Tipi di umorismo e cosa dicono della tua personalità

Aggiornato il 19 novembre 2021

Hai mai avuto un amico o un membro della famiglia che aveva un senso dell’umorismo molto cupo? Quanto deve essere diversa la prospettiva di questa persona da quella di qualcun altro che conosci che sembrava avere un tipo di umorismo molto sicuro e carino. Forse hai anche conosciuto alcune persone che hanno poco o nessun senso dell’umorismo, o che trovano l’umorismo in cose apparentemente piccole.

Donna con mascherina Fonte: unsplash.com

Chi può dire cosa rende qualcosa divertente? Cosa spiega il successo di certi comici, mentre altri lottano per il riconoscimento? Una domanda ancora più interessante è: “Cosa dice di te il tuo senso dell’umorismo? Si può dire qualcosa di una persona dalle battute che fa, dalla commedia che ride, e dal suo orecchio per un buon aneddoto divertente?

Scoperte di Myers Briggs e tipi di senso dell’umorismo

La risposta breve è sì, e secondo ilMyers-Briggs Type Indicator, il nostro punto di vista sul mondo, e anche il nostro apprezzamento comico, è direttamente collegato a come percepiamo le cose intorno a noi. Carl Jung ha posto le basi per il test Myers-Briggs, ma gran parte del test è stato sviluppato da Katharine Cook Briggs e sua figlia Isabel Briggs Myers. La teoria è che tutti gli esseri umani sperimentano il mondo secondo quattro stati psicologici principali: sensazione, intuizione, sentimento e pensiero. Inoltre, uno di questi quattro è dominante nella vita di una persona per la maggior parte del tempo.

I sedici tipi di personalità sono esempi variabili di introversione ed estroversione che creano otto funzioni dominanti. Quindi abbiamo 16 variazioni:

Iniziamo con il lato introverso. Gli ISTJ tendono ad essere tranquilli, seri e pratici e l’affidabilità è il loro punto forte. Gli ISFJ sono tranquilli, amichevoli e responsabili con più attenzione a come si sentono gli altri. Gli INFJ sono organizzati e decisivi, preoccupati di una connessione nelle idee, nelle relazioni e nelle motivazioni degli altri. Gli INTJ sono pensatori creativi e hanno alte motivazioni per raggiungere gli obiettivi e possono organizzare bene i progetti. Gli ISTP tendono ad essere flessibili, tranquilli e logici. Gli ISFP sono tranquilli, sensibili e di buon cuore. Gli INFP sono idealisti, molto fedeli ai loro valori fondamentali e a pochi eletti che sono importanti per loro. Gli INTP sono teorici e astratti, più interessati alle idee che alle interazioni sociali con altre persone.

I gruppi estroversi hanno una visione leggermente diversa. Gli ESTP sono flessibili e pragmatici, con un focus sulla risoluzione dei problemi, non sulle teorie. Gli ESFP sono estroversi, amichevoli e realistici nelle loro interazioni. Gli ENFP sono entusiasti e creativi, con la capacità di fare collegamenti tra gli schemi e improvvisare rapidamente. Gli ENTP hanno un pensiero veloce, sono schietti nel generare concetti, ma annoiati dalla routine. Gli ESTJ sono pensatori concreti, organizzati e concentrati sull’efficienza. Gli ESFJ sono calorosi, cooperativi con gli altri e cercano l’armonia in una squadra. Gli ENFJ sono empatici, reattivi e in sintonia con le emozioni degli altri. Gli ENTJ sono schietti, decisivi e capaci di vedere schemi di inefficienza, e quindi tendono ad essere leader.

Tipi di umorismo tra 16 tipi

Secondo Personality Growth, i tipi disenso dell’umorismoche le persone possiedono corrispondono alla loro valutazione della personalità Myers-Briggs.

  • Gli ISTJ possono essere percepiti come privi di senso dell’umorismo a causa della loro natura seria, ma tendono ad avere un senso dell’umorismo “secco” con una consegna senza parole – un’arguzia che molti potrebbero non notare. Gli ISFJ hanno un sorprendente senso dell’umorismo, a volte non caratteristico della loro normale personalità. Possono anche nascondere la loro sensibilità comica più oltraggiosa a tutti tranne che ai loro amici più stretti.

Bambino che sorrideFonte: unsplash.com

  • Gli INFJ hanno un senso dell’umorismo unico, e non necessariamente uno che corrisponde al loro temperamento caldo. Infatti, possono avere un senso dell’umorismo piuttosto oscuro o volgare e trovare l’umorismo nei posti più strani. Gli INTJ tendono ad essere sarcastici e taglienti, tanto che il loro senso dell’umorismo potrebbe essere mal interpretato come serio.
  • Gli ISTP sono ironici nei loro stili comici e tuttavia un po’ interni rispetto agli altri. Possono essere impassibili e a volte usano un sarcasmo che va oltre la testa delle persone. Gli ISFP hanno un senso dell’umorismo più ampio e possono anche avere una più ampia selezione di preferenze comiche. Tuttavia, mostrano il loro senso dell’umorismo solo intorno a certi tipi di persone che apprezzeranno il sentimento. Sono spesso autoironici e tendono a condividere la maggior parte dei pensieri divertenti con gli amici.
  • Gli INFP tendono a godere di un tocco di assurdo e hanno un senso dell’umorismo un po’ eccentrico o strano, che in parte passa sopra la testa delle persone, ma che è molto apprezzato dagli amici. Gli INTP sono molto bravi in diverse commedie, con la capacità di rendere quasi tutto divertente. Ma tendono anche a polarizzare gli altri nell’amare l’umorismo o non capirlo affatto.

