Una panoramica sul temperamento corto e cosa fare per evitarlo

Aggiornato il 28 novembre 2021

Gli individui che soffrono di temperamento corto sono generalmente veloci alla rabbia, spesso volano via dalla maniglia in risposta a certi fattori scatenanti. Sfortunatamente, la società ha banalizzato le conseguenze monumentali e devastanti che possono essere il risultato di un caratteraccio. Ci sono innumerevoli battute sui temperamenti e sulle persone che non riescono a controllarli. Mentre il fastidio, la rabbia e l’irritazione sono emozioni umane innate, il modo in cui le persone le gestiscono è ciò che fa tutta la differenza del mondo. Azioni avventate e parole avventate generano quasi sempre conseguenze indesiderate.

Per ognuna delle ragioni di cui sopra, l’irascibilità deve essere trattata, gestita e contenuta. Tuttavia, questo è spesso più facile a dirsi che a farsi. Una parte enorme della gestione della propria rabbia viene insieme alla crescita emotiva e alla maturità. Se queste abilità non sono state apprese, allora interiorizzarle e metterle in pratica può richiedere del tempo. Tuttavia, passare attraverso i dolori della crescita per imparare a gestire il proprio carattere è sempre meglio che soffrire le conseguenze del non riuscire a controllarsi. Come tutte le cose, prima di poter gestire e controllare efficacemente un caratteraccio, bisogna prima capirlo.

Spiegare il temperamento corto

Anche se molti fattori possono contribuire a come gli individui scelgono di esprimere la loro rabbia e il loro temperamento, l’osservazione degli altri gioca un ruolo enorme, soprattutto nei bambini. I giovani tendono a raccogliere i comportamenti e le abitudini di genitori, fratelli e altri parenti che sono intorno a loro. I bambini che crescono in famiglie che gestiscono la rabbia urlando, attaccando o comportandosi in modo violento possono portare questo comportamento nell’età adulta. Al contrario, i giovani che sono esposti a famiglie che gestiscono la rabbia e la frustrazione in modo costruttivo è probabile che emulino queste abitudini quando maturano nell’età adulta.

Gli scatti d’ira devono essere trattati, gestiti e contenuti per evitare le conseguenze che ne derivano. Tuttavia, questo è spesso più facile a dirsi che a farsi. Un’enorme parte della gestione della rabbia viene insieme alla crescita emotiva e alla maturità. Se queste abilità non sono state apprese, allora interiorizzarle e metterle in pratica può richiedere del tempo. Tuttavia, passare attraverso i dolori della crescita per imparare a gestire il proprio carattere è sempre meglio che sperimentare le conseguenze del non riuscire a controllarsi. Come tutte le cose, prima di poter gestire e controllare efficacemente un caratteraccio, bisogna prima capirlo.

uomo si copre la faccia

Fonte: unsplash.com

La rabbia è il fondamento dei temperamenti; indipendentemente da quanto una persona possa essere educata o maleducata, cercare di evitare del tutto la rabbia non è semplicemente realistico. Ci saranno sempre individui, situazioni e circostanze che ci fanno arrabbiare. Tuttavia, uno dei modi migliori per riconoscere la rabbia e gestirla correttamente è comprenderla.

Il corpo umano emette vari segnali e segni, che tipicamente indicano frustrazione o rabbia. Alcuni degli indizi più comuni sono il calore, i muscoli tesi e il desiderio di sfogarsi. In fondo, la rabbia è il modo della mente di comunicare che qualcosa o qualcuno è la fonte del dispiacere attuale. Se riesci a riconoscere quando ti senti arrabbiato, puoi allenarti a rispondere in modo più maturo invece di scatenarti non appena senti la minima rabbia o irritazione.

Tipi di personalità con temperamento corto

Una percentuale sorprendentemente grande di persone non si rende conto che i temperamenti brevi sono di solito legati ad altre caratteristiche e tratti di personalità. Nonostante gli aspetti problematici associati alle micce corte, avere un caratteraccio non significa necessariamente che qualcuno sia una cattiva persona. Molte persone oneste, rispettabili e ammirevoli possono essere veloci ad arrabbiarsi nelle giuste circostanze. Anche così, questo comportamento può metterli in un mondo di guai in certe situazioni.

I temperamenti brevi sono generalmente collegati alla passione, alle personalità forti e al desiderio di nascondere altre emozioni. Gli individui appassionati sono generalmente motivati e ispirati dalle loro ambizioni, obiettivi e desideri. Come tali, è probabile che queste persone reagiscano intensamente e negativamente nei confronti delle persone e delle cose che percepiscono come un ostacolo sulla loro strada o che bloccano il loro cammino verso il successo. Lo stesso principio si applica alle personalità forti che tendono a mettere tutto se stessi nei loro sforzi e imprese scelti. Anche se questo può essere vantaggioso negli affari e in altri ambienti, il temperamento corto deve essere controllato. Altrimenti, può rovinare tutto ciò che l’individuo ha lavorato così duramente per realizzare.

