Aggiornato il 03 febbraio 2022

Uomo sorridente

Fonte: unsplash.com

Spesso le persone entrano in terapia sperando di affrontare una volta per tutte problemi come l’ansia o la depressione.

Ci sono molte informazioni, in particolare nel movimento della psicologia positiva, su come trovare le chiavi della felicità. Puoi usare affermazioni e convalide quotidiane per aiutarti a sollevare il tuo umore. Puoi organizzare la tua vita e cambiare il tuo comportamento, tutto nel tentativo di assicurarti questa sensazione di felicità.

C’è molta validità in questi suggerimenti. Tuttavia, lo stesso atto di “cercare felicità” è un atto per propria natura azzardato.

La cultura popolare ci dice che la felicità appare in un modo specifico. Che aspetto ha esattamente la felicità? Se si crede ad alcune pubblicità e spot, la felicità assomiglia a una bella giovane donna dai fluenti capelli biondi che va in bicicletta in un tempo perfetto e soleggiato. Per altri la felicità assomiglia alla gioia che vediamo nei volti dei nostri figli quando aprono i regali la mattina di Natale.

Se non rientri in quello stampo di come appare la felicità, potresti sentirti come se stessi fallendo. Dimentichiamo facilmente che la felicità è fugace, non è uno stato costante. Il concetto di “adattamento edonico” aiuta a spiegarlo. Essenzialmente il concetto si riferisce a come le persone si adattano a nuovi stimoli – buoni o cattivi che siano – ma sempre ricentrandosi su una linea di base emotiva. Il famoso studio sui vincitori della lotteria che tornano al loro stato emotivo precedente alla vittoria è solo un esempio di come inseguire la “felicità” può portare alla frustrazione.

Forse, ciò che dovremmo cercare tutti, è in realtà la pace interiore.

La pace al di sopra della felicità

Mentre la felicità è uno stato d’animo che esiste nel momento fugace, la pace è come un filo infinito che può esistere nella tua vita quotidiana. Quando sentiamo la pace, c’è un senso di conforto e sicurezza emotiva anche quando ci troviamo di fronte a momenti difficili.

Pensa a quanto può essere difficile cercare di essere “felice” quando stai attraversando un divorzio. Come puoi sentirti “felice” quando hai recentemente perso una persona cara per una grave malattia? È comune che chi ci circonda ci spinga a guarire e ad essere più felici più velocemente di quanto sia ragionevole.

La pace interiore può darci un senso di accettazione, non importa cosa ci aspetta. Con la pace interiore, anche se saltano fuori emozioni negative, saremo in grado di affrontarle e di superarle.

Raggiungere un senso di pace richiede sforzo e tempo. Uno dei modi migliori per trovare la pace è la mindfulness. La mindfulness non solo può ridurre l’ansia nel momento, ma può anche aiutare a produrre un maggiore senso generale di pace interiore e di equilibrio.

Mindfulness come chiave per la pace interiore

La meditazione quotidiana o esercizi come il rilassamento muscolare progressivo possono essere ottimi strumenti per ridurre i vostri livelli di ansia quotidiani e prevenire l’impatto dei fattori di stress sulla vostra esperienza quotidiana. Una volta che queste pratiche diventano di routine, potresti ritrovarti a vivere più nel momento e a goderti la vita un po’ di più.

Se vi trovate a lottare con sentimenti persistenti di ansia e depressione, vi consiglio di concedervi 10 minuti al giorno da utilizzare per meditare, disegnare, creare o semplicemente respirare.

Permetterti di avere questo tempo tranquillo per riflettere può essere il primo passo per raggiungere un senso di pace e sicurezza emotiva che ti aiuterà ad affrontare gli eventi della vita come vengono. Puoi anche considerare di lavorare con un terapeuta, che può avere ulteriori suggerimenti per trovare pace e stabilità. Essi possono agire come un allenatore o un terapeuta, fornendo allo stesso tempo un’utile cassa di risonanza nei momenti di stress.