7 consigli su come affrontare la solitudine

Aggiornato il 15 settembre 2021

Ti sei mai sentito solo al mondo? Succede a tutti almeno una volta nella vita, e non è facile. Quando stai attraversando un momento difficile e senti che non c’è nessuno a cui rivolgersi per un sostegno, è difficile sapere cosa fare. Ma coloro che si sentono isolati o soli dovrebbero sapere che ci sono sempre persone che si preoccupano del loro benessere.Imparare ad affrontare il vostro sentimento di solitudine può anche essere un passo per aiutarvi ad affrontare altri problemi di salute mentale che si possono affrontare. I paesi occidentali, in special modo, stanno affrontando un grande problema di isolamento, solitudine e sfide correlate a questa problematica. Uno studio ha scoperto che su 100 giovani cresciuti nei paesi occidentali, in media, 25 di questi non hanno amici con cui confidarsi. Questo è un problema che deve essere affrontato per aiutare la salute mentale delle persone.

Come affrontare la solitudine?

Gli esseri umani sono creature sociali per natura. Si desidera connettersi con gli altri e si vuole essere amati. È normale voler avere qualcuno da amare in cambio. Imparare ad affrontare la solitudine non è semplice, ma c’è molto che si può fare per riconquistare quella sensazione di valore e di appartenenza. Ci sono modi efficaci per affrontare la solitudine, e un aiuto professionale è disponibile se ne hai bisogno. Questo articolo tratterà gli strumenti per affrontare e superare la solitudine.

Uomo stressato

Fonte: unsplash.com

In primo luogo, è importante notare che anche se ti senti solo in questo momento, non sei solo. Milioni di persone stanno attraversando lotte simili. Si stima che oltre il 40% di tutte le persone sperimenteranno la solitudinead un certo punto della loro vita. Anche coloro che sembrano connessi e popolari possono sentirsi isolati dagli altri.

Affrontare la solitudine

Molte persone riescono a superare con successo i sentimenti di solitudine attraverso la terapia, e coloro che si sono iscritti alla terapia online di Serenis la trovano una risorsa preziosa per combattere la solitudine. Queste sessioni di terapia aiutano le persone a cambiare il loro modo di vedere il mondo e ad aprirsi a nuove possibilità. Alcuni possono anche beneficiare di antidepressivi prescritti da un medico per trattare i problemi di depressione associati. Indipendentemente dal fatto che tu sia o meno un buon candidato per i farmaci, o quale modalità di terapia funziona meglio per te, è importante cercare un trattamento quando ti senti giù. Non sei solo in questa lotta.

I 7 consigli per affrontare la solitudine

Di seguito ti suggeriamo sette metodi per affrontare la solitudine, tutti utili a loro modo. Considera quali metodi potrebbero essere più utili per te.

  • Accetta che la solitudine è normale. Il solo sapere che altri in tutto il mondo stanno provando gli stessi sentimenti di solitudine può essere utile. Come accennato in precedenza, il 40% delle persone sperimenterà la solitudine ad un certo punto nel tempo. Questo numero può sembrare alto – dopo tutto, internet e i social network rendono più facile che mai connettersi. Ma la solitudine è soggettiva. È possibile sentirsi soli anche se si ha un compagno, dei figli o molti amici.

Quindi, se stai cercando una risposta su come curare la solitudine nella tua vita, renditi conto che ci sono milioni di persone che si sentono allo stesso modo. Questa normale emozione è quella che quasi tutti sperimentano ad un certo punto, ed è qualcosa che si può superare.

  • Riconosci gli effetti della solitudine in modo da poterli combattere. La solitudine può essere sentita. Gli studi dimostrano che la solitudine può farti sentire più freddo di chi ti circonda, può aumentare il colesterolo e la pressione sanguigna, e può persino impedire al tuo sistema immunitario di funzionare correttamente. La solitudine può anche disturbare il sonno. Dato che la solitudine mette il tuo corpo in “stato di allerta”, può renderti più incline a problemi di sonno. L’insonnia e la mancanza di vero riposo possono essere entrambi un risultato della solitudine. La solitudine porta ad abitudini autodistruttive. L’abuso di droghe, il gioco d’azzardo e altre azioni autodistruttive sono state tutte collegate alla solitudine. Trovare una cura per la solitudine può prevenire lo sviluppo di queste abitudini. Può anche essere importante per affrontare la prevenzione del suicidio. Se stai lottando con pensieri di suicidio, contatta una linea di assistenza nazionale.