Infine, il temperamento corto è spesso usato per nascondere altre emozioni, come la tristezza, l’incertezza, la frustrazione o la confusione. Alcune persone vedono i sentimenti precedenti come debolezze e, quindi, ricorrono alla rabbia come strategia per mantenere un aspetto forte. In alcuni contesti, questo può essere vantaggioso, ma più spesso che no, impiegare la rabbia come metodo per nascondere i sentimenti sottostanti può alienare alleati e altre persone che potrebbero aiutare a risolvere i problemi. Anche le persone migliori e di successo hanno bisogno di aiuto a volte con emozioni come rabbia, tristezza, incertezza e frustrazione. Queste sono emozioni umane innate, che dovrebbero essere gestite in modo appropriato.

Come gestire un caratteraccio

Nonostante la psicologia stratificata che sta dietro ai temperamenti brevi, resta il fatto che la rapidità di collera in genere deve essere gestita. Altrimenti, può portare scompiglio e rovinare la vita. Fortunatamente, ci sono alcuni suggerimenti e consigli utili per gestire la rabbia e il temperamento corto in modo costruttivo.

Avere una conversazione costruttiva

Uno dei modi migliori per gestire la rabbia è affrontare la fonte della rabbia. Se la fonte è un individuo, impegnarsi in una discussione può rivelarsi particolarmente utile. Tuttavia, il tempismo è fondamentale. Il momento in cui si sceglie di iniziare una conversazione può determinare se il discorso aiuterà o meno a migliorare la situazione.

due ragazzi che parlano

Fonte: unsplash.com

Per esempio, raggiungere qualcuno per una discussione non è generalmente una buona idea quando le emozioni sono alte o se è occupato. Idealmente, il momento migliore per iniziare una conversazione è quando entrambe le persone sono calme e disponibili. Le conversazioni dovrebbero anche rimanere focalizzate sull’argomento e sulle possibili soluzioni. Lanciare accuse peggiorerà solo le circostanze attuali, quindi cercate di fare del vostro meglio per evitare di farlo.

Rimuovi te stesso dalla fonte

In un mondo perfetto, le persone sarebbero sempre in grado di parlare e risolvere le questioni tra di loro. Tuttavia, questa particolare soluzione non è sempre fattibile. Se le conversazioni costruttive si rivelano futili o inutili, allontanarsi dalla fonte è sempre un’opzione. In molti casi, questo può essere più facile a dirsi che a farsi, soprattutto se la fonte è un collega, un amico o un coniuge.

Tuttavia, tenete a mente che qualcosa o qualcuno importante per voi non dovrebbe scatenare o provocare costantemente il vostro carattere. Altre opportunità professionali e altre persone possono essere carriere migliori, amici migliori o partner migliori. In definitiva, la decisione di allontanarsi dalla fonte della propria rabbia spetta solo all’individuo colpito.

Mantenere uno stile di vita sano

Uno dei modi più semplici per controllare un temperamento corto è mantenere uno stile di vita sano. Questo implica fare esercizio, mangiare in modo nutriente e dormire adeguatamente. Che ci crediate o no, le persone che vivono in modo insalubre hanno molte più probabilità di sperimentare conflitti emotivi, e un modo in cui questo può manifestarsi in una persona è avere un caratteraccio.

persona che corre

Fonte: unsplash.com

Le persone che sono già inclini a perdere le staffe alla minima provocazione dovrebbero soprattutto assicurarsi di vivere in modo sano. Indipendentemente dal proprio stato emotivo attuale, uno stile di vita sano non ha mai portato nessuno nella direzione sbagliata. Iniziate in piccolo; potreste cambiare alcune cose nella vostra dieta, iniziare a camminare, impostare un timer per andare a letto a una certa ora, o anche prendere una lezione in una palestra locale. Da questi piccoli cambiamenti, si può plasmare e costruire uno stile di vita più sano per se stessi, che può aiutare a combattere una miccia corta.

Pensare positivamente

Negli ultimi anni, il pensiero positivo è stato spesso associato a “sciocchezze new-age”. Tuttavia, questa pratica ha davvero un impatto costruttivo su una persona. Anche se diverse cose e persone possono scatenare l’ira, il modo in cui una situazione viene vista o percepita può contribuire o diminuire la rabbia o la frustrazione. Ci sono molti casi in cui le cose non sono così terribili come possono sembrare in quel momento.

