Cos'è il counseling e cosa fa il counselor

Il counseling è un processo di assistenza professionale focalizzato sul supporto psicologico e emotivo degli individui. Un counselor, per esercitare efficacemente, deve possedere una combinazione di competenze interpersonali, comprensione psicologica approfondita e una formazione specifica nel campo.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
counselor

Nel panorama delle professioni emergenti nel mercato del lavoro, il counselor rappresenta una figura di grande rilevanza che trova applicazione in molteplici settori, da quello scolastico all'ambito aziendale e sociale

La professione del counselor (professionista di counseling) è relativamente recente in Italia e si configura come un vero e proprio professionista delle relazioni di aiuto. Ha il compito di offrire sostegno alle persone nell'affrontare problemi e crisi temporanee attraverso un percorso di autoconsapevolezza

Cos’è il counseling

Il counseling è un processo professionale e collaborativo che coinvolge un counselor qualificato, il quale lavora con un cliente per affrontare e risolvere questioni legate alla salute mentale, relazioni, sviluppo personale e altro ancora. 

Il counseling può affrontare una vasta gamma di problemi, tra cui:

  • ansia;
  • depressione;
  • stress;
  • conflitti familiari;
  • problemi di relazione;
  • perdita e lutto. 

Questa disciplina si basa su approcci terapeutici diversificati, tra cui la terapia cognitivo-comportamentale, la terapia psicodinamica e molte altre, personalizzati per adattarsi alle esigenze specifiche del cliente. È importante sottolineare che il counseling non è solo per coloro che affrontano problemi psicologici gravi, ma può essere vantaggioso per chiunque desideri migliorare il proprio benessere emotivo.

Counseling significato

Il counseling è quindi un processo di aiuto e supporto emotivo che mira a migliorare la salute mentale e il benessere delle persone. Attraverso il counseling, gli individui possono affrontare e risolvere le sfide personali, relazionali e psicologiche che possono sorgere nella vita quotidiana. 

Il counseling si basa su una relazione di fiducia tra il counselor e il cliente, in cui il counselor offre un ambiente sicuro e accogliente in cui il cliente può esplorare i propri pensieri, sentimenti e comportamenti.

Differenze tra coaching o counseling: facciamo chiarezza

In un'analisi delle differenze tra coaching e counseling (Olivine, A., 2019), emerge che il coaching è un approccio orientato al raggiungimento di obiettivi specifici e misurabili, come quelli professionali o sportivi, con un approccio proiettato verso il futuro e focalizzato sui risultati concreti. Questo percorso mira alla crescita personale e professionale senza affrontare disturbi mentali. I coach aiutano i propri pazienti a stabilire e raggiungere obiettivi, con una durata dei percorsi generalmente di 10-12 mesi costituiti da incontri periodici.

Al contrario, il counseling si concentra sulla gestione delle emozioni e delle difficoltà personali, con un approccio che prende in considerazione le emozioni presenti e le radici nel passato. I percorsi di counseling tendono a durare da 6 mesi a un anno, con incontri settimanali o bisettimanali​.

Se stai pensando di intraprendere un percorso di psicoterapia o di coaching, magari puoi pensare di scegliere i percorsi di Serenis. Il servizio è completamente online, con centinaia di psicoterapeuti e psicoterapeute con in media circa 10 anni di esperienza e specializzazioni in counseling. Il primo colloquio è gratuito, poi 55 € a seduta, o 202 € ogni 4 sessioni.

Chi è il counselor

Il counselor è un professionista specializzato nell'aiutare le persone a superare le sfide e a migliorare il loro benessere emotivo e psicologico. 

Questi professionisti sono addestrati per fornire supporto emotivo, ascolto attivo e strategie di gestione delle emozioni. La loro competenza si estende alla comprensione delle dinamiche relazionali, dei processi di cambiamento e delle strategie di adattamento.

La figura del counselor

Un counselor deve possedere una serie di abilità e competenze fondamentali per svolgere efficacemente la propria professione: 

  • comprendere le domande, i bisogni e le motivazioni del cliente;
  • informare il cliente sul servizio offerto;
  • riconoscere ed esplorare le risorse personali del paziente, favorendo la sua autonomia;
  • individuare obiettivi specifici e definire la strategia per raggiungerli;
  • motivare il cliente ad auto-aiutarsi; 
  • riconoscere situazioni al di fuori della sua competenza e indirizzare il cliente presso il corretto riferimento.

Possono lavorare in una varietà di contesti, tra cui:

  • cliniche;
  • scuole;
  • organizzazioni non profit;
  • aziende,

portando il supporto emotivo e psicologico a una vasta gamma di individui.

Il Consiglio Nazionale dell'Ordine degli Psicologi (CNOP) ha sostenuto che il counseling rientra nelle competenze esclusive degli psicologi. Svolgere attività di counseling senza essere iscritti all'Ordine degli Psicologi è considerato abuso della professione. Pertanto, il counselor può aprire uno studio e avviare una propria attività, a patto che abbia una formazione in Psicologia. Inizialmente, queste due posizioni venivano svolte separatamente: counselor e psicologo esercitavano professioni diverse con competenze e formazioni differenti. Uno psicologo che ha una formazione in counseling si occupa di assistenza relazionale a breve-medio termine, aiutando i clienti a sviluppare le proprie risorse e raggiungere obiettivi specifici.

