Compassion Focused Therapy: cosa sapere

La Compassion Focused Therapy (CFT) è una terapia innovativa che pone al centro la pratica della compassione verso se stessi e gli altri.

|
Primo colloquio gratuito
Primo colloquio gratuito
Compassion focused therapy

Gli esercizi di compassion focused therapy aiutano le persone a sviluppare una maggiore compassione verso sé stesse e verso gli altri per superare le difficoltà emotive e migliorare il benessere psicologico.

Cos'è la Compassion Focused Therapy?

La Compassion Focused Therapy (abbreviata in CFT) è una forma di psicoterapia recentemente sviluppata dallo psicologo inglese Paul Gilbert. La CFT si basa sull'integrazione del modello della terapia cognitivo-comportamentale con tecniche di mindfullness e pratiche di compassione tratte dalla filosofia di ispirazione buddista. La più efficace definizione che spiega cos'è la compassion focused therapy è stata pubblicata dallo stesso Gilbert (2009) nella rivista Advances in Psychiatric Treatment.

In questo articolo di approfondimento l'autore considera la terapia focalizzata sulla compassione un approccio integrato e multimodale che combina elementi provenienti dalla psicologia evolutiva, sociale e dello sviluppo con i principi alla base della filosofia buddista, della mindfulness e delle neuroscienze. Tra i principali obiettivi della CFT c'è lo sviluppo di una profonda e sincera "esperienza di calore interiore, sicurezza e conforto attraverso la pratica della compassione e dell’auto-compassione" (Gilbert, 2009).

Cos'è la compassione in psicologia?

In psicologia la compassione è definita come quella capacità che consiste nel provare emozioni di gentilezza e sostegno nei confronti degli altri e di se stessi. L'importanza di sviluppare questa sensibilità alla sofferenza propria e altrui è comune a molti approcci psicoterapeutici. Molte persone possiedono infatti un elevato senso di autocritica e di vergogna al punto da essere con se stesse molto dure o aggressive.

Al contrario è importante promuovere un senso di maggiore accettazione verso se stessi e verso gli altri. Essendo un'abilità legata alla capacità di autoregolazione emotiva, la compassione è una pratica in cui ci si può allenare attraverso esercizi mirati. I compassion focused therapy exercises sono attività mirate a rafforzare emozioni, pensieri e sentimenti di gentilezza e di autoconforto. Secondo la teoria di Gilbert la compassione è composta da alcuni specifici attributi:

  • prendersi cura: sviluppare un atteggiamento di accudimento e una motivazione al prendersi cura di sé stessi e degli altri con l'obiettivo di generare benessere;
  • essere sensibili: percepire i bisogni degli altri con autentico trasporto, comprensione e vicinanza emotiva;
  • apprensione: è la capacità di provare sentimenti di commozione, coinvolgimento e angoscia nei confronti di chi sta male o soffre. E' l'opposto della distanza e della freddezza emotive;
  • tollerare il disagio: significa saper affrontare la sofferenza anche quando è particolarmente complessa ed elevata. E' l'atteggiamento opposto dell'evitare, negare o invalidare le forti emozioni;
  • comprensione empatica: provare empatia significa fare uno sforzo attivo e partecipe per comprendere le caratteristiche del mondo interiore di un'altra persona e coglierne la prospettiva;
  • non giudicare: un aspetto molto importante della compassione consiste nella sospensione del giudizio. Significa imparare a non criticare o condannare le azioni, i pensieri o i sentimenti ma piuttosto riuscire a cogliere la realtà dei fatti così come si presenta.

Compassione psicologia

Come praticare la compassione?

La self compassion focused therapy è un tipo di terapia basato sulla pratica della compassione. Attraverso lo svolgimento di diversi tipi di esercizi il terapeuta aiuta il paziente a coltivare e rafforzare in modo consapevole e intenzionale la propria capacità di autoaccettazione. La CFT sollecita il coinvolgimento di tutte le sfere psicologiche e si può apprendere attraverso un addestramento chiamato Compassionate Mind Training basato sull'acquisizione delle seguenti abilità:

