A chi dovresti rivolgerti quando ti senti triste

Aggiornato il 21 ottobre 2021

Tutti ci sentiamo tristi a volte, e questo non significa necessariamente che hai la depressione o sei sulla strada della depressione. Ma può comunque essere difficile affrontare i sentimenti di tristezza. L’importante è capire da dove derivano questi sentimenti. A seconda del motivo per cui vi sentite tristi, potreste aver bisogno di guardarvi dentro e dare un’occhiata alla vostra vita; potreste aver bisogno di rivolgervi al vostro gruppo di supporto di amici e familiari; o potreste trarre beneficio dal rivolgervi a un professionista della salute mentale esperto in tecniche per affrontare la tristezza nelle sue varie forme.

Uomo disperatoFonte: unsplash.com

La tristezza è un’emozione, e come le altre emozioni, può andare e venire rapidamente. La tristezza basata su una situazione specifica può andare via una volta che la situazione è risolta o finita. Altri tipi di tristezza possono persistere, come la tristezza causata da perdita e dolore. Anche la tristezza per circostanze della vita che non stanno andando come si sperava può causare una tristezza più duratura.

Quando la tristezza è di breve durata, ci sono alcuni semplici passi che puoi fare per sentirti più felice più spesso. La prima cosa da fare è riconoscere che non vi sentirete sempre felici. Una volta accettato che la tristezza accade, sta accadendo e accadrà ancora, potete lasciarla andare più facilmente. Potete accettarla come una parte normale della vita. Naturalmente, praticare questo consiglio non vi renderà sempre felici, ma può aiutarvi a gestire i vostri sentimenti di tristezza in modo da non sviluppare un problema più cronico come la depressione o l’ansia.

Un’altra parte di questa tecnica consiste nell’accettare che alcune cose non si possono cambiare. Così, se non potete cambiarle, allora non vi fa bene continuare a soffermarvi su di esse, perché contribuisce solo alla vostra tristezza. Questo porta solo ad altra sofferenza per voi. Per esempio, se siete tristi per una relazione che è finita, ricordatevi che non avete il controllo su ciò che prova un’altra persona. Non potete cambiare se loro vogliono continuare la relazione. Avete solo il controllo sulle vostre azioni e su come rispondete quando o se entrate in contatto con l’altra persona.

È importante notare che accettare di non poter cambiare alcune cose non significa arrendersi e trattare ogni situazione come senza speranza. Significa semplicemente capire quali parti della situazione sono sotto il vostro controllo. I vostri pensieri e le vostre azioni sono sempre sotto il vostro controllo. Per un esempio di come questo potrebbe essere messo in pratica, considera lo scenario di cui sopra, che il tuo partner sta considerando di terminare o ha terminato la relazione. Assillare l’altra persona con continue telefonate o messaggi per costringerla a cambiare idea non funzionerà perché non avete il controllo sulle sue azioni. Ma avete il controllo sulle vostre, e potete scegliere di continuare a trattarli con rispetto e dignità. Va bene essere onesti sul vostro desiderio di continuare la relazione, ma dovete temperare le vostre aspettative.

Coppia che litigaFonte: unsplash.com

Scegliere di trattare bene l’altra persona nonostante le circostanze può non cambiare il risultato finale, ma può certamente rendere la situazione più facile per ognuno di voi. Creerà meno drammi per voi su cui angosciarvi in seguito.

Perché mi sento triste?

Guardiamo un po’ più a fondo i tipi di tristezza che possiamo provare. Va bene ammettere agli altri e a se stessi che si è tristi. Spingere via la tristezza e cercare di ignorarla di solito non funziona per farvi sentire meglio, e rende solo più difficile affrontare i sentimenti tristi che si presentano in futuro. Invece, dovete trovare il modo di affrontare la vostra tristezza e la sua causa.

Sentirsi tristi senza motivo

A volte la tristezza a breve termine non ha una causa o almeno non una che possiamo identificare facilmente. Con un po’ di ricerca interiore, che la meditazione può aiutare, potreste essere in grado di individuare la causa di fondo della vostra tristezza. Se non sei abituato alla meditazione, altre attività che aiutano a distendere la mente possono anche aiutarti a pensare più chiaramente alle tue emozioni. Puoi provare a fare una passeggiata, disegnare o colorare. Se ancora non hai una ragione per la tua tristezza, va bene così. L’importante è che tu sia in grado di accettare che ti senti triste. Il fatto di non sapere perché non nega quello che provate. Quando la vostra tristezza non ha una causa immediata, la cosa migliore che potete fare è lavorare per ridurre lo stress, dormire abbastanza e fare qualcosa per rompere la monotonia della vostra routine se vi annoiate. A volte, la tua mente ha solo bisogno di essere rinfrescata.

