Baby blues e la differenza con la depressione post partum

Scopri nel nostro articolo le differenze tra il baby blues, una condizione temporanea di tristezza dopo il parto, e la depressione post partum, un disturbo più serio e duraturo. Impara a riconoscere i sintomi per gestire al meglio queste sfide.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
Baby blues e depressione post partum

Cos’è il baby blues?

Il significato di baby blues si riferisci a una certa instabilità emotiva che colpisce la donna immediatamente dopo il parto e nei giorni ad esso successivi.

Ministero della Salute

Sentirsi tristi dopo la nascita del proprio bambino è un'esperienza comune. Secondo quanto riportato dal Ministero della Salute, il 70-80% delle neomamme sperimenta una forma più o meno lieve di baby blues.

Quando fu coniato il termine?

Il baby blues (dove "blues" sta per malinconia) è un termine che è stato utilizzato e coniato per la prima volta da Donald Winnicott, pediatra e psicoanalista inglese, per definire quello stato di tristezza e di leggera depressione che la donna vive pochi giorni dopo il parto.

Baby blues e depressione post partum

La depressione postpartum è un disturbo dell’umore più intenso e duraturo del baby blues. Secondo uno studio pubblicato sulla rivista American Journal of Psychiatry and Neuroscience (G. Moyo e colleghi, 2020), il maternity blues può essere considerato però un fattore predittivo della depressione postpartum: sotto questo punto di vista quindi diventa fondamentale la gestione precoce del baby blues durante il periodo perinatale.

Baby blues e depressione post partum

Quali sono i sintomi del baby blues?

L’esperienza del baby blues può variare da donna a donna: alcune persone si sentono un po' giù o stanche per alcuni giorni, altre provano ansia e irritazione; il pianto è frequente.

I pensieri a volte fanno paura: in qualche caso la donna può persino iniziare a dubitare di aver voluto davvero un bambino, anche se lo ha desiderato intensamente, o addirittura può pentirsi di aver avuto il secondo figlio.

Sintomi fisici

  • mancanza di appetito
  • insonnia
  • spossatezza
  • vertigini
  • nausea
  • cefalea

Sintomi psicologici

  • ansia
  • anedonia
  • scoraggiamento
  • sbalzi d’umore
  • inadeguatezza
  • tristezza immotivata

Sintomi comportamentali

  • pianto improvviso
  • irritabilità

Quanto dura il baby blues?

Il baby blues dura una decina di giorni.

Quando inizia?

Il maternity blues inizia all’incirca tre giorni dopo il parto.

Depressione post partum e baby blues: quando chiedere aiuto?

È necessario chiedere aiuto nel caso in cui la malinconia non scompare nel giro di due settimane perché potrebbe essere uno dei sintomi della depressione post parto. Allo stesso modo è di vitale importanza rivolgersi a un professionista della salute mentale nel caso in cui la madre mostri sintomi come deliri, allucinazioni e tema di far del male a se stessa o al bambino (psicosi post partum).

Particolare attenzione va posta anche al benessere emotivo della donna dopo un aborto volontario: il no-baby blues è uno stato dove ansia, malinconia e una costante sensazione di tristezza possono esporre la donna al rischio di sviluppare una vera e propria depressione.

Come gestire il baby blues?

Non esiste una cura per il baby blues ma puoi utilizzare dei piccoli accorgimenti per superare questo periodo:

• cerca di dormire e riposare il più possibile;

• parla con qualcuno dei tuoi sentimenti, delle paure e delle preoccupazioni;

• chiedi aiuto: è normale che la situazione, i nuovi compiti e le responsabilità possano sopraffarti. Non aver paura di chiedere e accettare aiuto da amici e familiari;

• coccola il tuo bambino: sfrutta il periodo postpartum per iniziare a conoscere il piccolo e per stabilire quella connessione emotiva che darà inizio al vostro rapporto.

Tempo, spazio, dialogo, gentilezza con se stesse: il baby blues può essere superato con questi 4 semplici ma fondamentali "ingredienti".

A chi possono rivolgermi?

Il viaggio della maternità rappresenta una profonda trasformazione nella vita di una donna che deve trovare uno spazio mentale e intimo dove elaborare la sua nuova identità personale e il nuovo equilibrio familiare tramite la ridefinizione di ruoli equi all'interno della coppia (Moyo, 2020).

Serenis, un centro medico autorizzato di psicoterapia online, è al tuo fianco per aiutarti a capire e a elaborare le sfide e i cambiamenti che devi affrontare ma soprattutto per permetterti di trovare le strategie più efficaci per recuperare il tuo benessere emotivo e psicologico.

Fonti

  • Welberg, L. (2008). Baby blues. Nature Reviews Neuroscience, 9(9), 657. https://doi.org/10.1038/nrn2488
  • Moyo, G. (2020). Relationship between the baby blues and postpartum depression: a study among Cameroonian women. https://www.semanticscholar.org/paper/Relationship-Between-the-Baby-Blues-and-Postpartum-Moyo-Djoda/bb8c29e4113e8054d82ec91dd8d3a55f76f7fe9c?p2df
  • Mary Ann Mason, & Goulden, M. G. (2003). Marriage and Baby Blues: Re-defining Gender Equity. University of Pennsylvania
Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli
DDDDomenico De Donatis
Domenico De Donatis
Leggi la biografia

Domenico De Donatis è un medico psichiatra con esperienza nella cura dei disturbi psichiatrici. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Parma, ha poi ottenuto la specializzazione in Psichiatria all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Registrato presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi di Pescara con il n° 4336, si impegna a fornire trattamenti mirati per migliorare la salute mentale dei suoi pazienti.

DsMDott.ssa Martina Migliore
Dott.ssa Martina Migliore
Leggi la biografia

Romana trapiantata in Umbria. Laureata in psicologia e specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ex-ricercatrice in Psicobiologia e psicofarmacologia. Visione pratica e creativa del mondo, amo le sfide e trovare soluzioni innovative. Appassionata di giochi di ruolo e cultura pop, li integro attivamente nelle mie terapie. Confermo da anni che parlare attraverso ciò che amiamo rende più semplice affrontare le sfide della vita.

FRFederico Russo
Federico Russo
Leggi la biografia

Psicologo e psicoterapeuta con 8 anni di Esperienza. Iscrizione all’Ordine degli Psicologi - Regione Puglia, n° 5048.

Laurea in Psicologia clinica e della salute, Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto S. Chiara.

Crede che la parte migliore del suo lavoro sia il risultato: l’attenuazione dei sintomi, la risoluzione di una difficoltà, il miglioramento della vita delle persone.