Come affrontare la solitudine e la depressione?

Infine, la solitudine può influenzare la tua salute mentale. Quando aumenta, aumenta anche la depressione. Uno dei segni principali della depressione è il non voler più fare le cose che prima ti piacevano, incluso passare il tempo con i tuoi amici. Se pensi che i tuoi sentimenti di solitudine possano essere una piccola parte di un problema più grande, dovresti considerare di cercare aiuto da qualcuno specializzato nel trattamento della solitudine come un professionista della salute mentale.

  • Cercare aiuto professionale. L’incontro con un professionista della salute mentale è uno dei passi più utili che puoi fare se stai cercando di superare la solitudine e i problemi sottostanti che possono portare ad essa. Un terapeuta può aiutarti a esplorare i fattori che stanno dietro ai tuoi sentimenti. Possono essere affrontati anche altri problemi che circondano la tua solitudine. Per esempio, se hai recentemente perso un membro della famiglia o un amico intimo, potresti sperimentare sia la solitudine che il dolore. Avere un professionista esperto che ti sostenga nel processo di guarigione può fare la differenza.

Ragazza seduta in solitudineFonte: unsplash.com
A volte, potresti anche sentirti solo a causa della tua posizione. I membri militari che sono dispiegati o i coniugi che sono separati dalla famiglia e dagli amici spesso sperimentano un senso di solitudine che sembra irrisolvibile. Potresti lottare per incontrare nuove persone. Se siete in una zona dove avete poche risorse, di salute mentale o altro, cercare un aiuto professionale può sembrare impossibile. Può essere lo stesso per chi soffre di depressione. In situazioni come questa, un programma come Serenis può essere utile. Serenis è unico perché la psicoterapia si svolge attraverso una piattaforma online a cui si può accedere da qualsiasi luogo in cui ci si sente a proprio agio. E molte persone trovano il programma Serenis molto più comodo e conveniente della psicoterapia di persona.

  • Coltivare le relazioni esistenti. La solitudine può farci allontanare dalle nostre relazioni, anche quando le desideriamo di più. Coltivando le relazioni che hai già, puoi metterti sulla strada per superare la solitudine. Quando le persone che una volta amavi o con cui eri connesso si sentono distanti, può essere difficile fare il primo passo per rafforzare quei legami.

Ecco alcune idee per connettersi di nuovo:

  1. Pianifica il tempo ogni giorno (o settimana) per chiamare o visitare un amico.
  2. Invita qualcuno a pranzo.
  3. Iniziare conversazioni con i vicini quando puoi.
  4. Usa i social media per riconnetterti con chi hai perso i contatti a causa del tempo o della distanza.
  5. Unisciti a un gruppo o club con interessi comuni.
  • Esercitatevi a parlare di voi stessi in modo positivo. Forse vi starete chiedendo cosa abbia a che fare l’eliminazione del linguaggio negativo di sé con la solitudine, ma le due cose vanno di pari passo. Quando ti senti solo e cominci a pensare qualcosa come “Ugh, odio la mia vita, nessuno vuole passare del tempo con me”, stai aggiungendo alla tua solitudine. Ora non solo ti mancano le connessioni sociali, ma stai anche dando una botta alla tua autostima. Fai uno sforzo per catturare questi pensieri e sostituirli invece con un messaggio positivo. Il processo di auto-talk positivorichiede pratica, ma può essere parte di una semplice cura per la solitudine. Se decidi di cercare una terapia online, allora imparerai tutto su queste tecniche di auto-parlato positivo. È un buon modo per combattere i sentimenti negativi e può migliorare significativamente la tua vita.
  • Trova un hobby. La noia aggiunge peso alla solitudine. Se stai già lottando con sentimenti di solitudine o isolamento sociale, la cura non è guardare Netflix da solo ogni sera. Invece, trova qualcosa per occupare il tuo tempo. Assicurati che ciò che scegli abbia qualche aspetto sociale. Fare foto nel parco e unirsi a un gruppo di giardinaggio sono entrambe buone opzioni. Fare un puzzle da solo nel tuo appartamento, non tanto. Prenditi un po’ di tempo per esplorare le opzioni di hobby e poi vai là fuori. La parte “uscire” è di solito la più difficile.