Conoscere la causa dei sentimenti di tristezza

Un altro tipo di tristezza è quando sai che è successo qualcosa di negativo nella tua vita, come la perdita di un lavoro o un altro cambiamento indesiderato. Il problema nell’affrontare questo tipo di tristezza è spesso che anche se si conosce la causa, non si ha il controllo sul cambiamento della situazione. Se il tuo animale domestico muore, non puoi riportarlo indietro. In questi casi, puoi semplicemente permetterti di elaborare i sentimenti tristi.

Potresti dover permettere a te stesso di essere semplicemente triste per un po’. Se hai un buon gruppo di supporto di amici e familiari, dovrebbero essere comprensivi del fatto che ti è successo qualcosa di spiacevole e hai bisogno di tempo per guarire prima di sentirti meglio. Parlare della tua tristezza può aiutare. Quando non vi sembra che le persone vicine a voi capiscano, potete rivolgervi a un terapeuta professionista per essere aiutati a elaborare i vostri sentimenti. A volte, ci può anche essere più di una causa della vostra tristezza. Quando i sentimenti negativi si accumulano, può essere più difficile scuoterli. Tuttavia, è possibile rendersi emotivamente più forti praticando la cura di sé che ci rende più felici.

Come smettere di sentirsi tristi

Se stai lottando con la tristezza, ci sono diverse tecniche e cose che puoi fare per essere felice. Qui sotto ci sono alcuni termini che puoi cercare online per trovare modi di affrontare la tristezza:

  • Come alleviare la tristezza?
  • Modi per affrontare la tristezza
  • Consigli per superare la tristezza
  • Come smettere di sentirsi tristi
  • Modi naturali per fermare la tristezza
  • Perché sono triste e cosa posso fare?

Hai molte opzioni per aiutarti a sentirti meglio quando sei triste. Potresti aver bisogno di usare strategie diverse per situazioni diverse, a seconda del motivo per cui ti senti triste in quel momento. Questi suggerimenti dovrebbero aiutarti a trovare alcuni modi per tornare a uno stato più felice:

Conosci te stesso e i tuoi valori

Per sviluppare una felicità duratura nella tua vita, devi sapere cosa è importante per te. Si tratta di pensare a che tipo di persona vuoi essere in definitiva. Gli obiettivi possono aiutarti a raggiungerli, ma non sono i valori di fondo. Dai valore alla famiglia? Il duro lavoro? L’arte? La libertà? La forma fisica? Sapere chi vuoi essere ti aiuterà a mantenere la tua mente concentrata sugli aspetti importanti della tua vita. Sapere che i tuoi valori sono gli stessi, nonostante gli eventi tristi, ti aiuta ad andare avanti e a trovare la tua felicità perché sai chi sei.

Meditare

È dimostrato che la meditazione aumenta i livelli di felicità e diminuisce la tristezza. Meditando sui tuoi valori, puoi mantenere la tua vita in linea con chi vuoi essere. Ricorda che la felicità profonda si trova dentro di te, non dagli altri. La meditazione ti insegna anche a lasciar andare i pensieri problematici o che ti distraggono. Non soffermarsi sul negativo vi aiuterà a sentirvi meglio il più delle volte. Imparare ad evitare le distrazioni vi aiuterà anche a raggiungere gli obiettivi che sono allineati con il vostro sistema di valori. La meditazione aiuta a sviluppare la consapevolezza. Quando si è consapevoli, ci si può cogliere quando ci si concentra sui pensieri negativi e rivolgere i pensieri verso aspetti più positivi della propria vita.

Investire in amicizie

Anche se la felicità viene da dentro, tutti noi abbiamo bisogno di altre relazioni umane nella nostra vita. Non aspettare che i tuoi amici ti contattino. Raggiungili e vedi come stanno. Un’amicizia non dovrebbe riguardare solo ciò che si ottiene da essa. Otterrete di più quando darete anche alle relazioni che avete con i vostri amici, ed è per questo che dovete prima sapere chi siete. Puoi dare te stesso solo se sai cosa hai da dare.

Se non hai un forte gruppo di amici, potresti considerare di costruirne uno. Non abbiate fretta.

Va bene essere schizzinosi riguardo alle persone con cui si passa il tempo. Dopo tutto, spesso diventiamo come le persone con cui passiamo più tempo. Il modo migliore per formare amicizie è essere interessati ai valori dell’altra persona. Trova persone che ritengono importanti le tue stesse cose. Inizia uscendo di casa e andando in posti dove ci sono gruppi di persone interessate alle attività che ti piacciono. Potrebbero essere corsi di pittura, gruppi di lettura, concerti o qualsiasi altra cosa che abbia a che fare con i tuoi interessi.

