osservazioni erano per lo più le sue interpretazioni dei problemi di una persona alla volta. Le sue teorie erano in gran parte estrapolazioni di dati molto limitati. La teoria di Freud sulla mente e sui problemi dei suoi pazienti si basava in gran parte sull’idea di motivazioni inconsce o pensieri e stimoli al di fuori della consapevolezza della persona.

Mentre Freud lavorava, non aveva mezzi per studiare e quantificare la mente o le sue teorie con il metodo scientifico. Dal momento che la psicologia moderna è un campo scientifico, potrebbe essere meglio cercare un’altra persona per riempire il ruolo di padre della psicologia.

Wilhelm Wundt – Il padre della psicologia moderna come scienza

Wilhelm Wundt detiene giustamente questo titolo come ricerca scientifica della psicologia. Wundt si è avvicinato allo studio della mente da una prospettiva scientifica fin dall’inizio del suo lavoro nel campo.

Distinzione della psicologia come scienza unica

Prima di Wilhelm Wundt, non esisteva una scienza conosciuta come psicologia. Le persone che facevano studi sulla mente lo facevano imparando la biologia e la filosofia. Anche Wundt ha iniziato con queste due aree tematiche, ma le ha fuse insieme per creare una scienza distinta che era più completa della somma delle sue parti. Wundt fu la prima persona ad etichettarsi come psicologo.

Fondò il primo laboratorio di psicologia sperimentale

Al tempo di Wilhelm Wundt, c’erano due laboratori di psicologia sperimentale, e il suo laboratorio a Lipsia fu il primo del suo genere. In questo laboratorio, Wundt e i suoi studenti eseguivano esperimenti per scoprire come gli osservatori addestrati rispondevano a diversi stimoli.

Con il nuovo laboratorio di Wundt venne la necessità di sviluppare nuove tecniche di ricerca. Certamente, c’erano molte tecniche già esistenti, essendo state usate in altri campi della scienza. Tuttavia, ora che Wundt stava studiando la mente, aveva bisogno di tecniche che lo aiutassero a scoprire cose che i test fisici non sempre potevano rivelare.

Wundt delineò la differenza tra introspezione e percezione interna. L’introspezione, secondo Wundt, non era abbastanza accurata per fare affidamento su esperimenti scientifici. Invece, preferiva la percezione interna, che gli osservatori addestrati praticavano nel suo laboratorio di ricerca riportando risposte significative agli stimoli.

Pubblicazioni e riviste psicologiche

Il libro di Wundt Principles of Physiological Psychology, pubblicato nel 1874, dettagliava le tecniche sperimentali che aveva sviluppato per la ricerca psicologica in quel periodo. Wundt stabilì anche la prima rivista in questo campo, intitolata Studi Filosofici, che riportava i risultati sperimentali e i concetti generali di questo campo.

Contributi degli studenti

Studenti al portatile
Fonte: unsplash.com

Wundt non ha iniziato un campo specifico della psicologia – almeno, non ha dato un nome a nessuna scuola di pensiero o scritto opere dedicate a una scuola di pensiero. Quello che ha fatto, però, è stato avvicinarsi allo studio di questo campo in un modo unico. Così facendo, gettò le basi per una scuola di pensiero che uno studente, Edward B. Titchener, avrebbe fondato e chiamato Strutturalismo.

Lo strutturalismo comportava la scomposizione dei processi della mente umana per studiarli separatamente. Lo strutturalismo era anche dedicato allo studio della struttura generale delle menti, e di come ognuna di queste singole parti lavorasse insieme per formare un pensiero cosciente.

Se nessuno degli studenti di Wilhelm Wundt avesse mai fatto qualcosa di significativo nel nuovo campo della psicologia, i contributi di Wundt sarebbero stati sufficienti a fargli guadagnare il titolo. Tuttavia, non era questo il caso; molti dei suoi studenti divennero contribuenti significativi nei loro propri diritti. Questi includevano:

  • Edward Titchener – Fondatore dello strutturalismo
  • James McKeen Cattell – primo professore di psicologia negli Stati Uniti
  • Charles Spearman – Primo teorico di argomenti psicologici tra cui la statistica, l’intelligenza e l’analisi dei fattori
  • Stanley Hall – Primo americano a conseguire un dottorato in psicologia e primo presidente dell’American Psychological Association
  • Charles Hubbard Judd – Fondatore della psicologia dell’educazione
  • Hugo Munsterberg – Un pioniere della psicologia applicata nella pratica clinica, nelle organizzazioni industriali e nella medicina legale

Wundt differiva da Freud in molti aspetti, ma uno dei modi più importanti in cui la sua teoria differiva era che Wundt credeva che la psicologia dovesse studiare solo il pensiero cosciente. Gli studenti di Wundt tendevano ad essere d’accordo con questo. Infatti, Munsterberg e altri studenti con cui Wundt lavorò arrivarono a dire che l’inconscio non esiste nemmeno, un chiaro allontanamento dall’enfasi di Freud sull’inconscio e dalle sue teorie sulla struttura della mente umana.