Il counseling si concentra infatti su problemi consapevoli e oggettivi, mentre la psicoterapia è necessaria per problemi radicati nell’inconscio o patologie. La scelta tra counseling e psicoterapia dipende dalla natura del problema e dalle necessità del cliente (Corey, G., 2019).

Qual'è lo stipendio un counselor?

Il reddito di un counselor può variare notevolmente in base a diversi fattori. 

Secondo studi, un counselor può guadagnare in media circa 3.000€ al mese. Tuttavia, questa cifra è influenzata da vari elementi, tra cui la reputazione professionale e il livello di formazione. In media, un consulente indipendente può costare dai 40€ all'ora per una sessione di counseling, ma questo importo può salire a 110€ o anche più se il cliente è un'azienda o un contesto aziendale

Il prezzo delle sessioni può anche variare in base alla regione e al mercato in cui opera il counselor.

Tipi di counselor

Tra i diversi tipi di counseling esistente, i più conosciuti sono:

Come diventare counselor

La professione del counselor non è soggetta a regolamentazione in molti paesi, il che significa che non è necessaria una licenza specifica per esercitarla. 

In Italia, il Ministero della Salute ha invece confermato che il counseling è un'attività tipica degli psicologi, respingendo il progetto di norma UNI n.1605227 che tentava di legittimare il ruolo dei counselor non psicologi.

Come diventare counselor

Se ti stai chiedendo cosa studiare per diventare counselor, la risposta è che c’è una sola strada percorribile ma si possono intraprendere vie differenti. La scelta dipenderà dalle aspirazioni professionali e dalle risorse disponibili. Ecco alcune vie possibili per qualificarsi come counselor:

  1. Laurea triennale e magistrale in psicologia

    La prima strada obbligatoria consiste nel conseguire una laurea triennale e magistrale in psicologia. Dopo aver completato la formazione in psicologia, è possibile iscriversi a un Master universitario per specializzarsi nel settore del counseling. Questo percorso offre una base solida di conoscenze psicologiche e permette di svolgere prestazioni di tipo sanitario, diagnosticare disturbi psicologici e lavorare in contesti clinici.

    2. Corsi privati da associazioni di settore

      È possibile partecipare a corsi privati organizzati da associazioni di settore riconosciute in Italia. Questi corsi offrono una formazione specifica nel campo del counseling e possono preparare gli individui a svolgere la professione di counselor.

      Questa è un'opzione per coloro che desiderano acquisire competenze specifiche.

      1. Corsi professionalizzanti

      Esistono corsi professionalizzanti specifici nel campo del counseling. Questi corsi offrono competenze e metodologie specifiche per gestire la relazione di aiuto.

      Fonti

      • Corey, G. (2019). Counseling e psicoterapia: Teorie, tecniche e applicazioni (13a ed.). Giunti Editore.
      • Olivine, A., PhD, MPH. (2023, Aug. 19). How to choose between a counselor and a therapist. Very Well Health. Retrieved Dec. 19, 2023. 
      • Tyler, L. E. (1953). The work of the counselor. Appleton-Century-Crofts, Inc.
      • Barak, A., & LaCrosse, M. B. (1975). Multidimensional perception of counselor behavior. Journal of Counseling Psychology, 22(6), 471–476. https://doi.org/10.1037/0022-0167.22.6.471
      Il nostro processo di revisione
      Scopri di più
      Approfondimento
      Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
      Verifica
      Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
      Chiarezza
      Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
      Validano gli articoli
      DDDDomenico De Donatis
      Domenico De Donatis
      Leggi la biografia

      Domenico De Donatis è un medico psichiatra con esperienza nella cura dei disturbi psichiatrici. Laureato in Medicina e Chirurgia presso l'Università di Parma, ha poi ottenuto la specializzazione in Psichiatria all'Università Alma Mater Studiorum di Bologna. Registrato presso l'Ordine dei Medici e Chirurghi di Pescara con il n° 4336, si impegna a fornire trattamenti mirati per migliorare la salute mentale dei suoi pazienti.

      DsMDott.ssa Martina Migliore
      Dott.ssa Martina Migliore
      Leggi la biografia

      Romana trapiantata in Umbria. Laureata in psicologia e specializzata in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ex-ricercatrice in Psicobiologia e psicofarmacologia. Visione pratica e creativa del mondo, amo le sfide e trovare soluzioni innovative. Appassionata di giochi di ruolo e cultura pop, li integro attivamente nelle mie terapie. Confermo da anni che parlare attraverso ciò che amiamo rende più semplice affrontare le sfide della vita.

      FRFederico Russo
      Federico Russo
      Leggi la biografia

      Psicologo e psicoterapeuta con 8 anni di Esperienza. Iscrizione all’Ordine degli Psicologi - Regione Puglia, n° 5048.

      Laurea in Psicologia clinica e della salute, Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in Psicoterapia presso l'Istituto S. Chiara.

      Crede che la parte migliore del suo lavoro sia il risultato: l’attenuazione dei sintomi, la risoluzione di una difficoltà, il miglioramento della vita delle persone.