  • attenzione compassionevole: ovvero cogliere i dettagli del mondo circostante osservandone gli aspetti positivi. Ad esempio ci si può focalizzare sulle caratteristiche di piacevolezza di una persona anche quando siamo in una situazione di conflitto con lei. Questa esperienza permette di restituire valore a quegli aspetti della vita che a volte vengono trascurati e consente di apprezzare le piccole cose;
  • ragionamento compassionevole: questo esercizio riguarda il modo in cui ciascuno di noi sviluppa pensieri su di sè e sugli altri. Il pensiero compassionevole è un tipo di pensiero capace di evitare la ruminazione e di risolvere la dissonanza cognitiva senza rimanere vincolati da paure e distorsioni del ragionamento;
  • comportamento compassionevole: apprendimento di un modo più assertivo per superare gli ostacoli. Si tratta di sviluppare un atteggiamento coraggioso e nello stesso tempo fiducioso nelle proprie capacità;
  • immaginazione compassionevole: la compassion focused therapy (CFT) prevede l'utilizzo di immagini mentali che servono a suscitare compassione per se stessi. Il terapeuta può chiedere al paziente di immaginare il suo personaggio compassionevole ideale ad esempio descrivendone le caratteristiche fisiche e mentali;
  • sentimento compassionevole: è quel tipo di sentimento che nasce quando si sperimenta il senso di compassione in modo autentico e profondo sia a livello mentale che fisico;
  • sensazione compassionevole: consiste nell'esplorazione del proprio essere compassionevole, in particolare si concentra sull'esperienza della compassione degli altri e sull'autocompassione.

Cos'è il sistema di minaccia nella CFT?

La compassion focused therapy di Gilbert si basa sulla teoria evoluzionista secondo cui gli esseri umani avrebbero sviluppato tre principali componenti cerebrali ai fini della sopravvivenza. Questi sistemi di regolazione emotiva sono il sistema di protezione dalle minacce, il sistema motivazionale esplorativo e il sistema di conforto e sicurezza sociale.

Dal punto di vista della neurofisiologia il sistema di minaccia svolge la funzione di proteggerci dai pericoli e si attiva in presenza di una minaccia attivando il meccanismo della risposta di lotta e fuga oppure di sottomissione. Le emozioni suscitate da questo sistema sono prevalentemente ansia, rabbia e disgusto. In molte persone il sistema di minaccia è presente in modo eccessivo causando stress o strategie di risposta conflittuali nelle relazioni interpersonali. La CFT aiuta a riequilibrare questo sistema aiutando il paziente a riconoscere i propri pensieri, sentimenti e comportamenti come risposte automatiche dettate dal sistema di minaccia.

Come funziona la Compassion Focused Therapy?

Quando i tre sistemi di regolazione emotiva sono in disequilibrio oppure sono sovrastimolati o ipostimolati è possibile ripristinare l'omeostasi attraverso la compassion focused therapy. La CFT funziona dunque andando a disattivare lo stato di minaccia attraverso un processo di educazione, consapevolezza e pratica della compassione.

I terapeuti aiutano i pazienti a comprendere come i loro schemi di pensiero e di comportamento siano influenzati dai sistemi di regolazione emotiva. Ad esempio un’elevata iperattività dei sistemi di protezione è un problema molto frequente nelle persone con un'eccessiva autocritica. Durante le sedute di compassion focused therapy il paziente può sperimentare il senso di sicurezza nelle interazioni con il terapeuta e imparare gradualmente a sostituire l’autocritica con la gentilezza e la compassione.

Quanti tipi di vergogna ci sono nella CFT?

Nella CFT si lavora con il paziente per riconoscere e superare due principali tipi di vergogna che colpiscono molte persone con disturbi emotivi:

  • vergogna esterna: riguarda la preoccupazione di essere giudicati negativamente dagli altri;
  • vergogna interna: è il sentimento che nasce da una forte autocritica e dal giudizio negativo verso se stessi.

Entrambi i tipi di vergogna possono essere presenti in numerosi disturbi mentali e la CFT lavora per aiutare le persone a sviluppare strategie per gestire e superare questi sentimenti negativi.

Benefici della CFT (Compassion Focused Therapy)

La CFT offre numerosi benefici per la salute mentale e il benessere psicologico. La compassione focalizzata su sé stessi è un modo efficace per alleviare i disturbi psicologici grazie allo sviluppo di abilità come la comprensione, l'accettazione e il perdono.

