Dove trovare la terapia cognitivo-comportamentale vicino a me?

Aggiornato il 11 novembre 2021

Affrontare problemi di depressione o altre malattie mentali può essere molto faticoso. Se hai passato un momento difficile a causa di un disturbo di salute mentale, allora sai quanto può essere difficile rimetterti in carreggiata e sentirti di nuovo a posto. Molte persone finiscono per fare l’errore di cercare di affrontare queste condizioni da sole. Non siete soli ad affrontare queste difficoltà e ci sono professionisti addestrati ed esperti che hanno metodi scientificamente provati per aiutarti con la depressione e altre malattie mentali.Ragazza al telefonoFonte: unsplash.com

Trovare un terapeuta esperto ti permetterà di ottenere l’aiuto e il sostegno adeguati per lavorare sulla tua depressione. La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è tra i tipi più comuni di trattamento che le persone sfruttano perché è in grado di aiutare ad affrontare un ampio spettro di condizioni di salute mentale. Molti terapeuti praticano la CBT e molti clienti ne hanno tratto notevoli benefici.

Cos’è la terapia cognitivo-comportamentale?

La CBT è un tipo di trattamento psicologico che si è dimostrato molto popolare ed efficace. La CBT è progettata per aiutare i pazienti a superare gli schemi di pensiero negativi per fare cambiamenti significativi nella vita. La CBT funziona aiutandoti a identificare e modificare le emozioni negative e i comportamenti problematici. Può richiedere un po’ di diligenza per ottenere risultati, ma le sessioni si dimostreranno fruttuose nel tempo. Alcuni sperimentano persino un miglioramento entro la prima sessione – dipende solo dalla persona e dalle circostanze! Questo tipo di trattamento ha molto successo nel trattare molte malattie mentali, e può anche aiutare le persone ad affrontare problemi comuni come lo stress.

Esempi di tecniche CBT

Ristrutturazione cognitiva

Molti terapeuti fanno uso di una tecnica conosciuta come ristrutturazione cognitiva. Come menzionato prima, sfidare i pensieri negativi è una parte importante della CBT. Per capire e sviluppare i modelli di pensiero, ai pazienti può essere chiesto di tenere traccia dei loro pensieri in un diario. Il terapeuta farà poi costruire al paziente un modo di pensare costituito da pensieri più sani che sfidano qualsiasi concetto negativo. Questo può essere fatto durante le sessioni, così come fuori dalle sessioni se il terapeuta dà al cliente tecniche e fogli di lavoro da praticare quando non si sta facendo terapia.

Mindfulness

Un’altra tecnica CBT comune coinvolge la pratica della consapevolezza. Molte persone tendono ad ossessionarsi con le paure del “se” e del “cosa potrebbe essere”. Soffermarsi su queste preoccupazioni può spesso portare a depressione, ansia e altre condizioni emotive malsane. Imparare ad essere consapevoli dei propri pensieri può cambiare questa situazione.

Ragazza che meditaFonte: unsplash.com

Usando le tecniche di mindfulness, i pazienti si concentreranno sul tempo presente e sull’ambiente circostante. I vostri pensieri possono essere diretti verso ciò che sta accadendo in questo momento piuttosto che andare alla deriva verso qualcosa di negativo. Le tecniche di mindfulness includono concentrarsi sulla respirazione contando i respiri, prendere nota di come la sedia in cui si è seduti si sente contro la schiena. La mindfulness è un’ottima tecnica per gestire i sintomi della depressione o dell’ansia. Molte persone la usano per riportarsi al momento presente quando si trovano alla deriva in uno stato depressivo o ansioso.

Formazione delle abilità

Molti terapeuti cognitivo-comportamentali amano concentrarsi sull’allenamento delle abilità. Per esempio, le persone con ansie sociali possono mancare di certe abilità sociali a causa delle loro paure. Anche se i terapeuti riescono a tenere sotto controllo i sintomi dell’ansia, il paziente può ancora avere difficoltà a interagire con gli altri a causa della sua condizione.
Questo può essere cambiato attraverso l’addestramento delle abilità. Questa tecnica CBT è progettata per compensare un deficit di abilità per infondere ai pazienti una maggiore fiducia rispetto a prima. I terapisti lavoreranno con i pazienti per aiutarli a sviluppare abilità sociali, capacità di comunicazione e molto altro. Per alcune persone, questa può essere una parte cruciale del processo, la quale lavora per riqualificare il cervello e i nostri comportamenti.

Programmazione

Anche la programmazione delle attività è una parte importante della CBT. Potrebbe sembrare strano pensare che tenere un programma possa essere considerato una tecnica di terapia, ma qui si tratta di programmare la propria vita per aumentare certi comportamenti positivi e la consapevolezza. Un terapeuta lavorerà con un cliente per capire su quali comportamenti positivi ha bisogno di concentrarsi. Una volta determinato questo, aiuterà il cliente a inserire questi comportamenti in un programma.

CBT per l’ansia

La CBT è una delle terapie più comuni usate per trattare l’ansia. L’ansia può prendere un pedaggio su di te, ed è spesso peggiorata dal cadere in schemi di pensiero negativi. Un terapeuta cognitivo-comportamentale aiuterà coloro che vivono con l’ansia a cambiare le loro abitudini e a diminuire l’ansia.

Conclusione

La CBT è una forma di terapia testata e ampiamente utilizzata. Sfidando i pensieri negativi, possiamo imparare a crescere in modi nuovi. Iniziate il vostro viaggio di auto-miglioramento.

Bibliografia e approfondimenti

  • Robertson, D. (2013). The practice of cognitive-behavioural hypnotherapy: A manual for evidence-based clinical hypnosis. Karnac Books.
  • Kirsch I, Montgomery G, Sapirstein. Hypnosis as an adjunct to cognitive behavioural psychotherapy: A meta-analysis. J Consult Clin Psychol 1995; 63: 214-220.4.
  • Kroger, W. S., & Fezler, W. D. (1976). Hypnosis and behavior modification: Imagery conditioning. J. B. Lippincott.

Questa pagina è stata verificata

I nostri contenuti superano un processo di revisione in tre fasi.

Scrittura

Ogni articolo viene scritto o esaminato da uno psicoterapeuta prima di essere pubblicato.

Controllo

Ogni articolo contiene una bibliografia con le fonti citate, per permettere di verificare il contenuto.

Chiarezza

Ogni articolo è rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e la comprensione.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Rosario Urbani

Psicoterapeuta specializzato in cognitivo comportamentale

Ordine degli Psicologi della Campania num. 6653/A

Laureato in Neuroscienze presso la Seconda Università di Napoli. Specializzato presso l’istituto Skinner in psicoterapia cognitivo comportamentale. Analista del comportamento ABA e specializzato anche nella tecnica terapeutica dell'EMDR.

reviewer

Dott.ssa Maria Vallillo

Psicoterapeuta specialista in Lifespan Developmental Psychology

Ordine degli Psicologi del Lazio num. 25732

Laurea in Psicologia presso l'Università degli Studi di Chieti. Specializzazione in psicoterapia e psicologia del ciclo di vita presso l’Università la Sapienza di Roma. Esperta in neuropsicologia e psicodiagnostica e perfezionata in psico-oncologia.