Quali hobby aiutano ad affrontare la solitudine?

Gli hobby che fai da solo possono ancora essere divertenti, ma cerca di uscire di più. Potresti amare guardare film o giocare ai videogiochi da solo, ma a volte questa non sarà la risposta giusta. Fai del tuo meglio per scegliere qualche nuovo hobby divertente che ti metta in situazioni sociali. Potrebbe finire per essere la spinta di cui hai bisogno per migliorare la tua vita sociale e può essere una cura per la solitudine.

Donna che guarda un cellulareFonte: unsplash.com

  • Trova opportunità di volontariato. Un modo per combattere la solitudine è quello di mettersi in posti dove si possono incontrare nuove persone. Questo è il motivo per cui la gente va in posti come bar e club, giusto? Ma a volte solo andare in luoghi pubblici non fa il trucco, soprattutto per le persone la cui solitudine è aggravata da problemi come la timidezza o l’ansia sociale. Facendo volontariato, non solo ti metti in un posto dove puoi incontrare persone, ma sarai anche concentrato su un compito. Questo può aiutare a prevenire sentimenti di imbarazzo che potrebbero sorgere se non si ha uno scopo particolare. Può anche darti qualcosa a cui aspirare se stai lottando per trovare un significato nella tua vita.

Quali sono le altre opzioni per affrontare la solitudine?

Oltre alle idee di cui sopra, se stai lottando contro la solitudine e non hai amici e familiari con cui connetterti, potresti trarre beneficio dall’unirti a un gruppo di supporto.

Conclusione

Se provi questi consigli e hai ancora problemi a superare la tua solitudine o a lottare con la tua salute mentale, cerca il consiglio di un amico fidato o di un membro della famiglia. Usare la tua voce per chiedere le cose di cui hai bisogno può aiutarti a superare questi sentimenti temporanei e a entrare nella vita che meriti. La solitudine non deve essere una sensazione permanente. Puoi farti aiutare e passare a giorni più felici.

Non esitare a contattare un terapeuta online se ne hai bisogno. Saranno felici di assisterti e avrai sempre qualcuno a cui rivolgerti quando ti sentirai triste. L’errore più grande che potresti fare è presumere che tu debba affrontare questa battaglia da solo. Ci saranno sempre persone che vogliono aiutare. E se ti senti solo e hai pensieri di suicidio cerca subito aiuto.

Domande frequenti (FAQ)

Come fai a sapere se ti senti solo?

Se ti senti solo e isolato e desideri ardentemente il contatto umano, si può dire che ti senti solo. Solitudine e depressione possono andare insieme a seconda di come ti senti. Sperimentare la solitudine una volta ogni tanto è normale, ma se ti senti solo più di una volta ogni tanto, potresti voler cercare l’aiuto di un professionista della salute mentale. 

Come influisce la solitudine?

Potresti sentirti solo in una folla una volta ogni tanto se non ti senti a tuo agio in quell’ambiente. Potresti anche finire per sentirti incompreso o, come se quello che hai da aggiungere a una situazione, non valesse la pena. La solitudine è una sensazione che colpisce il tuo stato emotivo, ma può anche influenzare il tuo benessere fisico. I potenziali effetti della solitudine e dell’isolamento includono un sistema immunitario più debole, una pressione sanguigna più alta, condizioni di salute mentale e persino un maggior rischio di mortalità. Una volta che ti rendi conto che la solitudine ti sta colpendo, è essenziale cercare l’aiuto del tuo sistema di supporto. Se ti sembra di non avere amici o parenti stretti, puoi parlare con un professionista della salute mentale come un terapeuta.

Cosa fai se ti senti solo con altre persone?

A volte, quando ci troviamo in situazioni in cui non ci sentiamo compresi, ci sentiamo soli. Potresti sentirti solo in una folla quando sei con persone che ti fanno sentire come se non ti sentissi a tuo agio. Potrebbe accadere a scuola, al lavoro o anche tra i membri della tua famiglia. Si può sperimentare la solitudine e la depressione insieme, e possono alimentarsi a vicenda se ci si sente così. È importante capire che anche quando ti sembra di essere solo, non lo sei; ci sono molte altre persone là fuori che stanno passando cose simili. Alcune persone ti capiscono e si preoccupano.

