Come rifiutare una proposta di lavoro: consigli ed esempi

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
otoni-11

Ricevere una proposta di lavoro è sempre un momento emozionante, ma ci sono situazioni in cui potresti dover declinare gentilmente l'offerta. Farlo nel modo giusto è fondamentale per mantenere relazioni professionali positive.

In questo articolo, esploreremo alcune strategie utili a rifiutare una proposta di lavoro in modo rispettoso e professionale.

Come rifiutare un’offerta di lavoro: consigli pratici

  1. Esprimiti in modo positivo

Quando comunichi il tuo rifiuto, assicurati di farlo in modo positivo. In generale cerca di seguire i consigli che abbiamo pubblicato nella guida su come affrontare un colloquio di lavoro. Le regole sulla comunicazione e la sua coerenza sono le stesse anche in caso di rifiuto.

Sottolinea l'apprezzamento per l'opportunità e il rispetto che hai acquisito per l'azienda durante il processo di selezione. 

Questo aiuta a mantenere una buona impressione e mostra che hai considerato seriamente l'offerta.

  1. Lascia la porta aperta

Anche se stai rifiutando l'offerta in questo momento, potresti rimanere a disposizione per opportunità future, soprattutto nel caso in cui tu stia ancora cercando di capire quale lavoro possa fare per te. Ma anche nel caso in cui un giorno ti trovassi nella situazione di voler cambiare lavoro.

  1. Mantieni la riservatezza

Quando rifiuti un'offerta, assicurati di mantenere la riservatezza sulla tua decisione: evita di condividere dettagli negativi o poco professionali. 

Questa prudenza contribuirà a preservare la tua reputazione e a mantenere relazioni professionali positive.

  1. Fornisci una motivazione, ma non scendere nei dettagli

Ci sono diverse ragioni per rifiutare una proposta di lavoro. 

Forse l'azienda non ti ha offerto il compenso che cercavi, non c'era sintonia con il/la responsabile delle assunzioni o forse, alla fine, non eri entusiasta dell'azienda, perché non hai trovato un ambiente in grado di stimolare la creatività e/o la proattività sul lavoro.

Tuttavia, nel spiegare il perché stai rifiutando quella determinata offerta, non serve essere specifici.

  1. Agisci con gratitudine

Infine, agisci sempre con riconoscenza

Anche se stai declinando l'offerta, mostra apprezzamento per l'opportunità e il tempo che ti hanno dedicato nel processo di selezione. 

Come rifiutare una proposta di lavoro economicamente insoddisfacente

Ricevere un'offerta di lavoro al di sotto delle tue aspettative può essere deludente, ma è essenziale affrontare la situazione con diplomazia. In ogni caso, la regola generale è una: non accettare proposte di lavoro che non si allineano alle tue ambizioni e aspettative. Il rischio è quello di sviluppare un malessere connesso alla tua posizione, come stress correlato o sindrome da rientro a lavoro.

Capita poi che i dipendenti che si sentono ignorati dalla propria azienda mettano in atto fenomeni come il quiet quitting, specialmente nei casi in cui gli stipendi sono stagnanti.

In questo caso, puoi esprimere gratitudine per l'offerta ricevuta e poi spiegare che, dopo aver valutato attentamente i parametri del ruolo e le tue competenze, ritieni che la retribuzione proposta non rifletta adeguatamente il valore che puoi portare all'azienda

È utile esplorare alternative di negoziazione: piuttosto che rifiutare immediatamente l'offerta, considera la possibilità di avviare una conversazione di negoziazione per raggiungere un accordo che sia vantaggioso per entrambe le parti.

Incontra uno psicologo esperto e specializzato

Serenis è uno dei centri medici più grandi d'Italia: 1400 psicoterapeuti con 11 anni di esperienza media.

Come rifiutare una proposta di lavoro via mail: esempi di lettera di rifiuto formale

Come detto, quando rifiuti un'offerta di lavoro, sarebbe bene rendere la tua risposta chiara e diretta, nonché semplice. 