Mantieni il tuo corpo sano

La salute mentale non proviene da qualche magico spazio invisibile. La tua mente è anche una parte del tuo corpo, e ha bisogno di nutrimento e ossigeno, proprio come il resto di te. Infatti, una delle cose migliori che puoi fare per prenderti cura della tua salute mentale è prenderti cura della tua salute fisica. Tutti i processi del tuo cervello hanno bisogno di un buon nutrimento da un’alimentazione sana. Inoltre, l’esercizio fisico pompa più ossigeno nel tuo cervello, che è assolutamente necessario per il suo corretto funzionamento.

Oltre a questo, ti sentirai meglio quando il tuo corpo si sentirà al meglio. Prendervi cura del vostro corpo vi dà più energia per fare le cose che vi rendono felici. L’esercizio rilascia sostanze chimiche di benessere nel cervello, favorendo sentimenti di felicità e soddisfazione per la tua vita. Non dovete inoltre sottovalutare la spinta alla vostra fiducia e immagine di voi stessi quando sapete che il vostro corpo ha un aspetto migliore. Questo non significa cercare di apparire perfetti, perché non esiste una cosa del genere. Tutti i nostri corpi sono diversi, ma prendersi cura della salute, della forma fisica e dell’igiene ci permette di apprezzare la bellezza che ognuno di noi ha.

Imparare a stare da solo felicemente

Trovi che ti senti triste ogni volta che non hai qualcun altro con te? Sentirsi felici da soli è un’abilità necessaria da imparare per tutte le persone. Non significa che devi preferire stare da solo se sei una persona socievole. Tuttavia, conoscere se stessi ed essere a proprio agio con se stessi è un passo importante per formare amicizie e relazioni sane. Quando sei da solo, prendi quel tempo per scoprire e praticare le cose che ti piacciono di più.

Ridete

Ridere e sorridere può effettivamente stimolare il tuo cervello a sentirsi più felice. Quando ti senti giù, ascolta il tuo comico preferito, leggi una storia divertente o guarda un film stupido. È salutare ridere regolarmente. Se hai un amico divertente, fai in modo di passare più tempo con lui. Probabilmente anche a loro piacerà avere qualcuno con cui ridere.

Mi sento triste o depresso?

Può essere difficile dire quando i sentimenti di tristezza si trasformano in un attacco di depressione. La depressione può essere causata da vari aspetti della salute mentale e può anche essere causata da un fattore scatenante che inizia come normale tristezza. Ma in genere, la tristezza che colpisce il funzionamento quotidiano per più di qualche settimana dovrebbe essere trattata come una possibile depressione. Solo un professionista della salute mentale può formalmente diagnosticare la depressione, ed è una buona idea vedere qualcuno per la diagnosi se la tua tristezza sta causando problemi per diverse settimane o più. I segni della depressione includono l’incapacità di mangiare, l’incapacità di dormire e l’incapacità di godere delle attività che prima ti piacevano. La depressione può portare rapidamente ad altri problemi di salute. Alcune condizioni secondarie legate alla depressione includono:

  • Malattie cardiache
  • Perdita delle ossa
  • Diabete
  • Disturbi alimentari
  • Sistema immunitario generalmente indebolito

A volte, la depressione è causata da un evento che normalmente saresti in grado di affrontare. Se sospetti di avere la depressione, non giudicarti per la tua incapacità di farcela. La condizione è spesso il risultato delle tue capacità di far fronte all’evento, che gradualmente crollano a causa dello stress cumulativo. A differenza degli attacchi di tristezza a breve termine, con o senza una causa diretta, la depressione può non andare via con l’elaborazione del tempo e l’auto-cura. Si dovrebbe cercare un trattamento medico per la depressione al fine di prevenire un peggioramento della salute.

Prevenire una spirale negativa

Nei giorni in cui ci si sveglia con la voglia di non fare nulla, può essere facile lasciare che la tristezza rafforzi la sua presa su di voi e vi tolga l’energia. Ma è proprio in quei giorni che è più importante alzarsi e mettersi in movimento. Come si fa a farlo quando non si ha motivazione perché ci si sente tristi? La cosa migliore da fare è stabilire una routine quotidiana.

Come non sentirsi triste stabilendo una routine

Avere una routine non significa necessariamente non avere tempo libero nella tua giornata. Significa pianificare in anticipo quando sarà il tempo libero. La prima parte della vostra routine è la più importante perché sono le cose che fate quando vi alzate dal letto. Questo è il momento in cui la tristezza può spesso far venire voglia di sdraiarsi e non fare nulla. Sfortunatamente, l’inazione di solito ti fa sentire ancora peggio perché poi ti senti come se avessi sprecato il tuo tempo.

Un modo per superare questa sensazione e la mancanza di motivazione è avere una routine mattutina consolidata che vi faccia sentire bene. Usate l’ora del risveglio per fare alcune cose solo per voi. Questo può essere godersi una tazza di caffè caldo prima del lavoro, lavorare per sentirsi bene con se stessi, meditare o scrivere. Potresti anche scoprire che fare qualcosa di carino per qualcun altro come prima cosa al mattino è una buona motivazione. Potresti fare in modo di mandare un messaggio di buongiorno a un amico ogni giorno e vedere come sta andando.

