Cos’è il Disturbo da Distacco Emotivo?

Aggiornato il 09 settembre 2021

Sintomi di EDD

Tutti sperimentano momenti in cui esprimere sentimenti o emozioni è più difficile di altri. Lo stress a casa, a scuola o al lavoro, i cambiamenti nelle relazioni, la malattia o la stanchezza possono esserne la causa. Tuttavia, quando una persona è incapace di sentire o è in grado di spegnere le emozioni apparentemente quando vuole, questo potrebbe essere un’indicazione di EDD.

Alcuni sintomi comuni di EDD includono i seguenti:

  • Incapacità di esprimere le emozioni
  • Intorpidimento delle emozioni
  • Essere inconsapevoli che le loro azioni sono percepite come scortesi
  • Evitare le emozioni quando una situazione giustifica l’espressione di un’emozione
  • Una mancanza di empatia verso gli altri
  • L’incapacità di identificare le proprie emozioni

Le persone con il disturbo possono sentire di essere in qualche modo “cattive”, o che nessuno si preoccupa per loro. I bambini con il disturbo possono sembrare essere in un costante stato di ansia, sono incapaci di rispondere efficacemente ai fattori di stress esterni e possono essere incapaci di riconoscere quando sono al sicuro. È importante rispondere ai bambini con EDD in modo calmo ed empatico per evitare di peggiorare la loro paura o ansia.

Le persone distaccate possono pensare di interagire con gli altri e possono avere un profondo desiderio di esprimere emozioni agli altri, ma si trovano incapaci di connettersi o esprimere i loro sentimenti. Spesso le persone che hanno questo disturbo sono erroneamente ritenute prive di empatia per gli altri. Anche se la percezione della totale mancanza di empatia è comprensibile, è importante riconoscere che le persone con EDD sono in grado di sentire, solo incapaci di connettersi con e agire su quelle emozioni con ciò che una risposta generalmente appropriata.

Lotte delle persone con EDD

In tempi di conflitto, non è raro che gli altri cerchino le persone con EDD come persone di supporto per la loro causa. Poiché le persone con EDD sembrano non avere opinioni o reazioni forti, sono spesso viste come la persona perfetta per essere una parte neutrale nel conflitto. Le persone con EDD di solito trovano questo offensivo o doloroso.

Diagnosi errata

Poiché l’EDD ha sintomi simili ai disturbi dell’umore, può essere difficile da diagnosticare. Alcune persone che hanno EDD possono essere diagnosticate e trattate per la depressione maggiore. Quando si verifica una diagnosi errata, può portare a un trattamento improprio o inadeguato. Per una diagnosi accurata, è importante consultare un medico che sappia cos’è l’EDD e che possa discutere i tuoi sintomi e le tue preoccupazioni. Prima l’EDD viene identificato e diagnosticato, migliori sono le possibilità di successo del trattamento e lo sviluppo di un sano attaccamento.

Uomo con cuffietteFonte: unsplash.com

Distacco emotivo e relazioni

L’indisponibilità emotiva è il sintomo più comune del distacco emotivo nelle relazioni. I sintomi generalmente non si estendono oltre la relazione, ed è comprensibile che sperimentare il distacco emotivo in una relazione possa sembrare opprimente.

Per alcune persone, la mancanza di connessione emotiva può portare alla paura che la relazione non possa essere recuperata. Anche se ci vorranno lavoro e impegno, l’EDD non deve porre fine a una relazione.

Come risolvere il distacco emotivo del rapporto

Può sembrare una decisione difficile cercare di decidere se una relazione è salvabile. Questo è particolarmente vero in presenza di EDD. Anche le persone più forti possono sperimentare problemi di relazione. La cosa più importante da considerare è che la tua salute mentale personale e il tuo benessere sono cruciali.

Può essere utile trovare un terapeuta o un terapeuta che lavori con problemi personali e di relazione con cui discutere i vostri pensieri, sentimenti e speranze per il futuro. Considerate i vostri obiettivi e sogni personali e chiedetevi cosa siete disposti a fare per realizzarli. È importante comunicare con il tuo coniuge o partner.

Altri tipi di distacco – Cambiamenti nell’umore e nella personalità

Trova un gruppo di sostegno

I gruppi di sostegno offrono l’opportunità di incontrare e parlare con altre persone che stanno vivendo o hanno vissuto cose simili o uguali a quelle che stai vivendo tu. Questo può aiutarvi a capire che non siete soli e che c’è speranza di migliorare la vostra salute emotiva e il vostro benessere.

Un terapeuta può aiutare

I professionisti della salute mentale, come i terapeuti professionali autorizzati (LPC) o i terapisti, sono addestrati per aiutare i clienti con problemi di salute mentale, come l’EDD, a capire il disturbo e a imparare come affrontarlo efficacemente. Se hai bisogno di aiuto e hai in mente un terapeuta o un terapeuta, chiama oggi stesso per una psicoterapia. Se non sai a chi rivolgerti e vorresti vedere un terapeuta locale, chiedi al tuo fornitore di cure primarie un elenco di risorse o cerca online.


Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.