La CFT insegna a comprendere le proprie difficoltà ed essere gentili con se stessi di fronte ai fallimenti invece di giudicarsi duramente o provare vergogna. L’accettazione consapevole implica la consapevolezza di provare sentimenti dolorosi piuttosto che cercare di allontanarli o negarli. Con questi nuovi atteggiamenti verso i propri comportamenti il paziente può ridurre l'ansia, la depressione e l'autocritica migliorando la resilienza emotiva e la capacità di affrontare lo stress.

Disturbi e CFT: il Disturbo Post-Traumatico da Stress

La CFT è un approccio terapeutico particolarmente efficace in alcuni disturbi come ad esempio compassion focused therapy for eating disorders specifico per le persone che soffrono di disturbi del comportamento alimentare. Anche il disturbo post-traumatico da stress (PTSD) può beneficiare dell'intervento della terapia basata sulla compassione.

I pazienti che soffrono di DPTS infatti hanno bisogno di ridurre il senso di colpa ed altre emozioni negative come la vergogna che spesso accompagna questo disturbo. La terapia focalizzata sulla compassione aiuta nel processo di elaborazione dei traumi e permette la costruzione di una narrazione più positiva di sé.

La terapia di gruppo con genitori e figli

La psicoterapia sistemico-relazionale non è l'unico approccio terapeutico che coinvolge la famiglia nel processo di elaborazione delle dinamiche interne al nucleo familiare. Anche la CFT può essere applicata efficacemente in contesti di terapia di gruppo con genitori e figli.

Nel compassion focused therapy group manual Gilbert (2009) analizza come i problemi di vergogna e autocritica sono spesso radicati in storie di abuso, abbandono o mancanza di affetto nella prima infanzia. L'approccio della CFT può essere applicato alla terapia familiare per migliorare la comunicazione e la comprensione tra genitori e figli e per promuovere un atteggiamento di maggiore supporto reciproco.

Come diventare un trainer Compassion Focused Therapy (CFT)?

Per diventare un trainer in CFT è necessaria una formazione specifica. Il compassion focused therapy training è rivolto ai laureati in psicologia e si svolge presso la Società Compassion Focused Therapy Italia che rilascia il certificato internazionale di trainer in CFT.

Ad esempio il percorso di compassion focused therapy training 2023 si è svolto mediante lezioni a distanza che si sono svolte in diretta live mediante la piattaforma ZOOM. Il corso di primo livello in compassion focused therapy training 2024 si svolgerà con le medesime modalità a partire dal mese di Luglio.

Compassion Focused Therapy nel mondo

La Compassion Focused Therapy London fondata da Paul Gilbert ha sede nel Regno Unito ma è praticata in tutto il mondo. In Canada è presente la Compassion Focused therapy a Winnipeg mentre in Italia la compassion focused therapy con Petrocchi sta guadagnando popolarità promuovendo corsi di formazione per psicologi e psicoterapeuti.

CFT e ruminazione

Uno degli aspetti particolarmente importanti nella CFT è il modo in cui le persone rimuginano sui loro pensieri. La ruminazione consiste nel pensare ossessivamente agli stessi pensieri negativi danneggiando la qualità di vita e il benessere psicologico complessivo. La CFT aiuta le persone a sviluppare strategie per interrompere il ciclo di ruminazione e sostituirlo con pensieri più compassionevoli e costruttivi.

In un contesto in cui la salute mentale è sempre più riconosciuta come elemento fondamentale per il benessere personale e sociale bisogna riconoscere l'importanza che assume il supporto psicologico nel percorso di crescita individuale. Serenis offre l'opportunità di entrare in contatto con terapeuti qualificati che utilizzano approcci come la CFT per aiutare le persone a gestire la loro salute mentale.

Fonti:

  • Gilbert, P. (2009). Introducing compassion-focused therapy. Advances in Psychiatric Treatment, 15(3), 199–208.
Il nostro processo di revisione
Scopri di più
Approfondimento
Coinvolgiamo nella stesura dei contenuti clinici terapeuti con almeno 2.000 ore di esperienza.
Verifica
Studiamo le ricerche sul tema clinico e quando possibile le inseriamo in bibliografia.
Chiarezza
Perfezioniamo gli articoli dal punto di vista stilistico privilegiando la comprensione del testo.
Validano gli articoli