Come fai a sapere se ti senti solo e depresso?

Se ti senti giù, incompreso, e come se non ci fosse speranza, potresti sperimentare sia la solitudine che la depressione. La depressione ti fa sentire isolato e come se non volessi chiedere aiuto. Essere depresso può intrinsecamente farti sentire solo, quindi dipende dalla persona; i sintomi della depressione variano da persona a persona. Alcune persone possono sentire una mancanza di energia, difficoltà a raggiungere gli amici.

Come si supera la solitudine se si ha l’ansia sociale?

La solitudine e l’ansia sociale possono andare insieme perché se sei ansioso di stare con gli altri, è improbabile che tu vada agli eventi sociali e incontri altre persone. Tuttavia, è essenziale sfidare questi sentimenti ansiosi, uscire e sperimentare la vita. Se ti senti come se stessi vivendo l’ansia sociale, puoi parlare con un terapeuta che può aiutarti a superarla.

Quali sono alcuni modi per diminuire la solitudine?

Un modo per diminuire la solitudine è riconoscere che la solitudine è un sentimento che proviamo tutti. Il modo migliore per ridurre l’isolamento è, ovviamente, cercare altre persone. A volte, questo significa raggiungere i vecchi amici, e a volte, questo significa farne di nuovi. Puoi provare a frequentare un corso che vuoi seguire, come un corso di danza o un corso d’arte. Puoi anche incontrare persone attraverso gruppi online di eventi comunitari gratuiti nella tua zona. Se un problema di salute mentale è la causa della tua solitudine, la terapia della parola può essere utile, così come la terapia di gruppo. La cosa più importante da fare è analizzare il motivo per cui ti senti solo e fare il salto per metterti in gioco. Può essere intimidatorio, ma ci sono molte altre persone nei tuoi panni, quindi non aver paura. Quasi ovunque tu vada, qualcuno si sente allo stesso modo.

Cosa può fare la solitudine a una persona?

Sentirsi soli può avere ripercussioni sulla salute mentale di una persona. Quando ti senti isolato e solo può essere più facile iniziare a pensare che nessuno intorno a te si preoccupa di te, anche se non è vero. Questo può rendere ancora più difficile cercare aiuto. Più ci si sente così, più ci si può ritrovare a ritirarsi dagli altri intorno a sé. Questo può essere un ciclo pericoloso.

Come si combatte la solitudine?

Il modo giusto per combattere lasolitudinedipende da cosa ti fa sentire così. Ci sono molte cause diverse, tra cui cose come abusi e problemi di salute mentale come la depressione o un disturbo da abuso di sostanze. Può anche essere qualcosa come il fatto che ti sei trasferito di recente e ti trovi in un posto dove non conosci nessuno. Capire perché ci si sente soli è il primo passo.

Se ti senti solo perché non conosci nessuno, o hai perso i contatti con amici e familiari, allora questo è un ottimo punto di partenza. Puoi iniziare a investire periodi di tempo per connetterti con gli altri. Cerca gruppi di attività a cui unirti o fai del tuo meglio per iniziare a passare del tempo con le persone che ami.

Se vi sentite soli perché lottate da soli con i disturbi mentali perché state nascondendo i sintomi, come nel caso di un disturbo alimentare o di un disturbo da abuso di sostanze, dire a qualcuno cosa state passando può essere un buon primo passo. Questo potrebbe essere un familiare o un amico fidato o un professionista della salute mentale come un terapeuta.

Se stai lottando con la solitudine e non sei sicuro del perché, può essere utile chiedere aiuto. Un medico può parlare con te di informazioni sulla tua salute per vedere se potrebbe derivare da qualcosa che i farmaci potrebbero aiutare. E un terapeuta può aiutarti a scoprire altre aree che possono contribuire a questo, sia che si tratti di un disturbo di salute mentale o di comportamenti nella tua vita.

La solitudine può cambiare la tua personalità?

Sentirsi soli può avere un grande impatto sulla tua personalità. Potresti non sentirti te stesso e scoprire che inizi ad essere più riservato anche se prima eri estroverso. Si può anche scoprire che si fa fatica a concentrarsi e a risolvere i problemi. Si può diventare più negativi nel modo in cui si pensa e si agisce. Questo può portare a un ciclo che ti porta a lotte ancora più serie, come avere pensieri suicidi.

