Perché mi arrabbio così tanto prima del ciclo?

Aggiornato il 21 ottobre 2021

Potresti aver sperimentato momenti in cui le cose vanno bene, ti senti produttivo, e stai legando bene con le persone della tua vita, e poi tutto cambia improvvisamente. Sembra che tutti vogliano prenderti o intralciare i tuoi piani. Tutto sembra cadere a pezzi e andare male, e tu sei solo arrabbiato. Poi ti rendi conto che ti vengono i crampi e che stai per avere le mestruazioni. Questa esperienza, specialmente se accade ripetutamente, può lasciarti a chiederti: “Perché mi arrabbio così tanto prima delle mestruazioni? e “Come posso affrontare la sindrome premestruale?

Come posso gestire questa rabbia?

Ragazza adolescente arrabbiata

Può essere incredibilmente frustrante sentirsi come se si stesse perdendo il controllo delle proprie emozioni. Non vuoi essere arrabbiato, ma allo stesso tempo, non ti sembra che sia colpa tua. E non lo è davvero! Le esperienze di rabbia premestruale sono comuni, e non sono colpa di nessuno. Ma si può chiedere cosa si può fare al riguardo. Questo articolo discuterà perché la rabbia premestruale si verifica e poi rivedere le seguenti strategie in modo più dettagliato per aiutarvi a gestire la rabbia prima del vostro periodo.

  • Tieni traccia dei sintomi in un programma per evitare sorprese.
  • Concedetevi del tempo per riposare.
  • Non assumersi troppe responsabilità.
  • Considera i rimedi naturali.
  • Concentrati sulla gestione piuttosto che sulla perfezione.

Cosa causa la sindrome premestruale e la rabbia prima del mio periodo?

Come spiega Healthline, gli esperti non sono esattamente sicuri di cosa causa la sindrome premestruale, o PMS. Tuttavia, la maggior parte crede che sia legata ai cambiamenti ormonali durante il mese. Quando l’uovo viene rilasciato dalle ovaie, i livelli di estrogeni e progesterone possono diminuire, il che è stato collegato all’abbassamento dei livelli di serotonina nel tuo corpo. L’abbassamento della serotonina è legato a sintomi come difficoltà a dormire, irritabilità, tristezza e persino desiderio di cibo.

Quando questi livelli ormonali scendono, molte persone che hanno le mestruazioni sperimentano un aumento dei sintomi della sindrome premestruale. Questo può essere frustrante perché è invisibile, il che significa che spesso non ci si rende conto di quello che si sta passando in quel momento. Potresti ritrovarti a sperimentare una forte sindrome premestruale prima ancora di renderti conto di cosa la sta causando.

La rabbia premestruale in qualche modo è fuori dal tuo controllo a causa dei tuoi ormoni. Tuttavia, questo non significa che siete giustificati ad agire sulla vostra rabbia, e non significa nemmeno che siete impotenti a cambiarla. Puoi adottare diversi approcci per controllare la tua rabbia e i sintomi della sindrome premestruale.

Come gestire la rabbia prima del periodo

Può essere incredibilmente frustrante avere a che fare con la rabbia all’inizio del tuo ciclo, ma puoi prendere provvedimenti per aiutare a combattere la situazione. Ricorda che ogni persona è diversa, e che ciò che funziona per una persona potrebbe non funzionare per un’altra; potrebbero essere necessari tentativi ed errori. Questo significa che devi prenderti il tempo necessario, testare le strategie e scoprire cosa funziona per te. Cerca di essere paziente con te stesso in questo processo.

Tieni traccia dei sintomi

Quando hai iniziato ad avere le mestruazioni, potrebbe esserti stato consigliato di tenere traccia delle date sul tuo calendario. Può essere facile, specialmente durante i periodi di lavoro, perdere traccia del tuo ciclo. Tuttavia, se hai un ciclo regolare, dovrebbe essere abbastanza facile prevedere quando inizierai. Diverse app possono aiutarti a tenere traccia del tuo periodo e dei sintomi.

Che tu usi un’app o carta e matita, usa i dati a tuo vantaggio. Invece di limitarti a tenere traccia delle date di inizio e fine del tuo ciclo, tieni un calendario o un diario dettagliato che includa il tipo di sintomi che stai affrontando per diversi cicli. Puoi tenere traccia dei tuoi livelli di energia e motivazione, delle sensazioni fisiche, delle emozioni, delle voglie di cibo e così via.

