Andare a letto arrabbiati fa male?

Aggiornato il 07 ottobre 2021

“Non andare a letto arrabbiato” è uno dei consigli più comuni che vengono dati alle coppie appena sposate. C’è una convinzione là fuori che il tuo matrimonio sarà molto più felice e la tua relazione avrà più successo se non vai mai a letto arrabbiato con l’altro. Ma questo è vero e si applica anche alle persone al di fuori delle relazioni? Andare a letto arrabbiati fa male?

Ci sono molte ragioni per cui è una buona idea non andare a letto arrabbiati. Tuttavia, ci sono alcune eccezioni a questa regola. E sapere quando va bene e quando non va bene è importante per te saperlo per la tua salute e le tue relazioni con gli altri.

Coppia a lettoFonte: unsplash.com

Motivi per cui non dovresti andare a letto arrabbiato

Ti fa iniziare male il giorno dopo

Potreste pensare che non sia un grosso problema andare a letto arrabbiati perché sarete in grado di mettere da parte la situazione per cui siete arrabbiati e svegliarvi sentendovi diversamente. Tuttavia, spesso questo non è vero per le persone.

Invece, quando si va a dormire arrabbiati, si finisce per svegliarsi anche arrabbiati. Qualunque sia la cosa per cui eri frustrato e arrabbiato quando sei andato a dormire è ancora lì al mattino, perché non è andata via mentre stavi dormendo. Potrebbe anche ridurre la qualità del vostro sonno o impiegare più tempo per addormentarvi se andate a letto arrabbiati. Questo significa che ciò che avreste potuto risolvere in un giorno è stato portato avanti fino al giorno successivo.

Permette al problema di crescere

Hai mai notato che quando rimani arrabbiato per un po’, la tua rabbia inizia a crescere? Così alla fine, la cosa per cui hai iniziato ad essere arrabbiato non è la cosa per cui sei ancora arrabbiato in questo momento. Ha solo continuato a spiraleggiare da una cosa all’altra. Questo succede spesso nelle relazioni.

Una discussione potrebbe iniziare come una cosa, ma man mano che la tua rabbia cresce, finisci per tirare fuori tutti i tipi di altre cose per cui sei stato arrabbiato anche in passato. Se risolvi un problema che ti ha portato ad essere arrabbiato prima di andare a letto, puoi stroncarlo sul nascere prima che diventi troppo grande.

Non va via

Può essere facile, quando si va a letto arrabbiati, svegliarsi al mattino e semplicemente spingere quella rabbia da parte e andare avanti con la giornata. Il problema con questo è che non stai mai veramente risolvendo la tua rabbia. Ciò significa che si sta incancrenendo dentro di te e si sta solo accumulando. Alla fine, si può finire per esplodere con rabbia. E molte volte, succede in una situazione in cui si finisce per diventare più arrabbiati di quanto si sarebbe normalmente perché si è tenuto dentro tutti questi sentimenti.

Ragazza che dormeFonte: unsplash.com

Non dormirai bene

È difficile dormire quando si è stressati e arrabbiati. Così, si può cercare di andare a dormire arrabbiati, ma poi si può finire solo sdraiati a letto pensando alla situazione per tutto il tempo, invece. Se hai una relazione con qualcuno e stai discutendo, poi loro vanno a dormire e tu stai lì sdraiato senza riuscire ad addormentarti, questo farà solo crescere la tua rabbia. Una buona notte di sonno è importante per la tua salute fisica e mentale, e questa è una buona ragione per non andare a dormire arrabbiati.

Può rendere più difficile la risoluzione della situazione

Se vai a letto arrabbiato perché vuoi assicurarti di vincere la discussione o qualunque sia la situazione in cui ti trovi, è probabile che la situazione peggiori. Se sei in una discussione con qualcuno con cui vuoi continuare una relazione, allora è importante che tu gli faccia sapere che è una priorità, piuttosto che sentirti come se stessi vincendo nella discussione. Anche a parte questo, pensa a te stesso. Stai davvero vincendo se vai a letto e hai una notte di sonno miserabile? Considera di avere una conversazione con il tuo partner, per il bene di entrambi. Meritate di essere soddisfatti e in pace.

Volte va bene andare a letto arrabbiati

Ora, mentre ci sono molte volte in cui non si dovrebbe andare a letto arrabbiati, ci sono alcune volte in cui si dovrebbe buttare quel consiglio fuori dalla finestra e andare a letto comunque. Ecco alcuni esempi di queste situazioni:

Quando non è qualcosa che può essere facilmente risolto

Se sei arrabbiato per qualcosa che non sei in grado di risolvere rapidamente, allora può valere la pena di andare a letto invece di stare su a discuterne o essere arrabbiato per tutta la notte. Per esempio, se voi e il vostro partner state avendo un grande disaccordo sul vostro budget, non risolverete quella situazione prima di andare a letto. Alcune situazioni sono semplicemente troppo grandi per essere risolte in un’ora.

