Aggiornato il 24 gennaio 2022

Bambino che giocaFonte: unsplash.com

Quanto è comune per i bambini avere amici immaginari?

Anche se non tutti i bambini hanno amici immaginari, la maggior parte dei bambini avrà un amico o un compagno immaginario ad un certo punto della loro infanzia. Una ricerca dell’Università di Washington e dell’Università dell’Oregon, pubblicata su Developmental Psychology, ha scoperto che circa il 65% dei bambini ha un amico immaginario entro i 7 anni.

È interessante notare che i ricercatori hanno anche scoperto che la fase degli amici immaginari spesso dura più a lungo di quanto la maggior parte di noi si aspetti, con ben il 31% dei bambini in età scolare che hanno un amico immaginario. Infatti, la percentuale di bambini in età scolare che hanno un amico immaginario era maggiore di quella dei bambini in età prescolare, che era solo il 28%, secondo lo studio.

Altre chicche interessanti sugli amici immaginari che sono state scoperte dallo studio includono:

  • Non tutti i genitori sanno che i loro figli hanno amici immaginari, con ben il 27% dei bambini che hanno un amico immaginario di cui i loro genitori non erano a conoscenza.
  • All’età prescolare, più ragazze che ragazzi avevano amici immaginari, ma in età scolare, sia ragazze che ragazzi avevano amici immaginari in numero uguale.
  • È comune per i bambini avere più di un amico immaginario, e per le loro amicizie immaginarie di evolvere e cambiare nel corso degli anni.
  • La maggior parte dei bambini ha amici immaginari che prendono forma umana (57%), ma molti hanno amici immaginari che sono animali (41%), o una combinazione dei due.

Qual è la psicologia dietro gli amici immaginari?

I bambini che hanno amici immaginari erano considerati problematici, se ci si può credere, con gli psicologi che credevano che avere amici immaginari potesse essere dannoso per i bambini.

Non solo è normale per i bambini avere amici immaginari, ma la pratica ha effettivamente importanti benefici psicologici e di sviluppo per i bambini.

Una ricerca pubblicata su Educational and Child Psychology ha scoperto che fino al 60% dei bambini aveva amici immaginari, e che queste compagnie servivano cinque scopi distinti per i bambini:

  • Aiutavano i bambini a risolvere i problemi e a gestire le loro emozioni
  • Aiutavano i bambini nell’esplorazione dei loro ideali
  • Servivano come compagni nel gioco immaginativo/fantastico dei bambini
  • Tenevano compagnia ai bambini quando si sentivano soli
  • Sono serviti come luoghi sicuri per i bambini per esplorare diversi comportamenti e ruoli

Per quanto riguarda il fatto che avere un amico immaginario dia ai bambini un vantaggio, la giuria è ancora fuori su questo. Non ci sono molte prove a sostegno dell’idea che avere amici immaginari renda più intelligenti o più creativi, ma certamente non ci sono prove a sostegno dell’idea che averli significhi che c’è qualcosa di sbagliato.

 

Gli amici immaginari sono mai un problema?

È abbastanza comune che gli amici immaginari durino fino agli anni della scuola elementare, fino ai 12 anni. Nella stragrande maggioranza dei casi, non c’è nulla di cui preoccuparsi dal punto di vista della salute mentale se vostro figlio ha un amico immaginario, anche se sembra abbastanza immerso nella fantasia. La verità è che i bambini conoscono la differenza tra la loro immaginazione e la realtà – è solo che quando sono nel mondo della loro immaginazione, possono sembrare abbastanza impegnati!

È molto raro che l’esperienza degli amici immaginari sia legata a casi di psicosi, come i disturbi dissociativi o la schizofrenia. In questi casi, le amicizie immaginarie non sono gli unici segni di preoccupazione che si possono notare. I sintomi preoccupanti di queste condizioni possono includere paranoia, cambiamenti nel sonno o nel comportamento alimentare, sentire voci o allucinazioni. Ovviamente, se siete preoccupati che vostro figlio possa avere un serio problema psicologico, contattate subito il vostro pediatra.

Le altre volte che le amicizie immaginarie possono essere preoccupanti è se gli amici immaginari sono spaventosi per il vostro bambino e sembrano essere sintomatici di un problema di ansia. Inoltre, anche se i bambini con amici immaginari sono di solito socievoli come i bambini senza amici immaginari, in rari casi, il vostro bambino può usare il loro amico immaginario come una scusa per non socializzare. Questi sono i momenti in cui potete considerare di sollevare la questione degli amici immaginari con il vostro pediatra o uno psicologo infantile di fiducia.

Nel complesso, però, gli amici immaginari di tuo figlio sono di solito del tutto normali, sani e divertenti. Dovreste godervi l’esperienza finché dura, perché come tutti gli aspetti più meravigliosi dell’infanzia, le amicizie immaginarie di vostro figlio sono fugaci.

Ricordo ancora il giorno in cui l’equipaggio di amici immaginari di mio figlio salpò su una conchiglia e partì per un’avventura in mare aperto, lasciando mio figlio indietro. Era pronto a dire addio, ma c’erano lacrime nei suoi occhi quando li ha salutati. E mentirei se dicessi che non ho versato una o due lacrime anch’io.

Bibliografia e approfondimenti

  • Bath, C. (2009). Learning to Belong: Exploring Young Children’s Participation at the Start of School. London: Routledge
  • Carter, C., Bath, C. (2018). The pirate in the pump: children’s views of objects as imaginary friends at the start of school. Education, 3-13, 46 (3), 335-344