Riassunto dei contributi di Wundt

Wundt ha realizzato molto in questo nuovo campo. Ha contribuito a diverse cose che nessun altro aveva toccato:

  • Ha stabilito la psicologia come suo campo, separato dalla biologia e dalla filosofia.
  • Ha chiamato il nuovo campo “psicologia” e i suoi professionisti “psicologi”.
  • Ha fondato il primo laboratorio di ricerca psicologica.
  • Ha ideato alcune delle prime tecniche per studiare questo campo in un ambiente di laboratorio.
  • Il suo lavoro ha portato i suoi studenti a formare la prima scuola di pensiero in psicologia.

Wundt ha anche dato dei contributi che non erano necessariamente unici nel campo, ma hanno aiutato a stabilirlo come una forza importante in questo nuovo campo. Questi includono:

  • Scrivere un libro accademico sui suoi metodi e risultati.
  • La fondazione di una rivista di psicologia.
  • Insegnare agli studenti che hanno avuto un impatto significativo sul campo.

Cosa significa essere il padre di un campo?

Il titolo di “padre” di un campo è semplicemente un modo poetico di descrivere la fondazione di una persona in un particolare soggetto e riassume ciò che le persone che studiano in quel soggetto – o che ne sono state influenzate – ritengono sia stato un grande e importante contributo ad esso.

A causa dei contributi di Wundt e degli ulteriori contributi di coloro che ha educato e introdotto nel campo, il suo posto come fondatore della psicologia è accettato dai più, nonostante il livello apparentemente più alto di popolarità di Freud nei media. Molte persone hanno contribuito a questo campo e alla nostra comprensione della mente umana e del comportamento nel corso della storia, ognuno lasciando il proprio segno distinto.

Perché è importante chi detiene il titolo?

Quindi, qual è il punto? Dopo tutto, così tante persone contribuiscono a qualsiasi campo che poche scienze poggiano sulle spalle di un solo gigante. Oltre a questo, cosa faremo quando decideremo chi è?

In un certo senso, non importa chi detiene questo titolo. Ciò che conta di più è quanto lontano è arrivato il campo e cosa possiamo imparare della psicologia oggi.

Ci può essere qualche vantaggio nel decidere chi dovrebbe tenere questo titolo. Scegliendo Wilhelm Wundt, stiamo scegliendo di vedere questo campo di studio come una disciplina scientifica. Possiamo vederla come una scienza oggettiva piuttosto che le nozioni filosofiche di un uomo. Possiamo comprendere la psicologia come un campo continuo che può cambiare e crescere man mano che i ricercatori aggiungono le loro scoperte al più ampio corpo di lavoro nel campo.

Conclusione

Forse avete pensato di parlare con un terapeuta, ma siete preoccupati che abbiano la loro nozione soggettiva di come funziona la vostra mente. Forse avete avuto paura che un terapeuta vi giudicasse con standard impossibili o vi categorizzasse con tutto il calore di un programma di smistamento informatico.

Le scienze della psicologia applicata e della psicoterapia sono cresciute. La scienza che guida questi campi fratelli ha prodotto metodi e tecniche che sono stati provati con studi scientifici. Psicologi, terapisti e terapeuti passano attraverso un periodo di formazione in cui lavorano direttamente con persone che hanno problemi di salute mentale o stanno lavorando attraverso situazioni difficili. Collegandosi con uno psicologo autorizzato, si può imparare come superare le sfide della vita.

Bibliografia e approfondimenti

  • https://it.wikipedia.org/wiki/Wilhelm_Wundt
  • ^ Wilhelm Wundt, Über Psychische Causalität und das Princip des Psychophysischen Parallelismus (Sulla causalità psichica e il principio del parallelismo psicofisico), in Philosophische Studien, vol. 10, 1894, pp. 1-124.

Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).