Ecco due esempi di email per declinare una proposta di lavoro in modo conciso e rispettoso. 

Esempio 1: quando hai già accettato un’altra offerta

Oggetto: Ringraziamenti e decisione sulla posizione

Gentile [nome del datore di lavoro o del recruiter],

desidero esprimere la mia sincera gratitudine per l'opportunità offertami di unirmi al vostro team come [posizione]. Dopo attenta considerazione, ho preso la difficile decisione di accettare un'altra offerta di lavoro, che si allinea maggiormente con le mie attuali priorità professionali. Apprezzo sinceramente il tempo dedicatomi durante il processo di selezione.

Spero comprendiate la decisione presa. Vi ringrazio ancora per l'opportunità e auguro ogni successo per il futuro: spero che le nostre strade possano incrociarsi in altre circostanze.

Cordiali saluti,

[tuo nome]

Esempio 2: quando il lavoro non è adatto a te

Oggetto: Ringraziamenti e decisione sulla posizione

Gentile [nome del datore di lavoro o del recruiter],

desidero ringraziarvi sinceramente per l'opportunità offertami di far parte del vostro team come [posizione]. Dopo una riflessione approfondita, ho concluso che questa posizione non si allinea completamente con i miei obiettivi professionali attuali e le mie competenze.

Apprezzo molto il tempo che mi avete dedicato durante il processo di selezione e provo gratitudine per aver conosciuto la vostra realtà.

Tuttavia, credo sia nel nostro interesse reciproco riconoscere che questa posizione non è la migliore corrispondenza per me al momento. Spero possiate comprendere la mia decisione.

Vi ringrazio ancora per l'opportunità e auguro il meglio per la ricerca del candidato ideale e per il successo della vostra azienda.

Cordiali saluti,

[tuo nome]

Vuoi fare psicoterapia online?

Se pensi di voler intraprendere un percorso di crescita personale, che possa aiutarti a migliorare l'autostima e/o a raggiungere i tuoi obiettivi (personali e professionali), magari puoi pensare di aiutarti facendo psicoterapia o coaching con noi.

Siamo un centro medico autorizzato: il servizio è completamente online, con centinaia di psicoterapeuti e psicoterapeute che hanno, in media, 11 anni di esperienza. Il primo colloquio è gratuito: poi, per ciascuna seduta, pagheresti 55 euro. Oppure 202 euro, nel caso in cui decidessi di acquistare un pacchetto di 4 sedute.

Tutto inizia con il desiderio di vivere una vita migliore. Noi possiamo sostenerti: Serenis è a un solo link di distanza.

Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli
DDDDomenico De Donatis
Domenico De Donatis
Leggi la biografia

Domenico De Donatis è un medico psichiatra con esperienza nella cura dei disturbi psichiatrici. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Parma, ha poi ottenuto la specializzazione in Psichiatria all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Registrato presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi di Pescara con il n° 4336, si impegna a fornire trattamenti mirati per migliorare la salute mentale dei suoi pazienti.

DsMDott.ssa Martina Migliore
Dott.ssa Martina Migliore
Leggi la biografia

Romana trapiantata in Umbria. Laureata in psicologia e specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ex-ricercatrice in Psicobiologia e psicofarmacologia. Visione pratica e creativa del mondo, amo le sfide e trovare soluzioni innovative. Appassionata di giochi di ruolo e cultura pop, li integro attivamente nelle mie terapie. Confermo da anni che parlare attraverso ciò che amiamo rende più semplice affrontare le sfide della vita.

FRFederico Russo
Federico Russo
Leggi la biografia

Psicologo e psicoterapeuta con 8 anni di Esperienza. Iscrizione all’Ordine degli Psicologi - Regione Puglia, n° 5048.

Laurea in Psicologia clinica e della salute, Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto S. Chiara.

Crede che la parte migliore del suo lavoro sia il risultato: l’attenuazione dei sintomi, la risoluzione di una difficoltà, il miglioramento della vita delle persone.