Fare un passo indietro, ripensare le cose e andare avanti con la mente lucida può essere un rimedio sorprendente contro le crisi d’ira e gli scoppi d’ira. Puoi esercitarti a pensare positivamente iniziando in piccolo. Cerca di identificare le situazioni in cui il tuo pensiero è negativo e cerca attivamente di sostituire i tuoi pensieri negativi con quelli positivi. Essendo consapevoli dei vostri pensieri, potete cambiare la vostra percezione di una varietà di situazioni, con conseguente minor numero di scoppi d’ira.

Lezioni di gestione della rabbia

A volte la soluzione migliore per un temperamento corto è una classe di gestione della rabbia. Questo può essere un passo difficile per molte persone, poiché la maggior parte degli individui ama pensare di avere il controllo e di essere in grado di gestire la propria vita e le proprie decisioni. Tuttavia, una perdita continua del proprio carattere è di solito indicativa di problemi profondi che devono essere affrontati.

Ci sono innumerevoli benefici associati alle lezioni di gestione della rabbia. Non solo queste classi aiutano le persone a gestire la loro rabbia, ma scoprono anche le vere ragioni dietro la rabbia stessa. A volte le cause sottostanti possono essere radicate in traumi passati, ricordi sepolti sotto la superficie, o altre cose come lo stress. Ciononostante, la capacità di affrontare la rabbia, di gestire gli scatti d’ira e di funzionare adeguatamente nel mondo è ciò che determinerà la qualità della vita di una persona.

A volte l’aiuto professionale è il migliore

due donne che parlano

Fonte: unsplash.com

Simile alla gestione della rabbia, sedersi con un terapeuta o un terapeuta può rivelarsi particolarmente utile. Questi specialisti aiutano le persone per vivere e hanno conoscenze che aiuteranno gli individui ad arrivare al fondo dei loro temperamenti brevi e a controllare la loro rabbia.

Sfortunatamente, cercare un aiuto professionale è ancora un’impresa con cui molte persone lottano. Naturalmente, le ragioni variano. A volte l’orgoglio e l’ego sono fattori dominanti. In altri casi, ad alcune persone è stato detto che andare in psicoterapia o in terapia è un segno di debolezza. In realtà, le persone più forti sono quelle che possono chiedere consiglio quando è necessario.

In definitiva, la decisione di cercare un aiuto professionale spetta a ogni individuo. Non è qualcosa che può essere imposto a qualcuno. Le persone devono essere pronte per la psicoterapia o la terapia perché questo tipo di aiuto faccia davvero la differenza. Una volta raggiunto questo punto, la psicoterapia online può essere esattamente ciò di cui hai bisogno per iniziare a fare cambiamenti positivi nella tua vita e ottenere il controllo della tua rabbia.

Gestire la rabbia con Serenis

Un numero crescente di ricerche dimostra che la psicoterapia online può essere un metodo utile per la gestione della rabbia. Uno studio pubblicato su Cognitive Behaviour Therapy, una rivista medica peer-reviewed, ha esaminato gli effetti della terapia online sui sintomi della rabbia problematica (o distruttiva). I ricercatori hanno scoperto che c’è stata una significativa diminuzione della rabbia dopo aver completato la psicoterapia online. La terapia cognitiva aiuta le persone a sostituire i pensieri dannosi e negativi che sono alla base del loro comportamento e delle loro interazioni. Le piattaforme online possono facilitare efficacemente questo trattamento, fornendo a coloro che sperimentano la rabbia indesiderata un facile accesso agli strumenti che li aiuteranno a far fronte a situazioni potenzialmente scatenanti.

Come menzionato sopra, la terapia online può fornire tecniche utili a coloro che hanno problemi di gestione della rabbia. È possibile connettersi con un professionista specializzato in temperamenti brevi e gestione della rabbia. Tutto questo può essere fatto dalla comodità della tua casa e nel tuo tempo libero. I terapeuti di Serenis sono orgogliosi di fornire assistenza e guida di prima classe a chiunque li contatti. Indipendentemente da ciò che qualcuno può avere a che fare, e indipendentemente da quanto breve possa essere il suo carattere, nessuno merita di sentirsi solo e senza qualcuno a cui rivolgersi.

Conclusione

La rabbia può sembrare un’emozione difficile da gestire. Fortunatamente, con i consigli forniti sopra, puoi imparare a prendere il controllo del tuo temperamento e a reagire alle situazioni in modo più sano. Non lasciate che la rabbia vi impedisca di vivere una vita veramente soddisfacente. Tutto ciò di cui avete bisogno sono gli strumenti giusti: fate il primo passo oggi stesso.

Bibliografia e Approfondimenti

  •  Trofimova, IN; Sulis, W (2011). “Is temperament activity-specific? Validation of the Structure of Temperament Questionnaire – Compact (STQ-77)”. International Journal of Psychology and Psychological Therapy.
  • Kagan, J. (1997). “Temperament and the reactions to unfamiliarity”. Child Development.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.