DBT: cos'è la terapia dialettico-comportamentale

La Terapia Dialettico-Comportamentale (DBT) è un approccio terapeutico sviluppato per aiutare le persone a gestire meglio le emozioni intense, migliorare le relazioni interpersonali e sviluppare strategie efficaci per affrontare situazioni di stress.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
Definizione di dbt

Fondata sulla dialettica tra accettazione e cambiamento, la DBT è particolarmente efficace nel trattamento dei disturbi borderline di personalità e altri disturbi emotivi.

Cos'è la terapia dialettico comportamentale?

La Terapia Dialettico Comportamentale (DBT) è un approccio psicoterapeutico innovativo e basato sui principi della terapia cognitivo comportamentale integrati con tecniche di mindfulness. Nata specificamente per il trattamento dei pazienti con disturbo borderline di personalità, la DBT ha dimostrato la sua efficacia nell’affrontare una varietà di disturbi emotivi e comportamentali tra cui disturbi alimentari, ansia e dipendenze.

La dialettica nella DBT

Nella DBT, la prospettiva dialettica ci offre una chiave di lettura diversa rispetto ad altre discipline, in merito alla realtà che ci circonda e al comportamento umano. Tutto è collegato e forma un'unità: per capire le singole parti di un sistema è necessario comprendere il contesto in cui queste parti esistono e come interagiscono tra di loro.

La dialettica ci insegna che la realtà non è mai ferma: è il panta rei di Eraclito, un continuo e costante divenire, la realtà si trasforma e si rinnova grazie al gioco contrapposto di forze. Questo vale anche per noi: i nostri pensieri e comportamenti non sono fissi ma possono evolversi, un concetto importante soprattutto per i pazienti borderline che, a volte, si ritrovano bloccati in schemi di pensiero e comportamento estremi, incapaci di trovare un equilibrio. La DBT li aiuta a superare questa rigidità, insegnando loro ad adattarsi ai cambiamenti e a trovare nuove soluzioni.

In un mondo in continua evoluzione, la terapia non mira a creare una stabilità forzata ma ci permette di sviluppare sia la flessibilità che la capacità di gestire il cambiamento. La DBT ci offre gli strumenti adatti per imparare a navigare in un mare in tempesta: non possiamo fermare le onde ma possiamo imparare a cavalcarle.

Principi fondamentali della Terapia Dialettico Comportamentale

I principi fondamentali della terapia DBT sono la consapevolezza (mindfulness), la tolleranza allo stress, la regolazione delle emozioni e l'efficacia interpersonale.

  • Mindfulness. La mindfulness aiuta i pazienti a diventare più consapevoli delle proprie risposte emotive, a osservarle senza giudizio e a vivere nel qui e ora.
  • Tolleranza allo stress (Distress tolerance). La distress tolerance è capacità di sopportare e accettare le emozioni intense come, ad esempio, la tristezza, la rabbia o la paura, senza lasciarsi sopraffare o reagire in modo impulsivo e dannoso.
  • Regolazione delle emozioni. Regolare le emozioni è un'abilità che aiuta le persone a identificare e gestire le loro risposte emotive e a ridurre la vulnerabilità emotiva.
  • Efficacia interpersonale. Le abilità di efficacia interpersonale nella DBT terapia aiutano le persone a comunicare in maniera efficace, a stabilire confini e a mantenere relazioni sane.

 

principi della dbt

Come funziona la terapia dialettico comportamentale?

Il percorso della DBT, fondato su accettazione (consapevolezza e tolleranza al dolore) e adattamento (regolazione emotiva ed efficacia nelle relazioni interpersonali), è strutturato in quattro fasi:

  1. Affrontare le crisi. La prima fase si concentra sulla gestione delle emergenze e sulla riduzione dei comportamenti autodistruttivi. La finalità è quella di costruire un terreno sicuro sul iniziare a costruire una vita più sana.
  2. Migliorare la qualità della vita quotidiana. L'attenzione si sposta sul miglioramento della qualità della vita quotidiana. Paziente e terapeuta lavorano su aree specifiche come la regolazione delle emozioni, la gestione dello stress, le relazioni interpersonali e le capacità di problem solving.
  3. Costruire un senso di sé e relazioni sane. La terza fase ci aiuta a costruire ed elaborare un senso del sé funzionale e a sviluppare relazioni interpersonali positive. Si affrontano tematiche come l'autostima, l'assertività, la comunicazione efficace e la gestione dei conflitti.
  4. Vivere una vita piena e significativa. Nell'ultima fase, l'obiettivo è quello di aiutare le persone a vivere una vita piena e significativa. Si esplorano modi per aumentare la felicità, perseguire obiettivi di vita, sviluppare interessi e passioni e si impara a costruire relazioni profonde e gratificanti.

DBT e Disturbo Borderline della Personalità

La DBT considera il disturbo borderline come una disregolazione emotiva influenzata da predisposizioni biologiche e da un ambiente invalidante. Questa disregolazione causa comportamenti impulsivi, instabilità nelle relazioni e difficoltà nell'affermare un'identità solida, e riflette l'interazione complessa tra vulnerabilità emotiva e risposte disfunzionali dell'ambiente circostante. La DBT borderline è considerata uno dei trattamenti più efficaci per questo disturbo perché ci mette nella condizione di affrontare la dissonanza cognitiva, ovvero il conflitto tra credenze e comportamenti, allenandoci a riconoscere i pensieri disfunzionali e a sostituirli con pensieri più adattivi (P.T. Panos e colleghi, 2013)

Le abilità di efficacia interpersonale insegnate nella terapia DBT borderline aiutano i pazienti a migliorare le loro relazioni, comunicare in modo più efficace e gestire i conflitti. Queste abilità sono fondamentali per questi pazienti che spesso lottano con relazioni caotiche e intense.