Ragazza con telefonoFonte: unsplash.com

Se siete in una relazione intima, potreste portare il caffè al vostro partner o lasciargli un bel biglietto dove lo vedrà. Fare queste cose una parte della vostra routine vi dà una ragione per alzarvi dal letto e muovervi, e iniziano la vostra giornata facendo progressi verso i vostri obiettivi e valori, che si tratti di fitness, creatività, una buona relazione romantica, o altro.

Una routine può aiutarvi a rompere le cattive abitudini, anche l’abitudine di sentirsi tristi senza motivo. Quando avete programmato la vostra giornata per includere le cose che sono prioritarie, avete meno tempo per ruminare sui sentimenti negativi. Fondamentalmente, stabilendo nuove buone abitudini, spingi fuori le cattive abitudini dalla tua giornata. Se ti sembra di avere problemi a tenere a bada la tristezza, stabilire una routine può aiutarti.

Cercare un aiuto professionale

Hai provato a utilizzare i suggerimenti qui riportati per smettere di sentirti triste, come meditare, investire nelle tue amicizie e nella tua salute, e stabilire una routine che sia in linea con i tuoi valori, ma ti sembra ancora di sentirti spesso triste? O ti senti triste per settimane? Potresti voler parlare con un terapeuta professionista per escludere la depressione e trovare strategie che funzionano per te per sentirti felice più spesso.

Questi professionisti hanno aiutato molte persone che hanno a che fare con lo stesso tipo di problemi. Puoi contare su questi terapeuti online addestrati per lavorare con te in modo approfondito. Possono aiutarvi ad elaborare la vostra tristezza in modo sano. Sarete anche in grado di imparare come affrontare meglio questi sentimenti. Attraversare attacchi di tristezza da soli non è mai necessario quando puoi rivolgerti a terapisti online ogni volta che ne hai bisogno.

Se sei nuovo all’idea della terapia online, potresti chiederti quanto sia efficace. I ricercatori sono stati al lavoro per rispondere alla domanda. Il New York Times ha recentemente pubblicato un articolo che riassume alcune di queste ricerche. Uno studio che menzionano è quello in cui un gruppo di 100 veterani è stato diviso in due. Un gruppo ha ricevuto una terapia tradizionale in persona, l’altro ha ricevuto cure online. A sei mesi, entrambi i gruppi avevano tassi di miglioramento simili. La depressione è uno dei problemi in cui la terapia online funziona altrettanto bene che di persona (con l’eccezione di casi molto gravi).

Conclusione

Ora che hai letto di più sulla tristezza, dovresti avere una maggiore comprensione di dove puoi rivolgerti quando hai bisogno di aiuto. Parlare con terapisti online può fare una grande differenza. Avrai anche molte altre cose che puoi provare per tornare a sentirti felice. La tristezza è un’emozione normale e presto sarai in grado di sorridere o ridere di nuovo. Fai il primo passo oggi.


Due parole sul nostro processo di revisione

I video, i post e gli articoli non possono sostituire un percorso di supporto psicologico, ma a volte rappresentano il primo o l'unico modo per interpretare un problema o uno stato d'animo. Per i contenuti del nostro blog che trattano argomenti legati a sintomi, disturbi e terapie, abbiamo deciso di introdurre un processo di revisione fondato su tre principi.

Gli articoli devono essere approfonditi

La prima stesura è fatta da uno/una psicoterapeuta con almeno 2.000 ore di esperienza clinica.

Gli articoli devono essere verificati

Dopo la prima stesura, le informazioni e le fonti vengono esaminate da un altro o da un'altra professionista.

Gli articoli devono essere chiari

L'articolo viene rivisto dal punto di vista stilistico, per agevolare la lettura e l'assimilazione dei concetti.

Revisori

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista EMDR. È membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo studio del trauma e della dissociazione).

reviewer

Dott. Luca Barbieri

Psicologo clinico di Milano

Ordine degli Psicologi della Lombardia num. 23251

Psicologo clinico. Ha una laurea in scienze psicologiche e una in psicologia criminologica e forense. Sta svolgendo il percorso di specializzazione in psicoterapia presso l'istituto CIPA di Milano.

reviewer

Dott. Raffaele Avico

Psicoterapeuta, psicotraumatologo e terapista certificato EMDR I

Ordine degli Psicologi del Piemonte num. 5822

Si occupa di divulgazione scientifica e comunicazione scritta e video in ambito di salute mentale, psicologia e psichiatria. E' membro della ESDT (European Society for Trauma and Dissociation) e socio AISTED (Associazione italiana per lo Studio del Trauma e della Dissociazione).