Quando tieni traccia delle tue emozioni quotidiane in un diario nel tempo, sei in grado di guardare indietro e cercare di identificare i modelli. Questo può aiutarvi a prevedere quando diventerete più irritabili, per esempio. Poi, puoi fare attenzione durante quel punto del tuo ciclo per evitare di sfogare la rabbia su altre persone.

Concediti del tempo extra per il riposo

Ragazza che ascolta la musica al telefono
Fonte: unsplash.com

Le mestruazioni sono un processo complesso che richiede molto al tuo corpo; possono farti sentire esausta. La Sleep Health Foundationspiega che la maggior parte delle persone che hanno le mestruazioni non dormono bene nei giorni precedenti l’inizio del loro ciclo.

Quando si è stanchi, è tipico sentirsi più irritabili. Pertanto, è saggio assicurarsi di concedersi del tempo extra per riposare prima dell’inizio delle mestruazioni. Se possibile, cerca di andare a letto prima, dormi un po’ più tardi o trova un modo per fare un pisolino durante la giornata. Potrebbe non essere possibile fare queste cose, ma cerca dei modi per concederti un po’ di riposo in più.

Non cercare di affrontare cose che ti frustrano – non ne vale la pena

Dopo aver tracciato i tuoi sintomi su un calendario per alcuni mesi, potresti essere in grado di prevedere i momenti durante il tuo ciclo in cui lotti maggiormente con rabbia e irritabilità. Una volta che sai quando sono questi momenti, fai del tuo meglio per evitare di assumere nuovi compiti o cose che metteranno alla prova la tua pazienza in quei momenti. Farlo può prepararvi alla frustrazione.

Se vi trovate in una situazione, come al lavoro, che non vi lascia opzioni su quali compiti assumete, siate più consapevoli di come il vostro lavoro influenza il vostro atteggiamento. Cerca di fare il check-in con te stesso durante la giornata per considerare il tuo livello di rabbia o frustrazione. Chiediti se la rabbia è giustificabile o se è innescata dal tuo stato fisiologico.

Considera i rimedi naturali

Potrebbe essere utile prestare attenzione a ciò che si sta mettendo nel vostro corpo quando si verificano i sintomi della sindrome premestruale. Modifiche alla tua dieta, come ridurre l’assunzione di sodio, aumentare l’assunzione di sodio, concentrandosi su carboidrati complessi e mangiare pasti più piccoli più frequentemente, possono aiutare a sentirsi gonfi o letargici. Diversi studi hanno anche scoperto che i rimedi naturali come gli integratori di erbe e l’agopuntura possono aiutarecon i sintomi della PMS come l’irritabilità. Dovresti parlare con il tuo medico generico prima di tentare di trattare i sintomi da sola.

Concentrarsi sulla gestione dei sintomi

Molte strategie di gestione della rabbia possono anche aiutare quando si ha a che fare con la sindrome premestruale, come ad esempio assicurarsi che si stanno praticando buone abitudini di auto-cura. La cura di sé comprende passi come dormire a sufficienza, mangiare i cibi giusti e trovare il tempo per l’attività fisica. L’esercizio fisico è anche un ottimo modo per aumentare i livelli di serotonina e migliorare il tuo umore.

Potresti anche trovare utile scrivere un diario. Scrivere i tuoi sentimenti e le tue emozioni e le cose che stai vivendo può aiutarti a elaborare emozioni e situazioni. Se qualcosa ti fa arrabbiare, scriverne il diario può aiutarti a vedere la situazione più chiaramente e a trovare una soluzione.

E la medicina?

Alcune persone che hanno le mestruazioni scoprono che l’uso di anticoncezionali ormonali può aiutare a ridurre i sintomi della sindrome premestruale come gli sbalzi d’umore e l’irritabilità. Tuttavia, alcuni individui sperimentano effetti collaterali negativi dall’uso della terapia ormonale, compresi gli effetti collaterali fisici e livelli più alti di ansia, irritabilità e depressione.

Se stai pensando di chiedere al tuo medico una forma di controllo ormonale delle nascite per aiutare la tua rabbia, fai del tuo meglio per essere sincero con loro sui tuoi obiettivi. Ci possono essere altre opzioni che vale la pena provare prima.

Cercare un aiuto professionale

Terapia
 

Conclusione

A volte può sembrare che i sintomi della sindrome premestruale, come la rabbia, siano fuori dal tuo controllo, ma con l’aiuto delle informazioni incluse sopra, puoi prendere il controllo della tua rabbia prima del tuo periodo. Gli strumenti sono disponibili per chiunque voglia un aiuto nella gestione dei propri sintomi. Oggi puoi fare il primo passo.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).