Hai mai pensato di fare psicoterapia?

Compila il questionario e scopri quale terapeuta può fare al caso tuo.

  • Primo colloquio gratuito
  • Sedute online
  • 97% recensioni positive

Quanto dura la DBT?

La durata della DBT terapia può variare a seconda delle esigenze individuali del paziente; in linea di massima però un trattamento dura generalmente da sei mesi a un anno.

Procedure terapeutiche della Terapia Dialettico Comportamentale

Le procedure terapeutiche della DBT terapia sono strutturate e basate su protocolli ben definiti. Tra le tecniche più utilizzate ricordiamo:

  • Analisi comportamentale. Questa tecnica prevede l'identificazione e l'analisi dettagliata dei comportamenti problematici, inclusi i fattori scatenanti e le conseguenze. L'analisi comportamentale aiuta i pazienti a comprendere meglio le cause e gli effetti dei loro comportamenti.
  • Analisi delle catene comportamentali (Chain analysis). Questa procedura terapeutica esamina le sequenze di eventi che ci hanno condotto verso il comportamento problematico per capire dove intervenire e spezzare queste "catene".
  • Terapia dell’Esposizione (Exposure Therapy). Con questa tecnica i pazienti imparano a confrontarsi con tutte quelle situazioni o emozioni che tendono a evitare, riducendo gradualmente la loro ansia attraverso l'esposizione ripetuta e controllata.
  • Esercizi DBT e tecniche di mindfulness. Gli esercizi DBT e di mindfulness sono pratiche quotidiane che aiutano i pazienti a rimanere nel qui e ora, riducendo la reattività emotiva e migliorando la regolazione emotiva.
  • Tecniche di validazione. Le validation techniques sono utilizzate per riconoscere e accettare le esperienze e le emozioni del paziente, promuovendo un senso di comprensione e accettazione.

Come si svolgono le sedute di Terapia Dialettico Comportamentale?

  1. Skill Training. Lo Skill training è un programma in cui i pazienti imparano abilità comportamentali attraverso sessioni di gruppo composti da 3-8 persone che si incontrano settimanalmente per circa 6 mesi. Le sessioni durano circa un'ora e mezza e mirano a insegnare competenze pratiche per gestire le sfide quotidiane.
  2. Terapia Individuale. Le sessioni one-to-one avvengono con un terapeuta qualificato: qui le abilità apprese durante lo skill training vengono personalizzate e applicate alle specifiche difficoltà personali del paziente.
  3. Supporto telefonico. I pazienti possono contattare il loro terapeuta per ricevere supporto e consigli su come affrontare situazioni difficili in tempo reale.

Chi ha messo a punto il modello DBT?

La terapia DBT è stata sviluppata dalla psicologa americana Marsha Linehan negli anni '80. In Italia esistono diversi centri DBT che offrono trattamenti specializzati. I centri DBT Italia si trovano in varie città e offrono sia terapie individuali che gruppi di skills training.

Lo Skills training nella Terapia Dialettico Comportamentale

Lo skills training nella Dialectical Behavior Therapy rappresenta una componente essenziale del trattamento per i disturbi emotivi e comportamentali, in particolare per il disturbo borderline di personalità. Questi programmi sono progettati per insegnare ai pazienti quelle abilità pratiche che favoriscono il miglioramento della regolazione emotiva, della gestione comportamentale e delle relazioni interpersonali.

Gli skills training vengono insegnati in gruppi strutturati guidati da terapeuti qualificati. Ogni modulo è suddiviso in sessioni, settimanali o quindicinali, durante le quali vengono introdotte le nuove abilità, apprese attraverso esercizi e applicate a situazioni di vita reale. I partecipanti sono incoraggiati a tenere un diario delle esperienze per monitorare il loro progresso e ricevere feedback dal gruppo e dal terapeuta.

La psicoterapia di Serenis

Affrontare le sfide della vita e imparare a regolare le proprie emozioni è fondamentale per il benessere psicologico ed emotivo. Attraverso la psicoterapia online, gli psicoterapeuti di Serenis possono aiutarti a sviluppare le competenze necessarie per gestire le tue emozioni in modo efficace e funzionale.

Fonti:

  • Dialectical Behavior therapy. (n.d.). PubMed. https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2963469/
  • Gillespie, C., Murphy, M., Kells, M., & Flynn, D. (2022). Individuals who report having benefitted from dialectical behaviour therapy (DBT): a qualitative exploration of processes and experiences at long-term follow-up. Borderline Personality Disorder and Emotion Dysregulation, 9(1). https://doi.org/10.1186/s40479-022-00179-9
  • Linehan, M. M., & Wilks, C. R. (2015). The course and Evolution of Dialectical Behavior Therapy. American Journal of Psychotherapy, 69(2), 97–110. https://doi.org/10.1176/appi.psychotherapy.2015.69.2.97
Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli