Benefici della terapia comportamentale

Aggiornato il 20 settembre 2021

La terapia comportamentale è un termine ampio usato per descrivere diversi tipi di trattamento terapeutico progettato per trattare vari problemi di salute mentale. La terapia comportamentale può giovare sia agli adulti che ai bambini. Con la vasta gamma di interventi disponibili, è efficace per molte persone. I terapeuti comportamentali si specializzano in trattamenti mirati alle diagnosi.

donna al laptop

Questo sito è di proprietà e gestito da Serenis, che riceve tutti i compensi associati alla piattaforma.
Fonte: unsplash.com

Alcuni dei problemi più comuni per i quali viene usata la terapia comportamentale includono

  • Problemi di gestione della rabbia
  • Ansia
  • Paranoia
  • Disturbi di panico

Inoltre, la terapia comportamentale può anche aiutare ad alleviare i sintomi per:

  • Disturbo da deficit di attenzione/iperattività (ADHD)
  • Disturbo ossessivo compulsivo
  • Disturbo bipolare
  • Automutilazione
  • Fobie
  • Disturbo da stress post-traumatico (PTSD)
  • Disturbi alimentari
  • Dipendenza

Tipi di terapia comportamentale

Esistono diversi tipi di tecniche di terapia comportamentale che i terapisti del comportamento utilizzano per trattare i disturbi mentali. Le combinazioni di diversi trattamenti sono anche utili. Ma qualsiasi trattamento comportamentale dovrebbe essere supervisionato e amministrato da un terapista comportamentale addestrato.

Terapia cognitivo-comportamentale

La terapia cognitivo-comportamentale (CBT) è definita dalla Mayo Clinic come un trattamento che “aiuta a diventare consapevoli del pensiero impreciso o negativo in modo da poter vedere più chiaramente le situazioni difficili e rispondere ad esse in modo più efficace”.

La CBT è una terapia comportamentale che si basa sul modello cognitivo. La CBT sottolinea che i pazienti possono cambiare il loro modo di pensare e ottenere il controllo del loro umore. La CBT ha dimostrato di essere molto efficace nel trattamento di molti problemi comuni di salute mentale.

La CBT è una tecnica di terapia comportamentale molto popolare ed è un trattamento provato e affidabile. È popolare perché combina la terapia comportamentale con la terapia cognitiva. L’insegnamento principale della CBT è che i pensieri hanno un impatto sulla tua interpretazione e percezione degli eventi, che a sua volta ha un’influenza sulla tua risposta emotiva. I terapisti comportamentali tipicamente hanno un paziente che si concentra sui problemi presenti, piuttosto che su quelli passati. Concentrandosi su questi problemi, le persone imparano abilità che si traducono in situazioni future.

Ragazzo con le mani sul volto
Fonte: unsplash.com

Terapia di attivazione comportamentale

La terapia di attivazione comportamentale (BA) è essenzialmente un trattamento comportamentale per la depressione che mira a colpire reazioni o comportamenti che potrebbero mantenere o peggiorare la depressione. Il modello della terapia di attivazione comportamentale propone che gli eventi della vita (comprese le perdite, i traumi significativi, le predisposizioni genetiche ai disturbi mentali come la depressione o l’ansia, e anche le seccature della vita) portano le persone a sperimentare basse quantità di rinforzi positivi dal loro ambiente.

Il problema principale delle reazioni negative alle situazioni è che possono aumentare i sintomi dei disturbi mentali. Per esempio, chiudersi fuori e allontanarsi da tutti e da tutto potrebbe sembrare una grande idea nel momento in cui i sentimenti di depressione prendono piede. Ma a lungo termine, questo comportamento può rendere i sintomi della depressione più gravi.

BA propone un approccio “outside-in”. Fornisce attività di terapia comportamentale volte a permettere ai pazienti di iniziare ad aumentare le loro possibilità di avere una migliore opportunità di ricevere rinforzi positivi.

Nella teoria analitica comportamentale, l’importanza del risultato di un’azione è superiore alla forma che l’azione assume. Inoltre, BA si rivolge a reazioni e comportamenti di “evitamento”. I comportamenti di evitamento devono essere affrontati con adeguate tecniche di terapia comportamentale BA volte ad alleviare i sintomi.

Terapia di avversione

La terapia di avversione può essere somministrata da un terapista del comportamento, e mira a insegnare ai pazienti ad associare uno stimolo che è desiderabile, ma distruttivo, con un altro stimolo che è estremamente sgradevole. Questo trattamento è popolare nell’affrontare alcune forme di abuso di sostanze per questo motivo.

L’obiettivo della terapia dell’avversione è quello di insegnare al paziente ad associare il problema della dipendenza con qualcosa che gli causa disagio o estrema inquietudine. Per esempio, un terapeuta comportamentale può insegnare a un paziente ad associare l’alcol con un ricordo personale e spiacevole.

Terapia di gioco cognitivo-comportamentale

Questa forma di terapia comportamentale è più comunemente ed efficacemente utilizzata con i bambini che sperimentano disturbi del comportamento. Quando un terapista comportamentale guarda o osserva un bambino giocare, il terapista comportamentale riceve una visione chiave su come quel bambino reagisce a situazioni specifiche. Per esempio, i terapeuti del comportamento possono imparare quali argomenti un bambino è a disagio o incapace di esprimere.

bambino che disegna

Fonte: unsplash.com

Permettere ai bambini di giocare permette loro di sentirsi sicuri e a proprio agio. Sono liberi di scegliere i loro giocattoli e giocare a loro piacimento, permettendo ai terapisti del comportamento l’opportunità di dare un’occhiata a come il bambino si comporta e reagisce. I terapisti comportamentali possono anche giocare con un bambino, in modo da poter acquisire conoscenze e trasmetterle ai genitori. Questo permette ai genitori di implementare tattiche per avere una migliore comunicazione con i loro figli.

Desensibilizzazione sistematica

La desensibilizzazione sistematica è un’altra forma di terapia del comportamento che si basa sul principio del condizionamento classico. Questo tipo di terapia comportamentale mira a rimuovere la risposta di paura che un paziente ha nei confronti di una fobia. In sostituzione della paura, una risposta calma o rilassata allo stimolo condizionato comincia a svilupparsi gradualmente attraverso il contro-condizionamento.

Ci sono tre fasi nel trattamento di desensibilizzazione sistematica:

  1. Trattamento fisico: Si insegnano tecniche di rilassamento muscolare profondo ed esercizi di respirazione.
  2. Gerarchia della paura: Creare una tabella o un diagramma di ciò che un paziente teme di meno fino alla fobia che provoca più paura fornisce una struttura per la terapia del comportamento.
  3. Lavorare verso l’alto: I pazienti lavorano verso l’alto attraverso la loro gerarchia delle paure iniziando dalla paura che li colpisce di meno. Procedendo verso l’alto fino allo stimolo che provoca più paura, i pazienti si sentono meno inclini a essere turbati o disturbati da esso. Le situazioni o gli oggetti temuti smettono di causare una risposta di paura.

Quanto è efficace la terapia comportamentale?

Diversi tipi di terapia comportamentale hanno avuto grande successo nel combattere diversi tipi e gravità di disturbi mentali. Non solo i diversi tipi di terapia comportamentale sono efficaci, ma affrontano anche una vasta gamma di diversi disturbi mentali.

I ricercatori sostengono che, tra i trattamenti psicoterapeutici, la CBT è uno dei metodi più efficaci. È importante ricordare che il successo della terapia comportamentale non dipende solo dal terapeuta del comportamento, ma anche dallo sforzo che il paziente ci mette.

persone davanti al laptop
Fonte: unsplash.com

Gli studi trovano che le tecniche di terapia del comportamento sono più efficaci nel trattamento di:

  • Depressione
  • Abuso di sostanze
  • Alcolismo
  • Paranoia
  • Fobie estreme
  • Problemi di rabbia
  • Bulimia e anoressia
  • Stress
  • Disturbi somatoformi

Cercare un trattamento da un terapeuta del comportamento può ridurre notevolmente i sintomi, se non alleviarli del tutto. Il successo del trattamento dipende dagli interventi utilizzati, dalla capacità del terapeuta e dall’impegno del paziente.

Trovare il giusto terapeuta comportamentale

Impegnarsi a ricercare accuratamente un terapeuta comportamentale specializzato nel lavoro con i problemi che state affrontando è importante quando si cerca un trattamento. A Serenis puoi trovare molti terapeuti che utilizzano la terapia comportamentale, che sono professionisti controllati e autorizzati.

Il trattamento di un terapeuta comporta domande personali e rivelatrici. Può aiutare sapere a quale pratica sono impegnati, ma dovresti anche essere sicuro di essere a tuo agio con loro. Alcune ricerche suggeriscono che la relazione che riesci a creare con il tuo terapeuta è il fattore più importante per i risultati del trattamento.

Serenis può procurarti il trattamento di cui hai bisogno

La terapia comportamentale come la CBT è disponibile anche attraverso la psicoterapia online. L’efficacia della CBT erogata online è stata studiata in oltre 1.000 diverse iniziative di ricerca pubblicate tra il 2000 e il 2012. Da allora, il successo del trattamento ha continuato a migliorare. Le meta-analisi continuano a confermare che questo metodo è particolarmente efficace nel trattamento di alcune delle malattie mentali più comuni, come l’ansia e la depressione.

Se pensi che la terapia comportamentale possa fare al caso tuo, con Serenis puoi trovare molti terapeuti che utilizzano tecniche di terapia comportamentale. Ognuno è un professionista controllato e autorizzato.

Andare avanti

La terapia comportamentale tende ad essere a breve termine, di solito dura tra le 10 e le 20 sessioni. Anche se questo trattamento può sembrare breve, i suoi effetti sono di solito di lunga durata. Impegnarsi nella terapia comportamentale può permettere di raggiungere un livello di pace che una volta si pensava fosse impossibile.

Il trattamento può portare a una serie di reazioni positive, tra cui l’alleviamento della depressione, l’eliminazione delle dipendenze distruttive e il contenimento della paura e dell’ansia. Trovare il giusto terapeuta comportamentale e le giuste tecniche di terapia comportamentale può portare al recupero e all’eliminazione dei sintomi debilitanti che vi impediscono di vivere normalmente la vostra vita. Con l’impegno arriva il recupero. Fai il primo passo oggi.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).