Quando avete a che fare con situazioni più serie e grandi con la vostra rabbia, dovrete scegliere di andare a dormire anche se siete arrabbiati. Affrontare la situazione e le tue emozioni quando stai lavorando con poco sonno rende la situazione ancora più difficile. Perciò, quando non puoi risolvere la situazione e la tua rabbia in un tempo ragionevole, dovresti andare a letto.

È importante dire al tuo partner che il problema è importante e che vuoi finire la conversazione, ma che ora non è un buon momento. Tu e il tuo partner potete fare dei piani su quando riprendere la conversazione; allora non sembrerà che le cose vengano evitate, e forse aiuterà anche la tua rabbia a placarsi un po’ mentre ti prendi una pausa, sempre che tu abbia un piano su quando parlare di nuovo.

Molte cose sembrano peggiorare di notte

C’è qualcosa nella notte che può far sentire le situazioni ancora peggio. Sei stanco da una lunga giornata, e sei emotivamente esausto oltre a questo. Quindi, è facile lasciare che le tue emozioni e la tua rabbia vadano fuori controllo perché sei semplicemente stanco. In queste situazioni, può essere molto più saggio andare a dormire e ottenere il riposo di cui avete bisogno e affrontare il problema il giorno dopo quando siete riposati. Come già detto, è importante dire al vostro partner (o ricordare a voi stessi) che la notte non è sempre il momento migliore per prendere decisioni e lavorare sulle cose, e che va bene lasciar perdere per la sera.

Quando sono coinvolti alcol o droghe

Se stai provando rabbia tu stesso, o rabbia da parte di un’altra persona e sono coinvolti alcol o droghe, è meglio andare a letto. Quando il tuo pensiero e i tuoi sentimenti sono compromessi dall’uso di alcol o droga, non vuoi prendere grandi decisioni o cercare di risolvere i problemi. Le cose possono sembrare molto diverse alla luce del giorno.

Uomo con bottiglia in manoFonte: unsplash.com

Quando non stai pensando chiaramente

Se ti sei agitato per qualsiasi situazione per cui sei arrabbiato, potresti non essere in grado di risolverla prima di andare a letto. Quando il tuo battito cardiaco è elevato, e puoi sentire la tua rabbia scorrere nel tuo corpo, non sarà il momento giusto per agire di solito. È facile dire e fare cose di cui poi ci si pente quando si cerca di risolvere una situazione con la rabbia a quel livello. Invece, può essere meglio passare qualche minuto cercando di decomprimere e rilassarsi, e poi andare a letto, aspettando fino al giorno dopo per affrontare la situazione quando si è un po’ più calmi.

Quando non si parla più del vero problema

È un buon momento per andare a letto quando la discussione si è allontanata così tanto che non riesci a ricordare cosa l’ha iniziata. Quando si raggiunge questo punto in una discussione, non sarà qualcosa che si risolverà rapidamente o facilmente. Invece, spesso può peggiorare prima di migliorare. Quindi, non vorrete stare svegli tutta la notte cercando di sistemare anni di discussioni che non sono mai state risolte.

Quando vi rendete conto che non state più discutendo di qualsiasi cosa sia iniziata la discussione, è il momento di ammettere che probabilmente non è il momento giusto per continuare. Invece, andare a dormire può aiutare entrambi ad avere la possibilità di calmarsi e pensare più chiaramente.

Cosa fare quando non si riesce a risolvere la rabbia?

Se hai raggiunto un punto con la tua rabbia in cui ti ritrovi arrabbiato di notte sempre di più, si dovrebbe considerare di parlare con un terapeuta. Che si tratti di un problema di relazione o di una situazione personale con cui stai lottando, una situazione unica o una lotta continua con la rabbia, un terapeuta può aiutarti.

Un terapeuta può aiutarvi a sistemare la soluzione che avete trovato e aiutarvi a determinare cosa potrebbe essere fatto diversamente che sarebbe una soluzione migliore a lungo termine. Anche se l’idea di non andare a letto arrabbiato con la bella, non è sempre possibile in ogni situazione.

La terapia può aiutarvi a imparare da dove proviene la radice della vostra rabbia e può anche aiutarvi a imparare importanti abilità di coping per essere in grado di affrontare quella rabbia. Questo può cambiarti la vita e aiutarti a mantenere sana la tua relazione.

Conclusione

Andare in collera può essere il risultato di un piccolo battibecco, una tantum, o il sintomo di un problema più grande. In entrambi i casi, se volete comunicare meglio con il vostro partner, ed evitare future interazioni spiacevoli, un terapeuta qualificato può aiutarvi.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).