Se la solitudine sta iniziando ad avere un impatto sulla tua personalità, cerca aiuto.

Come faccio a sapere se mi sento solo?

Essere in grado di riconoscere i segni della solitudine è importante per poterla superare. I segni che potresti essere in difficoltà includono

  • Lotta con il sonno
  • Non avere nessuno con cui confidarsi
  • Ti accorgi che ti ammali più spesso
  • Cambiamento di peso (aumento o perdita)
  • Essere costantemente sui social media
  • Sentire di non potersi confrontare con gli altri
  • Sentirsi come se si fosse al di fuori del gruppo
  • Piangere facilmente

Alcuni giovani adulti scoprono che anche se hanno un gran numero di connessioni sui social media, ancora non sentono di avere vere connessioni con le persone. I social media possono essere un modo per connettersi con gli altri, ma non sono un sostituto uguale all’avere amici con cui si parla o che si vedono di persona.

Essere soli è malsano?

Essere soli può essere malsano. Quando ci si sente soli si può sentire che non c’è nessuno a cui rivolgersi quando si è alle prese con cose come la propria salute mentale. Questo può portare ad ansia, depressione e persino a pensieri di suicidio. Quando ci si sente soli è facile ingannare se stessi pensando che non c’è nessuno che si preoccupa per noi. Tuttavia, questo di solito non è vero e anche se non hai legami personali nella vita, ci sono persone che scelgono di passare il loro tempo con le organizzazioni no-profit e la linea telefonica di prevenzione del suicidio per essere lì per te quando ne hai bisogno.

Una persona può impazzire a causa della solitudine?

Anche se “pazzo” non è la parola giusta, la solitudine può avere un impatto negativo sulla tua salute mentale. Può avere un impatto sia sulla tua salute mentale che su quella fisica. Le persone che si sentono sole sono più fredde di altre, possono lottare con l’infiammazione del corpo e avere un aumento degli ormoni stressati. Può causare l’inizio di una sensazione di sospetto nei confronti di coloro che ti circondano. Essere soli può avere un impatto sul modo in cui si pensa e si percepisce ciò che accade intorno a noi. Queste sono tutte ragioni per cui è importante affrontare la causa principale della solitudine.

Come affrontano la solitudine i matrimoni?

Se i partner di un matrimonio si sentono soli, possono beneficiare del lavoro con un terapeuta di coppia. Il professionista della salute mentale può aiutarli a determinare da dove viene la loro lotta. Potrebbe essere che non stanno facendo abbastanza tempo per l’altro o che uno o entrambi i partner lottano con un disturbo di salute mentale. Il terapeuta può aiutare entrambi i partner a imparare importanti strategie di coping per rimettere in carreggiata il loro matrimonio e aiutarli a connettersi meglio con l’altro.

Può anche essere importante avere amici a cui rivolgersi oltre al proprio partner. Se contate sul vostro coniuge per essere tutta l’interazione sociale e il supporto di cui avete bisogno, probabilmente finirete per rimanere delusi e il vostro coniuge potrebbe finire per bruciarsi. Formate amicizie sane che possono aiutare a combattere la solitudine.

Perché devo essere così solo?

Se stai lottando con la solitudine come parte di una sfida di salute mentale, allora probabilmente ti sembra che sia completamente fuori dal tuo controllo. E mentre probabilmente non stai scegliendo di essere solo, ci sono cose che puoi fare per aiutarti a superarla. Un terapeuta può discutere con voi le informazioni sulla vostra salute per individuare la causa della vostra solitudine e poi lavorare con voi per vedere le migliori opzioni per superarla.

Sentirsi soli può far sentire senza speranza, ma non è necessario rimanere in quel posto.

Cosa fare quando siamo tristi?

Se ti stai chiedendo come affrontare la solitudine o la sensazione di tristezza, è importante che tu impari a riconoscere la sensazione invece di allontanarla. Essere in grado di capire perché ti senti triste ti aiuterà a sapere come affrontarlo. Per esempio, se avete recentemente perso una persona cara, la tristezza è una parte naturale del dolore. Imparare a lavorare sul proprio dolore può aiutare.

Se non siete sicuri del perché vi sentite tristi, può essere utile parlare con una persona di fiducia nella vostra vita o chiedere il supporto di un terapeuta. Potresti anche trovare utile fare cose come il diario o la meditazione mindfulness, che possono aiutarti a entrare più in contatto con i sentimenti che stai provando in modo sano.