Ragazza che rideFonte: unsplash.com

  • Sul lato estroverso della scala, gli ESTP sono ampiamente divertenti con la capacità di essere sciocchi o più sottili. Sono abbastanza versatili e sono più interessati ad ottenere risate dagli altri piuttosto che andare per il cerebrale. Gli ESFP hanno uno spirito più leggero e tendono ad evitare di prendere in giro gli altri o di fare battute meschine. Preferirebbero essere il bersaglio dello scherzo piuttosto che ferire i sentimenti di qualcuno.
  • Gli ENFP sono giocosi e colorati, e molto spesso possono offendere gli altri, anche se non c’è cattiveria. Ridono di tutti gli argomenti nella speranza di rimanere positivi. Gli ENTP sono estroversi e quindi tendono ad avere un senso dell’umorismo oltraggioso, e forse vanno per l’umorismo extra scuro che sfrega le persone nel modo sbagliato. Le persone che li conoscono bene apprezzano la loro arguzia, ma non è per tutti i gusti.
  • Gli ESTJ sono estroversi ma adattabili agli altri, anche se a volte vanno per un umorismo più aggressivo e scioccante. Gli ESTJ sono adattabili ma ancora un po’ rozzi o pittoreschi nelle loro osservazioni. Gli ESFJ sono ancora più adattabili e possono mescolarsi con vari gruppi sociali. La loro vera arguzia potrebbe non essere conosciuta fino a quando non diventano abbastanza intimi con qualcuno. Tendono ad evitare l’umorismo oscuro poiché danno più valore all’interazione.
  • Gli ENFJ hanno un senso dell’umorismo creato per adattarsi al loro ambiente e tendono a sapere quanto bene gli altri percepiranno il loro senso dell’umorismo. Possono attenuare il loro senso dell’umorismo per adattarsi, anche se apprezzano le osservazioni più cupe e sarcastiche. Infine, gli ENTJ tendono ad essere oltraggiosi e amano essere taglienti solo per ottenere reazioni dagli altri. Non si preoccupano molto di come vengono percepiti, ma hanno un’intelligenza veloce, anche più di altri tipi di personalità.

Diversi tipi di umorismo e cosa dice di te

Dietro l’essere “divertente”, c’è anche il desiderio di creare relazioni più intime con gli altri, così come il desiderio di affrontare le sfide della vita ridendo di fronte al pericolo e allo stress. L’umorismo può anche essere un meccanismo di difesa per distrarci da qualcosa di spiacevole, o un mezzo malsano per aumentare la nostra autostima inimicandosi gli altri. A volte l’umorismo può essere un’attività di legame, nel caso di più lavoratori che si prendono gioco di un capo disprezzato, anche se questo non è l’approccio più sano.

Tuttavia, quando gli insulti sono usati per mettere in imbarazzo i propri amici o anche il proprio compagno, è visto come un atto di aggressione o forse anche un modo per ingrandire se stessi. Gli umoristi possono a volte evitare la responsabilità insistendo sul fatto che il loro comportamento passivo-aggressivo è innocuo quando, in realtà, dice molto su come si sentono riguardo al loro partner e/o alla loro vita.

Al contrario, l’obiettivo dell’umorismo di legame è quello di far innamorare gli altri di te. I conduttori di talk show in televisione possono usare aneddoti divertenti, battute di spirito e umorismo concreto che unisce molte persone diverse in un momento divertente. Può essere vero anche il contrario – la gente può legare deridendo un emarginato sociale, o una persona che non si adatta al “gruppo”.

L’umorismo autodenigratorio è quando una persona attacca se stessa. Ottiene facili risate e sembra creare un legame; ma d’altra parte, può erodere il rispetto di sé e può generare ansia e depressione. Il comportamento di auto-disprezzo, che spesso coinvolge l’umorismo autodenigratorio, può anche mettere a disagio il proprio pubblico perché percepisce che non è solo uno scherzo ma una proiezione di insicurezza.

Affrontare lo stress in modi divertenti ma produttivi

Il fatto triste è che a volte le persone molto creative affrontano interiormente la depressione e l’ansia, con grande sorpresa di coloro che sono abituati a vederli ridere e fare battute. Dwayne “The Rock” Johnson, per esempio, è un amato attore comico che ama diffondere la felicità agli altri, ma è abbastanza aperto sulle sue lotte con la depressione e il dolore interiore. Mentre la scrittura, la commedia e altre forme d’arte possono essere molto produttive per l’espressione di sé, Johnson sottolinea che è anche importante chiedere aiuto quando necessario.

Molti di coloro che sono depressi si rivolgono alla psicoterapia. È abbastanza comune che anche i comici professionisti cerchino una psicoterapia per aiutarsi ad affrontare la situazione. Il dolore interno può creare grande arguzia e brillanti osservazioni comiche, ma c’è bisogno di più di una semplice risata. Coloro che hanno un senso dell’umorismo, in particolare la commedia più morbosa o socialmente antagonista, potrebbero essere alle prese con la vita e cercare di trovare un modo migliore per affrontarla.


Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.