Cosa dice il fallimento dei piani sulla tua salute mentale

Aggiornato il 29 dicembre 2021

Non posso mentire – adoro come ci si sente bene a sfaldarsi su piani di cui non volevo davvero alcuna parte in primo luogo. Dolce sollievo! (Ma giuro, non lo faccio davvero spesso). Tuttavia, sarò la prima ad ammettere che il mio piano di cancellazione è di solito il risultato di qualcosa che va un po’ più in profondità del desiderio di stare in pigiama e di essere pigra sul divano. Infatti, la flaccidezza – specialmente la flaccidezza ad insorgenza improvvisa – a volte può essere un indicatore di qualcosa che riguarda la tua salute mentale.

donna stanca

Fonte: unsplash.com

Quindi, sia che tu sia uno sfaldatore cronico o che sia più di una volta ogni tanto, potresti essere in grado di imparare una cosa o due se scavi un po’ più a fondo e analizzi le ragioni per cui ti sfaldi. Qui ci sono 5 spiegazioni su cosa potrebbe dire sulla tua salute mentale il fatto di non rispettare i piani.

Stai sperimentando l’ansia

Se senti quei temuti nervi a fior di pelle quando un piano si avvicina, potresti essere in preda all’ansia, che spesso si manifesta sia fisicamente che mentalmente. Per esempio, potresti avere lo “stomaco nervoso” e sentire delle farfalle non proprio piacevoli nella pancia quando un obbligo sociale si avvicina. L’ansia può farvi temere anche le cose più piccole, il che può impedirvi di vivere appieno la vostra vita – compresa la partecipazione a eventi sociali potenzialmente divertenti. Potreste sognare terribili scenari peggiori che vi portano a preoccuparvi di quali brutte cose potrebbero accadere. Questo è comune nelle persone con ansia sociale che temono il giudizio e si preoccupano molto di come le persone nei contesti sociali possano percepirli.

Sei depresso

Un sintomo comune della depressione è la mancanza di interesse per le cose che una volta ti piacevano, compreso il tempo trascorso con gli amici e la famiglia. La depressione può rendere difficile trovare la motivazione per lasciare il letto, figuriamoci uscire di casa! Di conseguenza, non è una sorpresa che le persone depresse possano evitare le situazioni sociali e non rispettare i piani. Fare anche le cose più semplici può richiedere un grande sforzo, quindi potete immaginare quanto sia difficile uscire di casa e socializzare durante un episodio depressivo, soprattutto quando ci si aspetta di fare una faccia felice in pubblico e apparire sempre forti (grazie, società!)

Hai poca autostima

Questo va di pari passo con la rottura delle date o situazioni sociali più grandi. Avere una bassa autostima per quanto riguarda il tuo aspetto esteriore o la tua personalità (e come la gente ti percepisce) può rendere difficile partecipare a incontri sociali o appuntamenti. Mettendosi in gioco, ci si può sentire estremamente vulnerabili e soggetti al giudizio. Quando le tue insicurezze sono fuori misura, questo può causare un estremo disagio. Quando si cancellano i piani e si evita di socializzare, si rinuncia al rischio di essere giudicati o sminuiti. Più bassa è la tua autostima, più è probabile che tu vada in crisi.

Sei esaurito

A volte cancelliamo i piani perché siamo stati completamente sovraccarichi di lavoro, sovraccarichi sociali, o semplicemente bruciati e abbiamo semplicemente bisogno di un po’ di tempo per stare da soli, ricaricarci e non fare nulla! Questo è specialmente il caso degli introversi che hanno davvero bisogno del loro tempo da soli. Potresti ritrovarti a sfaldarti dopo troppe serate fuori e sei esausto, o forse ti sei addormentato all’inizio di un nuovo lavoro.

In alternativa, potresti scoprire che ti stai allargando troppo, facendo troppi piani con più persone perché stai cercando di accontentare tutti e trovare il tempo per tutte le persone a cui tieni. L’ironia è che questo può finire per ritorcersi contro di te perché finisci per cancellare quei piani che hai fatto!

Hai un disturbo della personalità

Ci sono un paio di disordini di personalità che possono portare ad una frequente perdita di tempo. Per esempio, il disturbo evitante di personalità può far credere a chi ne soffre di essere inadeguato. Chi ne soffre tende ad evitare qualsiasi situazione, dal lavoro agli incontri sociali, dove potrebbe essere giudicato. A causa di questo tendono a isolarsi. Questo disturbo va oltre l’ansia sociale, e il comportamento evitante è spesso di lunga durata. Per le persone con il disturbo evitante di personalità, è molto difficile fare e mantenere amicizie.

La prossima volta che ti accorgi di esserti sfaldato, usa quel momento come un’opportunità per essere introspettivo. Dai un’occhiata alla tua storia di mancanze e vedi se riesci a trovare uno schema. Se sembra che ci sia qualcosa di più serio in corso con la tua inaffidabilità, considera di consultare un professionista della salute mentale. In alternativa, se hai a che fare con un amico inaffidabile, sii compassionevole e comprendi che non dovresti prenderla sul personale, e che ci potrebbe essere una spiegazione di salute mentale.

Ora, scusatemi mentre vado a fare una telefonata per cancellare i piani di stasera.

Come Serenis può aiutare

Serenis è uno dei posti dove puoi andare per ottenere l’aiuto di cui hai bisogno online. È un servizio completamente online con terapeuti certificati. Inoltre, ti offre l’accesso a molte informazioni su diversi argomenti di salute mentale. Questo significa che puoi avere tutto ciò di cui hai bisogno in un unico posto. Quando incontri un professionista autorizzato, non dovrai lasciare la tua casa. Invece, puoi semplicemente collegarti al sito web quando la tua sessione sta per iniziare e metterti comodo, e lo fai in un momento che è conveniente per te.
Qui a Serenis, i nostri specialisti capiscono che la vita presenta sfide uniche per tutti. Non importa chi tu sia o cosa tu abbia passato, il tuo passato non ti definisce, né deve determinare il resto della tua vita. Noi possiamo sostenerti nel superarlo. Solo tu puoi decidere di cercare un aiuto professionale. Serenis è un’opzione conveniente per la terapia online se vuoi un sostegno nel tuo viaggio di guarigione.
Serenis è a un solo clic di distanza. Tutto inizia con il vostro desiderio di vivere una vita migliore.

Bibliografia e Approfondimenti

  • Bhojani, Zahra; Kurucz, Elizabeth C. (2020), “Sustainable Happiness, Well-Being, and Mindfulness in the Workplace”, The Palgrave Handbook of Workplace Well-Being, Springer International Publishing.
  • Brannon, Linda; Feist, Jess (2009). “Personal Coping Strategies”. Health Psychology: An Introduction to Behavior and Health: An Introduction to Behavior and Health (7th ed.). Wadsworth Cengage Learning.

Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).