La solitudine è una scelta?

Quando le persone scelgono di passare del tempo da sole perché lo desiderano, non è probabile che lottino con i sintomi negativi della solitudine. In genere, quelli che vedono i segni della solitudine sono quelli che hanno cose al di fuori del loro controllo che stanno contribuendo ai sentimenti. Questo potrebbe essere l’essere vittima di un abuso o lottare con un disturbo di salute mentale.

Se ti senti solo, pensa a cosa lo sta causando. Se è solo che non hai fatto uno sforzo per connetterti con i tuoi amici, chiediti “perché? Continuate finché non arrivate alla causa principale. Se è solo che non hai fatto uno sforzo per passare del tempo con loro, allora chiamali e riunisciti.

Ma se scopri che la tua solitudine deriva da un problema più grande o non sei sicuro del perché ti senti solo, rivolgiti ai servizi di salute mentale che possono aiutarti.

Cosa fa la solitudine al cervello?

La solitudine può avere un impatto sul modo in cui ti senti e pensi. È spesso collegata a problemi di salute mentale come l’ansia e la depressione che hanno un impatto su aree specifiche del cervello. Si ritiene che la solitudine cronica abbia la capacità di influenzare la cognizione, la concentrazione e la chimica del cervello. Questo può far sì che la tua solitudine abbia un impatto sulle tue emozioni e anche sulla tua salute fisica.

Cosa succede se passi troppo tempo da solo?

Trascorrere troppo tempo da solo può farti girare ulteriormente nella solitudine. Può rendere più difficile uscire dalla tua zona di comfort e iniziare a passare del tempo con gli altri. Potresti anche iniziare a sentirti escluso dal tuo gruppo di amici, anche se sei tu la ragione per cui non passavi del tempo con loro. Più a lungo va avanti così, più difficile può sembrare tirarsene fuori. Lavorare con un terapeuta può aiutarvi a vedere i passi che potete fare per formare di nuovo dei legami stretti.

Quali sono i segni di un matrimonio tossico?

Un matrimonio tossico può causare problemi negativi per la vostra salute mentale. Possono apparire in molti modi diversi. Per esempio, potrebbe includere cose come un comportamento abusivo. Questo potrebbe includere abusi fisici, verbali o psicologici. Il tuo partner potrebbe lottare con l’abuso di sostanze e con disturbi di salute mentale che influenzano il suo comportamento. Oppure potrebbe lottare con un disturbo narcisistico di personalità. Alcuni narcisisti isolano i loro partner dalla famiglia e dagli amici, il che può farli sentire soli.

Se hai la sensazione che il tuo matrimonio abbia un impatto negativo sulla tua salute mentale in qualsiasi modo, potrebbe essere tossico. È importante chiedere aiuto. Questo potrebbe avvenire confidandosi con persone di fiducia, incontrando un terapeuta o unendosi a un gruppo di supporto.

Perché mi sento solo nel mio matrimonio?

Sentirsi soli nel matrimonio può derivare da molte cose diverse. Molti giovani adulti iniziano a passare meno tempo con gli amici quando diventano più seri nelle relazioni. Una volta che si stabiliscono nel matrimonio, possono rendersi conto che non hanno dato priorità alle loro amicizie e non sono così vicini agli altri.

O potresti sentirti solo nel tuo matrimonio perché sei in un matrimonio tossico. Il tuo coniuge può renderti difficile mantenere relazioni con gli altri. Questa può essere una forma di abuso. E la salute mentale può risentirne. Può essere importante mantenere una stretta cerchia di amici o familiari di cui ci si può fidare e su cui si può contare per il sostegno. Se non si ha questo nella vita, si può trarre beneficio dall’unirsi a gruppi di supporto di persone che stanno attraversando esperienze simili.

Puoi anche lottare con la solitudine se hai a che fare con problemi che non condividi con il tuo coniuge. Questo potrebbe includere cose come disturbi alimentari, disturbi da abuso di sostanze o altri problemi di salute mentale come la depressione. In questi casi, trovare opzioni per servizi di salute mentale può aiutare. Trovare il giusto trattamento del disturbo in base alle tue sfide può aiutarti ad affrontare la causa di fondo del perché stai sperimentando la solitudine.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).